Cosa sono i CFD Azionari? [Guida Completa 2021]

logomark Filippo Ucchino calendar Ultimo Aggiornamento: September 2021 timer 7 min lettura

In questa rapida guida affronteremo l’importante tema dei CFD Azionari: Cosa sono? Quali sono i principali vantaggi nel loro utilizzo? Risponderemo a queste ed altre domande cruciali per tutti i trader che vogliono trarre il massimo profitto dalle proprie operazioni online.

Quando si operano investimenti tramite broker cfd, è necessario conoscere nello specifico gli strumenti che si andranno ad utilizzare. I CFD sono l’arma per eccellenza per milioni di trader in Europa e la loro natura speculativa li rende decisamente interessanti.

Questi speciali contratti per differenza nascono in Inghilterra nei primi anni ‘90, e presto si diffondono in tutta Europa nella comunità finanziaria rendendo il trading notevolmente più dinamico.

Elenco dei contenuti

Cosa sono i CFD azionari?

I CFD (dall’inglese Contracts for Difference) sono strumenti finanziari “derivati” in quanto il loro prezzo deriva dal valore di altri strumenti d’investimento denominati “sottostante”.

Invece che negoziare direttamente quel determinato asset, i CFD permettono di speculare sul prezzo di uno specifico strumento finanziario senza possederlo realmente, investendo esclusivamente sulla variazione di prezzo nel tempo del sottostante.

Una caratteristica principale dei CFD rispetto agli altri strumenti finanziari è che con essi è possibile investire e realizzare profitti sia dal rialzo del prezzo dell’asset in questione (posizione long) che dal ribasso del prezzo del sottostante (posizione short).

Sono molto utilizzati per sfruttare le normali oscillazioni dei mercati e cercare di guadagnare in maniera bilaterale ad ogni inversione di trend.

I CFD azionari sono i contratti per differenza che utilizzano i titoli azionari come sottostante. Aprendo posizioni con i CFD azionari si andrà a speculare sull’andamento di prezzo di un determinato titolo del mercato azionario senza entrare realmente in possesso dell’azione reale, ma “copiando” il valore di prezzo e “puntando” sull’eventualità che questo cresca o diminuisca nel tempo.

Un’altra caratteristica importante nell’utilizzare i contratti per differenza la troviamo nella possibilità di usufruire dello strumento della Leva Finanziaria.

Questo moltiplicatore permette al trader di aumentare esponenzialmente la propria esposizione sul mercato dei CFD azionari, moltiplicando l’operazione fino a 30 volte per i clienti retail, con capitale che viene “prestato” direttamente dal broker cfd.

Per le sue potenzialità decisamente elevate la Leva Finanziaria è spesso considerata un’arma a doppio taglio. Infatti così come può moltiplicare i profitti, in caso di andamento inverso alla posizione che si è aperta si andranno a moltiplicare anche eventuali perdite.

trading di cfd azionari

CFD Azionario vs Azioni reali: Pro e contro

Ad oggi i CFD sono disponibili in molti paesi del mondo:

  • Gran Bretagna
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Portogallo
  • Germania
  • Svizzera;
  • Italia;
  • Singapore;
  • Sudafrica;
  • Australia;
  • Svezia;
  • Francia;
  • Irlanda;
  • Giappone;

Negli altri paesi non sono ancora ammessi o del tutto banditi, come negli USA dove non vengono permessi così come previsto dalla US security and Exchange Commission.

Questo perchè l’utilizzo dei CFD non è certo privo di rischi e nemmeno esente da costi e commissioni. Rispetto al mercato degli strumenti finanziari reali i contratti per differenza hanno differenti pro e contro utili a determinarne potenzialità e rischi.

I principali pro dei CFD azionari sono:

  • Si possono aprire numerose operazioni anche contemporaneamente in quanto per investire con i CFD azionari sono sufficienti capitali minimi, a differenza delle azioni reali che spesso vengono acquisite per intero e necessitano di volumi di investimento maggiori e “congelati” per molto tempo;
  • Nel trading con i CFD azionari è possibile utilizzare la Leva Finanziaria fino a proporzioni di 30:1, aumentando così come si è visto precedentemente la propria esposizione sul mercato. Negli investimenti con azioni reali la Leva Finanziaria non è concepita;
  • Utilizzando i Contratti per differenza è possibile aprire posizioni sia long che short, ciò significa che si può puntare sia sul rialzo di un determinato sottostante sia sul suo ribasso. Operando con azioni reali si potrà esclusivamente investire sul rialzo del valore del titolo scelto e ogni eventuale ribasso porterà ad una perdita di capitale.

I maggiori contro nell’utilizzo dei CFD azionari sono:

  • Lasciando aperte le operazioni oltre gli orari di chiusura dei mercati si andrà incontro al pagamento di particolari commissioni chiamate: “tassi di Overnight” oppure “Rollover”. Questi costi sono richiesti dal broker per mantenere aperte le posizioni fino alla nuova finestra di mercato. Negli investimenti con azioni reali queste tipologie di costi non vengono applicate;
  • Per loro natura, essendo strumenti derivati, i CFD comportano un rischio più elevato delle azioni reali. Infatti se investendo nei mercati reali non si può perdere più di quanti si è deciso di investire, attraverso i CFD si rischia di accumulare perdite anche più elevate del capitale messo a disposizione per operare.

Per questa ragione si introduce il concetto di “margine”: il broker permette di aprire operazioni con i CFD azionari solamente quando sul proprio conto vi è un sufficiente margine a garanzia dell’operazione stessa. Solitamente per CFD azionari il margine iniziale necessario ad aprire la posizione di trading è compreso tra 3% e 30%, mentre il margine variabile è fissato al prezzo di mercato.

Analizzati i principali vantaggi e svantaggi nell’utilizzo dei CFD azionari è possibile rendersi conto di quali possano essere le strategie più efficienti da adottare con questi strumenti.

I CFD azionari vengono usati principalmente per operare numerosi investimenti di breve, se non brevissima durata, cercando di raggiungere obiettivi di trading sul breve periodo.

Si tratta del cosiddetto trading intraday, che inizia e termina nell’arco di qualche ora o dell’intera giornata, evitando così i costi di Overnight imposti per mantenere aperte le posizioni alla chiusura dei mercati. Gli investimenti con azioni reali invece solitamente si configurano per il raggiungimento di obiettivi di medio o lungo periodo e possono durare mesi o addirittura anni.

Vendere azioni allo scoperto con i CFD azionari

Come abbiamo accennato in precedenza, l’utilizzo dei CFD azionari ha tra le sue principali potenzialità quella di poter operare investimenti al ribasso. Speculare investendo anche quando il prezzo di un titolo scende è una caratteristica unica dei CFD e prende comunemente il nome di: “vendita allo scoperto”.

È anche vero che i grandi fondi di investimento e i grandi istituti bancari possono operare la vendita allo scoperto sulle azioni reali (vendita allo scoperto classica).

Tornando agli investitori retail, si può operare la vendita allo scoperto, aprendo posizioni short, solo tramite i CFD, cercando di ottimizzare al massimo gli investimenti anche nei momenti in cui il mercato attraversa trend laterali e compie continue fluttuazioni.

Speculare sul ribasso del sottostante porterà ad un discreto vantaggio in situazioni favorevoli di mercato, tuttavia prevedere gli andamenti non è affatto semplice e il rischio di incorrere in perdite anche significative risulta molto elevato.

I broker cfd mettono a disposizione molti strumenti per automatizzare le operazioni sul breve periodo come gli ordini di stop loss and take profit che permettono di impostare i livelli di prezzo a cui chiudere automaticamente l’operazione.

Esempio sul funzionamento della classica vendita allo scoperto

Si è parlato precedentemente della vendita allo scoperto classica, applicata dai grandi istituti finanziari anche nei mercati reali dove si detiene direttamente il sottostante.

Spesso questa definizione di vendita allo scoperto crea confusione con quello che è invece il concetto relativo al trading con CFD azionari.

Ci teniamo quindi a precisare cosa distingue la vendita allo scoperto classica da quella che si opera con i broker CFD riportando un pratico esempio.

La vendita allo scoperto con sottostante avviene quando un investitore A prende in prestito un determinato asset ad un investitore B.

L’investitore A vende l’asset preso in prestito al prezzo di mercato (in questo esempio a 100$) all’investitore C. Nel successivo medio periodo il prezzo dell’asset subisce un ribasso e perde un 20% del valore scendendo a 80$.

L’investitore riacquista l’asset al nuovo prezzo inferiore di 80$ e lo restituisce saldando il prestito iniziale con l’investitore A.

In questo scambio di sottostante, la variazione del -20% del prezzo ha permesso all’investitore B di guadagnare 20$ grazie alla vendita allo scoperto dell’asset.

Solitamente il prestito iniziale viene concesso con degli interessi che l’investitore B deve sottrarre dal ricavato dell’operazione.

Nel trading CFD sui mercati azionari l’attuazione della cosiddetta short selling è ben diverso e molto più intuitivo, aprendo una posizione short ricaverai dei profitti allo scendere del prezzo (calcolato in pip) e accumulerai perdite se il prezzo cresce.

Utilizza il conto demo di un broker CFD per fare pratica prima di investire capitale reale.


image-banner-example-1024x448
Per rimanere meglio informati

Trova e confronta i migliori
Broker Online per te

Il trading di CFD, FX e criptovalute comporta un alto grado di rischio. Tutti i broker mostrano la percentuale dei conti di investitori retail che perdono denaro quando fanno trading di CFD sulle loro piattaforme. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’elevato rischio di perdere i tuoi soldi, e sapere che è necessario conoscere il funzionamento di CFD, FX e Criptovalute. Le criptovalute non sono uno strumento adatto a tutti gli investitori in quanto il loro valore è molto volatile. Il trading di criptovalute non è regolamentato da alcun quadro normativo dell'UE. Il tuo capitale è a rischio. La presente pagina è destinata esclusivamente a scopo didattico. Non deve essere intesa come consulenza operativa per gli investimenti, né come invito alla raccolta del pubblico risparmio. Qualsiasi risultato reale o simulato non costituisce garanzia di possibili risultati futuri. L'attività speculativa nel mercato forex, così come in altri mercati, comporta notevoli rischi economici; chiunque svolga attività speculativa lo fa sotto la propria responsabilità.
INFORMATIVA SULLA PUBBLICITÀ: InvestinGoal è completamente gratuito per tutti. Sebbene potremmo ricevere delle commissioni da alcuni dei broker che segnaliamo, questo non influisce sulla qualità delle nostre recensioni o delle nostre classifiche, che sono redatte in completa indipendenza e obiettività, seguendo una metodologia imparziale. Aiutaci a continuare a fornire le migliori recensioni gratuite di broker aprendo il tuo conto seguendo i nostri link. Leggi la nostra Informativa sulla Pubblicità per saperne di più.
Copyright © 2021 – Tutti i diritti riservati. / Privacy e Cookie Policy / Termini di Utilizzo / Sitemap