immagine in evidenza dell'articolo come fare trading di criptovaluteIl mondo degli investimenti online è stato fortemente influenzato dalla crescita esponenziale delle criptovalute nell’ultimo decennio, diventando in breve un asset privilegiato, secondo solo al mercato forex, di cui in realtà è una sorta di branca.

Alcuni forex broker hanno addirittura costruito le proprie fortune su questa particolare valuta: basti pensare ad eToro e il suo rapporto privilegiato con Bitcoin.

Ovviamente la costellazione di broker presenti in rete offre anche altre possibilità oltre eToro, che comunque rimane una delle sue rappresentazioni migliori.

Vediamo dunque alcuni tra i migliori forex broker per fare trading su criptovalute, tralasciando ovviamente eToro.

Prima di inoltrarci in questa lista ricordiamo che in Europa gli investimenti online su criptovalute sono fortemente regolamentati dall’ESMA, la quale ha disposto una leva massima e non superiore a 2:1, almeno per i clienti retail.

3 tra i migliori broker per trading su criptovalute

Ricordiamo brevemente qual è l’offerta di eToro in fatto di criptovalute, in modo tale da avere una buona unità di misura per la valutazione dei prossimi broker.

eToro presenta una scelta molte variegata in fatto di criptovalute contandone ben 17 nel suo roster.

Oltre a ciò offre 17 cross-crypto e ben 64 fiat-crypto. Opzioni queste molto importanti che permettono di investire sulle oscillazioni di una valuta crypto in relazione ad altri asset, tra cui l’oro o anche valute tradizionali, dette fiat.

La caratteristica più importante è rappresentata dalla possibilità di compare effettivamente delle criptovalute e non di renderle solo oggetto di investimenti attraverso CFD.

Inoltre eToro mette a disposizione un crypto-wallet in cui conservare le proprie criptovalute, eToroX, anche se in tal caso sono previste delle commissioni.

Ricordiamo che il deposito minimo eToro è di 200 euro, in linea con la media e tranquillamente abbordabile.

Assumendo queste caratteristiche come modello, vediamo allora 3 alternative ad eToro per ciò che riguarda le criptovalute.

1 – Plus500

Plus500 è sicuramente un broker molto famoso ed affidabile, che tra le varie presenta ovviamente  una licenza CONSOB.

Consta di una buona scelta di criptovalute, ben 13, ma un solo cross-crypto, ossia quello tra Ethereum e Bitcoin.

Una nota di merito per niente trascurabile è la piattaforma proprietaria che poco ha da invidiare a piattaforme esterne più blasonate. Inoltre, risulta molto intuitiva e perfetta per principianti.

Tuttavia, ricordiamo che tutti gli investimenti sono vincolati dallo strumento CFD e dunque non è possibile un vero acquisto delle valute cripto.

Infine abbiamo un deposito minimo di 100 euro, addirittura la metà di un ottimo deposito minimo come quello di eToro.

Prova la piattaforma di Plus500!

80.5% dei conti CFD retail perde denaro

2 – NAGA Trader

Anche qui abbiamo un broker con licenza CONSOB ed ESMA che lo rende di sicura affidabilità. È un serio competitor di eToro con il quale condivide qualche caratteristica.

Dispone anch’esso di un’area social molto simile a quella di eToro, e ha un particolare  occhio di riguardo per le criptovalute rispetto ad altri asset.

A fronte delle sole 8 criptovalute presenti, tra cui non mancano per fortuna le principali e più importanti, oltre che la propria (NAGA Coin), dispone di ben 15 asset fiat-cripto, cosa per niente trascurabile.

Per ciò che riguarda le piattaforme, la scelta è senza dubbio di tutto riguardo. Oltre alla buona piattaforma proprietaria, che si difende certamente bene, abbiamo anche MT4 e MT5, tra le più famose ed utilizzate piattaforme del panorama.

Ricordiamo che non sono presenti commissioni sul deposito o l’investimento, ma presenti sul ritiro, talvolta richieste in valuta fiat.

Peculiarità molto interessante è la possibilità di impostare come valuta base dell’account anche una criptovaluta, caratteristica che difficilmente si troverà tra i competitor e che se anche non fondamentale può di sicuro interessare molti utenti.

Proprio come eToro offre la non trascurabile possibilità di comprare a tutti gli effetti le 8 criptovalute presenti attraverso il proprio wallet, così come è possibile ricevere e trasferire al di fuori del broker questi asset.

Tuttavia, ad oggi non è ancora possibile operare con questi asset attraverso CFD, che risulta essere una mancanza comunque non da poco.

Una nota di merito finale riguarda il fatto che il broker non ha stabilito una cifra di deposito minimo. Ogni nuovo iscritto può scegliere liberamente la somma da depositare. Nonostante una situazione simile sia favorevole a chi non dispone di grossi capitali, il broker resta sconsigliato ai neofiti.

Nel caso un principiante voglia approcciare ugualmente questo broker, anche a buon ragione, il consiglio è di impratichirsi con l’account demo, che risulta di buona qualità, così come, quello di fbs broker demo, ad oggi uno dei più completi.

Prova la piattaforma di Naga Trader!

79.67% dei conti CFD retail perde denaro

3 – XTB

Altro broker con licenza CONSOB ed ESMA, XTB partecipa un’altra tipologia di piattaforme, ossia quella degli ecn brokers. Questi broker hanno la particolarità di avere spread molto vantaggiosi se non addirittura minimi.

Il ventaglio di possibilità cripto è abbastanza fornito, con 9 valute disponibili e 14 cross-crypto. Tutto ciò è disponibile su ben 2 piattaforme: MT4 e xStation, che è la piattaforma proprietaria.

Ricordiamo infine che nessuno di questi asset è effettivamente acquistabile, ma solo fruibile attraverso CFD, con leva bloccata come da legge a 2:1.

Anche qui non abbiamo nessun deposito minimo, buona scelta per principianti con poca disponibilità per iniziare.

Prova la piattaforma di XTB!

79% dei conti CFD retail perde denaro