immagine in evidenza dell'articolo come fare trading da casaDopo aver passato ore e ore ad aggiornarsi su strumenti tecnici, strategie di investimento e caratteristiche delle offerte di ciascun forex broker, una domanda ancora rimane senza risposta.

Come fare trading da casa?

Si sa cosa si vuole fare, si sa approssimativamente come lo si vuole fare e tramite quale piattaforma. Ma la strumentazione? Cosa è indispensabile? Quali sono i requisiti materiali per fare trading online?

Ebbene, in questo approfondimento tratteremo di cosa risulta essere indispensabile per poter iniziare ad investire con i migliori forex broker, quali componenti non devono assolutamente mancare.

Capitale necessario

Si tratta di una cosa ovvia, ma per fare trading online si deve avere un capitale di partenza di una certa entità.

Vi sono broker che permettono di iniziare con depositi minimi simili a quelli di eToro (il deposito minimo eToro, lo ricordiamo, è di 200€). Tuttavia, nel caso in cui non si possedesse una simile cifra, vi sono anche broker che permettono di iniziare ad investire con meno.

Cosa assolutamente fondamentale è che il capitale da destinare agli investimenti non deve essere assolutamente necessario per altro. Effettuare un deposito per poi essere costretti a ritirarlo dopo qualche mese o settimana non ha alcun senso.

Prova la piattaforma di eToro!

75% dei conti CFD retail perde denaro

Computer e connessione internet: performance necessaria

Fortunatamente fare trading online non necessita di un comparto hardware particolarmente performante.

La maggior parte dei broker, compresi gli ecn brokers, permette di operare sulle piattaforme MetaTrader (sia la 4 che la 5), le quali funzionano bene anche su PC datati.

Nel caso in cui si sfruttino le WebTrader, ovvero le piattaforme web, potrebbe essere richiesto un computer un po’ più performante, ma sempre e comunque nei limiti dell’accessibilità di un portafoglio esiguo. Per fare trading online non servono computer da gaming.

Il discorso sulla performance, invece, cambia notevolmente se si considera l’aspetto della connessione internet.

Come suggerisce banalmente il nome, il trading online comprende investimenti che vengono tutti realizzati online. Per questo motivo possedere una connessione stabile e veloce è essenziale.

Specialmente se si ha intenzione di fare scalping, la velocità della connessione è di fondamentale importanza. Se si è soliti collegarsi alla rete tramite il Wi-fi, per lo scalping consigliamo una connessione LAN in modo da abbattere del tutto le interferenze e i potenziali disturbi di rete legati alla latenza.

Per testare la propria connessione si può impiegare anche il conto demo fornito da un qualsiasi broker. Come abbiamo detto nell’approfondimento su fbs broker demo, infatti, questa tipologia di conto è una simulazione di trading a tutti gli effetti.

Questo significa che se si notano ritardi nell’esecuzione degli ordini sulla demo la colpa è da attribuire integralmente alla connessione. In questi casi è bene rivedere il proprio abbonamento.

Prova la piattaforma di FBS!

74-89% dei conti CFD retail perde denaro

Schermi e telefono: per un’operatività migliore

Si tratta di due requisiti consigliati: si può fare trading anche senza ma prima o poi si dovrà provvedere a munirsene.

Gli schermi, in particolar modo, sono una caratteristica che accomuna qualsiasi filmato, registrazione o scena di investimenti: tutti i trader ne posseggono almeno un paio collegati in serie.

Avere più schermi dinanzi a sé permette di tenere sotto controllo più situazioni contemporaneamente, andando ad intervenire su ciascuna con maggior tranquillità e calma rispetto allo zapping schizofrenico tra più schede e programmi aperti su un solo schermo.

Può sembrare una sciocchezza, ma si tratta di un fattore decisamente rilevante.

Se si vuole optare per la soluzione migliore bisognerebbe munirsi di più schermi con frequenza di aggiornamento superiore ai 60Hz. I trader professionisti usano schermi con frequenza di aggiornamento di oltre 120Hz, ma in questo caso la spesa per il comparto hardware del PC salirebbe enormemente.

La gestione di più schermi con una tale frequenza di aggiornamento, infatti, non è gestibile da un computer di fascia medio-bassa.

Il telefono, invece?

Il telefono risulta essere un ottimo strumento preventivo per eventi rari ma potenzialmente catastrofici. Se, ad esempio, il computer ha un problema, la connessione si interrompe o vi è un blackout mentre si sta operando, come si fa a chiudere un investimento che andava necessariamente chiuso?

La maggior parte dei broker presenta una linea telefonica appositamente dedicata a questo tipo di emergenze, motivo per cui avere un telefono (cordless è meglio) a propria disposizione permette di evitare che un accidente si trasformi in un disastro.

Una postazione comoda

Non per ultimo, fare trading online da casa richiede una apposita postazione. Sia che si programmi di fare trading per un’ora sia per quattro o più ore, è necessario avere una postazione appositamente apparecchiata.

Una poltrona comoda, una scrivania con fogli e penne per gli appunti. Tutto questo permetterà di non fasi mancare nulla al momento del bisogno. La scrivania, inoltre, può ospitare anche libri e manuali che possono essere prontamente consultati quando si rivela necessario.

Anche la salute vuole la sua parte: dovendo passare abbastanza tempo davanti ad uno schermo è opportuno munirsi di occhiali schermanti contro la luce blu e, eventualmente, delle gocce per inumidire gli occhi.

In questo modo possono essere prevenuti disturbi anche fastidiosi, come emicranie e giramenti di capo.