immagine in evidenza dell'articolo bitcoin etoroeToro ha sempre avuto un certo ascendente per Bitcoin, asset che effettivamente ha permesso il vero boom di questo broker oramai quasi 8 anni fa.

Non è un caso che moltissimi siano gli utenti che si sono avvicinati al mondo del trading online o a questo specifico broker proprio grazie a BTC.

Da parte sua, eToro, ha sempre offerto una vasta gamma di possibilità rispetto alle criptovalute, che ne hanno decretato poi il successo di popolarità che oggi possiamo notare.

Nella guida di oggi tenteremo proprio di capire come mai così tanti appassionati di criptovalute scelgono eToro rispetto ad altri broker per investire in Bitcoin.

Vedremo vari aspetti di questo broker, ma non sarà una vera e propria recensione. In questa sede ci interesseremo solo del trading di BTC con eToro, e vedremo solo di sfuggita le caratteristiche principali di questo broker.

Coloro che fossero invece interessati proprio ad approfondire il discorso intorno al broker, possono visitare questa guida sulle opinioni di eToro.

Si tratta di una vera e propria recensione estesa e meticolosa, la quale tratterà per intero tutti gli aspetti di questo broker.

Quanto a noi, il nostro compito è più specifico: vedremo prima di tutto come investire in Bitcoin con eToro, che iter seguire e quali strumenti sono disponibili per questo genere di investimento.

Non mancherà, ovviamente, anche un capitolo dedicato ai costi e alle commissioni richieste per investire con eToro in Bitcoin.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)

Come comprare bitcoin su eToro: primi passi

Per investire in Bitcoin con eToro il primo passo da fare è ovviamente iscriversi al broker. Già qui avremo un primo dubbio da sciogliere: conto demo o conto reale?

In entrambi i casi avremo dei processi di registrazione abbastanza veloci da completare, anche se l’account reale richiederà più dati personali e chiaramente un primo deposito.

Il deposito minimo fissato da eToro è di 200 euro, né troppo alto ma nemmeno tra i più bassi, tutto sommato una cifra giusta per iniziare senza correre rischi eccessivi.

Il conto demo, invece, è semplicemente una simulazione, anche se non presenta nessuna vera differenza con il conto reale.

Se è pur vero che non richiederà nessun deposito, poiché verrà utilizzato un capitale fittizio, tutti gli asset saranno aggiornati live e ci saranno tutti gli strumenti e funzionalità presenti per il conto reale.

Ovviamente, il conto demo è pensato per coloro che non hanno molta esperienza con i mercati finanziari ma che vogliono comunque imparare ad investire in borsa.

Grazie al conto demo di eToro sarà possibile familiarizzare con il settore senza rischiare di perdere denaro reale.

Può essere anche utile a coloro che hanno già esperienza con il trading online, ma non con la piattaforma. in questo modo potranno conoscere tutti gli strumenti di eToro in maniera del tutto gratuita.

 

Ricordiamo, infine, che utilizzare un conto demo gratuito non impegnerà in alcun modo ad utilizzare il conto reale in futuro.

Sarà l’utente in maniera del tutto autonoma a scegliere se il trading online fa per lui o meno.

Come che sia, una volta iscritti dovremo capire in che modo investire in Bitcoin con eToro. Il broker, infatti, mette a disposizione due diverse modalità di investimento, entrambe molto interessanti, come vedremo nel prossimo paragrafo.

eToro Bitcoin: CFD o acquisti reali?

Rispetto alla maggior parte dei broker, eToro permette ben due diverse modalità di investimento per ciò che riguarda i Bitcoin: CFD e acquisti cosiddetti in Real Stock.

Partiamo da quest’ultima modalità.

Acquistare in Real Stock vuol dire comprare e entrare in possesso di alcuni Bitcoin a tutti gli effetti. Questo vuol dire che:

  • non si potrà usare la leva finanziaria, ossia quello strumento che permette di amplificare in maniera artificiale l’esposizione sul mercato di un dato investimento. Strumento molto utile, può risultare assai pericoloso nelle mani sbagliate;
  • è possibile unicamente andare long;
  • non verranno addebitati i costi di overnight;
  • possedendo per davvero i Bitcoin acquistati, potranno essere anche spostati su altre piattaforme o wallet, come ad esempio eToroX, sui cui diremo qualcosa in seguito.

Se, invece, si decide di investire attraverso i contratti per differenza, la situazione sarà ben diversa. Prima di tutto chiariamo cosa sono i CFD.

Si tratta di uno strumento derivato, che replica la quotazione degli asset reali.  Utilizzare i CFD vuol dire sfruttare le oscillazioni prodotte dal mercato, he l’investitore dovrà prevedere per ottenere profitti.

Ciò implica che:

  • investire in CFD permette sia di acquistare che vendere allo scoperto. In questo modo anche in caso di crisi, l’investitore può comunque ottenere dei profitti;
  • è possibile utilizzare la leva finanziaria, ma soli fino a 2:1, ossia il livello minimo. Questo accade poiché le cryptovalute, e Bitcoin in testa, sono tra gli asset più rischiosi e volatili sul mercato. Essendo la leva finanziaria già uno strumento rischioso di suo, l’ESMA ha preferito applicare queste limitazioni;
  • sono presenti alcune commissioni, come le odiose tasse di overnight. Tuttavia, per fuggirle, basterà semplicemente non tenere delle posizioni aperte durante la notte.

Data l’importanza del tema, approfondiremo il capitolo su costi e commissioni presenti su eToro, poiché per un trader è molto importante sapere esattamente come sta utilizzando il proprio denaro.

eToro Bitcoin: costi e commissioni

Il motto di eToro recita “investire senza commissioni”, tuttavia abbiamo già visto come alcune tasse siano presenti, dunque qual è la verità?

eToro non presenta effettivamente commissioni sulle operazioni, come può accadere quando si investe attraverso una banca.

Tuttavia, come è ovvio che sia, il broker deve generare profitti dalla sua attività, e ciò avviene anche attraverso alcune di queste commissioni.

La prima tassa con cui abbiamo fatto conoscenza è la famosa tassa di overnight.

Si tratta di una commissione situazionale, che scatta, cioè, solo al verificarsi di determinate situazioni.

Prima di tutto, può essere applicata solo agli investimenti in CFD. In secondo luogo, scatterà solo se una posizione viene mantenuta durante la notte. Basterà chiudere al momento giusto per non incorrere in questa tassa.

Si tratta comunque di una tassa tutt’altro che cara: se investiamo 100 euro in Bitcoin e lasciamo la posizione aperta anche di notte, la tassa ammonterà a 0,076 euro per ogni notte.

Veniamo allo spread, vera fonte di profitto per i broker. Si tratta di una tassa che può variare a seconda dello stato dei mercati o dell’asset in questione. Quando si aprirà una posizione su eToro, questa partirà immediatamente in negativo e ciò è dovuto proprio all’influsso dello spread.

Passiamo ora ad un argomento correlato e vediamo quanto denaro serve davvero per comprare Bitcoin su eToro.

Quanto denaro serve per comprare Bitcoin su eToro

Comprare Bitcoin su eToro potrebbe rivelarsi meno dispendioso di quello che potrebbe sembrare ad una prima occhiata.

L’importo minimo per acquistare Bitcoin è di 25 euro, che secondo le molte opinioni su eToro, risulta molto conveniente. Dopotutto, un simile importo permetterà anche a chi non dispone di enormi capitali di investire in questo asset senza eccessivi problemi.

Questo prezzo, però, sebbene bastevole per investire in BTC, non coprirà le spese nel caso volessimo spostare i nostri Bitcoin al di fuori della piattaforma.

Per fare una cosa del genere si dovrà possedere in dollari o euro l’equivalente di 0,0086 BTC. A ciò va anche aggiunta una commissione di 0,0005 BTC.

Ma facciamo un esempio pratico.

Se vogliamo ritirare BTC per un valore di 10.000 euro, saremo anche costretti ad aprire una nuova posizione del valore di 86 euro o superiore. Fatto ciò, subiremo un’ulteriore commissione di 5 euro.

Non si tratta di spese esagerate, tuttavia è sempre bene ricordarle per gestire nella maniera migliore i propri capitali.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO ETORO E PROVA!

(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)

Come acquistare e vendere Bitcoin su eToro

Aprire una posizione su eToro, che sia in CFD o Real Stock, è molto semplice. Come possiamo vedere dall’immagine, basterà cercare BTC o Bitcoin nell’apposita barra delle ricerche. A quel punto digitare su “Trade” e scegliere poi una tra Buy e Sell. Ovviamente in questo caso sceglieremo Buy.

Aprire una posizione in bitcoin su eToro

eToro regala molte possibilità diverse per investire i Bitcoin. Se si decide di acquistare direttamente in Real Stock questo asset, l’investitore punterà ad ottenere profitti in futuri aumenti di valore. A quel punto basterà spostarlo su altre piattaforme, come appunto eToroX, e magari rivendute.

Per fare ciò basterà spostare la criptovaluta su una piattaforma esterna, come lo stesso eToroX.

Tuttavia le opzioni offerte da eToro per investire in BTC sono molte, soprattutto parlando anche di CFD.

Prima di tutto, è possibile scambiare la criptovaluta con valute fiat diverse dal dollaro, a cui è in realtà ancorata.

Tra queste possiamo contare: Euro, Sterlina Inglese, Yen Giapponese, Dollaro Neo Zelandese, Dollaro Canadese e Franco Svizzero.

È possibile anche scambiare BTC con altre criptovalute seguendone il controvalore, come EOS, Stellar, Ethereum.

Infine, è addirittura possibile scambiare BTC con l’oro, seguendone il controvalore. Insomma, le opzioni non mancano

Detto su quali possibilità offre eToro circa l’acquisto e Bitcoin, vediamo ora come vendere questo asset.

Come possiamo vedere dall’immagine, per vendere BTC basterà cliccare sull’icona “portafoglio” presente nel menù a sinistra.

Chiudere una posizione in bitcoin su eToro

Da lì, bisognerà semplicemente trovare la posizione in Bitcoin e premere sulla “crocetta rossa” sulla destra. A questo punto si aprirà una tendina, in cui decidere dei dettagli dell’operazione.

Sarà infatti possibile sia chiudere per intero l’operazione, sia terminarne solo una parte. Ricordiamo, comunque, che non verranno applicate commissioni sulla chiusura dell’investimento.

eToro Bitcoin: servizi aggiuntivi

eToro presenta diverse interessanti caratteristiche per ciò che riguarda l’investimento in Bitcoin. Come abbiamo avuto modo di vedere, eToro è tra i pochissimi broker a permettere il famoso acquisto in Real Stock.

La caratteristica più interessante di questo broker è probabilmente, però, eToroX, un wallet online pensato proprio per facilitare le operazioni di per gli utenti del broker.

Senza entrare troppo nei dettagli, risulta senza dubbio un buon servizio, molto sicuro ed efficiente, soprattutto considerando la poca esperienza di questa azienda in materia di crittografia e tecnologie Blockchain.

Tuttavia, per quanto apprezzabile possa essere il tentativo, eToroX rimane ancora un prodotto leggermente inferiore rispetto ad altri wallet da anni impiegati nel settore. ciò su cui può sicuramente migliorare facilmente sono i costi, ancora molto alti rispetto alla concorrenza.

Un altro apprezzatissimo servizio offerto questa volta gratuitamente da eToro e l’analisi tecnica, ottima per studiare la situazione dei mercati.

Ciò è possibile grazie alla collaborazione tra il broker e CoinFI, che mette a disposizione le analisi dei propri analisti in maniera del tutto gratuita per gli utenti.

Ovviamente sviluppare strategie in maniera del tutto autonoma è ciò a cui deve aspirare ogni trader, tuttavia risulterà ben chiaro quanto un simile servizio possa essere utile per gli investimenti.

Investire in Bitcoin su eToro conviene?

Dopo aver descritto ed analizzato l’offerta di eToro circa i Bitcoin, possiamo finalmente trarre qualche importante conclusione sul tema. La domanda che molti lettori si staranno facendo a questo punto è: ma investire in Bitcoin con eToro conviene?

Sicuramente si tratta di uno dei migliori broker in circolazione, senza contare l’enormità di servizi e possibilità offerte per questo genere di asset.

I costi sono anche molto contenuti, o comunque non dissimili da altri broker simili. Inoltre, la possibilità di contare su servizi quali eToroX, per quanto non sia certo perfetto, aggiunge profondità ad un’esperienza già di per sé molto ricca.

Insomma, la risposta può essere effettivamente positiva, tuttavia andranno comunque fatte alcune precisazioni.

Il trading è un settore complesso e denso di rischi, come anche sicuramente di possibilità. Ciò che gli aspiranti trader non devono assolutamente dimenticare è l’importanza dello studio e della pratica, senza le quali molto difficilmente si potranno ottenere dei risultati soddisfacenti.

Per questo, invitiamo tutti i novizi di provare prima il conto demo eToro, con il quale familiarizzare con il settore ed imparare le basi degli investimenti online.

Chi invece, volesse approfondire alcuni dettagli del broker non trattati in questa sede, come il Copy Trading o l’Area Social, è invitato a visitare la recensione eToro opinioni, in cu verranno analizzati per esteso tutti i dettagli di questa piattaforma.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)