immagine d'anteprima etoro crypto feesIl broker eToro ha costruito molto della sua fama intorno all’offerta circa le cryptovalute, e nel tempo non faticò a diventare un punto di riferimento per gli appassionati di questo peculiare asset.

Per questo motivo, chi oggi volesse investire in criptovalute sicuramente penserà ad eToro come prima possibile soluzione.

Nella guida di oggi analizzeremo un aspetto molto importante legato al mondo degli investimenti, ossia le tasse e gli spread per ciò che riguarda il mondo delle valute crypto.

Chi volesse invece conoscere il broker in ogni sua caratteristica può visitare questa guida sulle opinioni di eToro, in cui verranno analizzati tutti i tasselli che compongono il mosaico chiamato eToro.

Tornando a noi, prima di tutto andremo a capire cos’è lo spread, come funziona e che ruolo svolte nell’ambito del trading online con particolare attenzione per il mondo delle valute crypto.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)

eToro crypto fees: cos’è lo spread

Molti investitori alle prime armi non conosceranno questo concetto, che in realtà risulta importantissimo.

Secondo definizione, lo Spread indica la differenza tra Bid e Ask, termini inglesi che vanno ad indicare il prezzo con cui viene comprato un bene finanziario e quello di vendita.

È da questa differenza che il broker ottiene i suoi profitti: eToro, come altri broker, pubblicizza la sua politica di zero commissioni, ma occhio proprio allo spread che le sostituisce.

Ogni società, dopotutto, deve produrre degli utili, e i broker fanno ciò attraverso lo spread.

Sono proprio quest’ultimi a decidere il valore dello stesso, che terrà conto di vari fattori. Prima di tutto la natura dell’asset, la loro volatilità o le specifiche condizioni del mercato. Esistono alcuni fattori anche più particolari, come la tipologia di conto che si apre con eToro.

Per questo, controllare i livelli di spread è un’operazione importantissima, poiché ogni broker può risultare più o meno conveniente per il trader.

Dopo questa breve introduzione, vediamo prima di tutto quali sono le criptovalute offerte da eToro e che livelli di spread sono applicati.

eToro crypto fees: valute disponibili

La lista di criptovalute offerta da eToro è molto fornita: non mancano i titoli più importanti del settore, Come Bitcoin ed Ethereum, ma nemmeno si è lesinato nel proporre alt-coin meno note al grande pubblico.

Come fu per Bitcoin nel 2012, ognuna di questi titoli potrebbe vedere crescite miracolose in futuro, per questo vale la pena tenere d’occhio anche quelle meno famose.

Ad ogni modo la lista di criptovalute disponibili sulla piattaforma è la seguente:

  • Bitcoin;
  • Ethereum;
  • Bitcoin Cash;
  • Ripple;
  • Dash;
  • Litecoin;
  • Ethereum Classic;
  • Cardano;
  • MIOTA;
  • Stellar;
  • EOS;
  • NEO;
  • TRON;
  • ZCASH;
  • Binance Coin;
  • Tezos.

Ci troviamo di fronte d un’offerta mastodontica e difficilmente pareggiabile da altre piattaforme, che testimonia l’interesse del broker per questo settore.

Tuttavia, non è detto che solo il numero possa qualificare questa offerta come conveniente, per questo nel prossimo paragrafo vedremo i livelli di spread associati ad ogni cryptovaluta.

eToro crypto fees: livelli di spread

Prima di dare un’occhiata ai livelli di spread associati ad ogni criptovaluta, dobbiamo ricordare che questi possono variare nel tempo, a seconda delle condizioni di mercato per esempio.

Inoltre, chi non è abituato a tradare criptovalute noterà di certo che i livelli di spread sono mediamente piuttosto alti. Ciò non è tanto dovuto ad eToro, ma dalle caratteristiche del mercato stesso.

Come molti sapranno, il mercato delle valute crypto è tra i più volatili, e questo causa primariamente spread più alti.

Fatte queste importanti puntualizzazioni, vediamo i livelli di spread presenti su eToro:

  • Bitcoin 75 %;
  • Ethereum 90 %;
  • Bitcoin Cash 90 %;
  • Ripple 45 %;
  • Dash 90 %,
  • Litecoi 90 %;
  • Ethereum Classic 90 %;
  • Cardano 90 %;
  • MIOTA 5 %;
  • Stellar 45 %;
  • EOS 90 %;
  • NEO 90 %;
  • TRON 5 %;
  • ZCASH 5 %;
  • Binance Coin 45 %;
  • Tezos 5 %.

Si tratta di livelli non certo bassissimi, tuttavia la quantità di asset disponibili compensa in un qualche modo il loro costo.

Inoltre, si eToro è anche possibile acquistare in senso pieno queste criptovalute, cosa che ben pochi broker possono offrire, che invece permettono di scambiare unicamente i CFD di questi asset.

Prima di vedere questo aspetto dell’offerta eToro, completiamo il nostro discorso intorno alle commissioni riguardante le criptovalute scambiate attraverso CFD, facendo la nostra conoscenza con la Overnight fee.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO ETORO E PROVA!

(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)

eToro crypto fees: tassa di overnight

La tassa di overnight è una commissione non obbligatoria, che scatta nel caso tenessimo una posizione aperta durante la notte.

Per evitarla, dunque, basterà chiudere tempestivamente le nostre posizioni. Ricordiamo che la tassa di overnight agisce solo quando scambiamo in CFD, e cioè quando investiamo utilizzando la leva finanziaria o andando short.

Questa tassa, inoltre, varia sia a seconda dell’asset che stiamo scambiando, alla quantità di leva e anche all’importo del nostro investimento. Pertanto, non presenta dei livelli fissi, ma può mutare da giorno a giorno.

Varia in base all’asset che si sta negoziando, alla quantità di leva utilizzata, e dalla quantità di denaro investita.

Se si comprano crypto come reali (ovvero attraverso investimenti long, 1:1) non c’è tassa di overnight, così come non ci sarà spread.

eToro fornisce anche un wallet proprietario per tutti coloro che, una volta acquistate delle criptovalute, vogliono conservarle in un portafoglio esterno: eToroX.

Anche l’utilizzo di eToroX prevede delle commissioni, come vedremo nel prossimo paragrafo.

eToro crypto fees: commissioni su eToroX

eToroX è un cryptowallet, ossia un portafoglio virtuale che permette di immagazzinare e scambiare cryptovalute.

Il progetto è nato nel 2018 e ha goduto di buona fama soprattutto per il livello di sicurezza offerto, che utilizza una crittografia FIPS 140, uno standard di sicurezza paragonabile a quello che possono garantire alcune agenzie militari, per intenderci.

Detto ciò, veniamo a ciò che più ci interessa, ossia le commissioni previste per coloro che si avvalgono di questo servizio.

Esistono diversi tipi di commissioni applicabili alle operazioni che andremo a compiere, tuttavia queste possono cambiare in seguito ad un gran numero di fattori, come la stessa natura delle operazioni, la situazione dell’asset, del settore o del mercato in generale e altro ancora.

Generalizzarle è impossibile, per questo invitiamo i lettori a visitare la pagina stessa del broker oppure eToro opinioni, una recensione completa in cui verrà fatta luce su tutti gli aspetti di questo broker.

Qualcosa in più la possiamo dire sulle tasse di conversione, che presentano questi livelli:

  • Conversione Crypto-Crypto da 0.1% a 0.4%;
  • Conversione Flat-Crypto da 1% a 4%.

Infine, potrebbe anche essere applicata una cosiddetta blockchain fee, ma anche in questo caso si consiglia di visitare la pagina del broker o avvalersi dell’ottima assistenza di eToro.

Secondo le opinioni su eToro, il wallet rappresenta sicuramente un tentativo apprezzabile di offrire maggiori servizi ai propri utenti, ma le commissioni sembrano piuttosto alte, soprattutto se guardiamo ai wallet esterni specializzati.

Nulla da dire sul livello di sicurezza e la qualità generale del prodotto, ma ci si aspetta dei miglioramenti, anche perché molti utenti preferiscono ancora lasciare le proprie criptovalute sulla piattaforma di eToro dopo averle acquistate.

Proprio sul lato commissioni, in realtà, eToroX da il peggio di sé. Seppur in parte giustificate dal livello di sicurezza assolutamente di livello altissimo, siamo certi che si possa fare di meglio.

Con questo abbiamo concluso il nostro discorso intorno alle crypto fees su eToro, ma prima di terminare vorremmo fornire alcuni importanti consigli a tutti i lettori che ci hanno seguito fino a qui.

Conclusioni

eToro è sicuramente tra i leader del settore e questa posizione di prestigio è stata anche e soprattutto costruita grazie all’offerta intorno alle cryptovalute.

È onestamente difficile trovare dei broker che possano eguagliare l’offerta di eToro per ciò che riguarda il numero di asset offerti, considerando anche che è possibile acquistarli in senso pieno.

Se pensiamo anche ad eToroX, non possiamo che fare un plauso per la varietà e la qualità dell’offerta messa a disposizione da questo broker.

Tuttavia, le commissioni tendono ad essere leggermente più alte della norma, ma dobbiamo anche considerare che eToro non richiede tasse su nessuna operazione, il che è di certo un vantaggio.

Questi costi, però, potrebbero diventare un problema per coloro che hanno poca o nessuna esperienza con il trading online.

Per questo motivo conviene sempre maturare un po’ di esperienza attraverso il conto demo di eToro, che permetterà di interfacciarsi e gestire queste spese in vista dei futuri investimenti reali.

Per il resto rinnoviamo il consiglio di visitare la pagina del broker che contiene tutte le informazioni utili per il trading crypto e non solo.

Un altro modo per imparare a conoscere meglio il broker è leggendo la recensione eToro opinioni, tratterà per esteso ogni singolo aspetto riguardante la piattaforma, gli strumenti, asset proposti e costi.

Dopotutto, conoscere un broker prima di utilizzarlo è una regola d’oro che non andrebbe mai dimenticata quando si fa trading online.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)