Fare scalping sul Forex: Guida completa e Consigli per il 2021

logomark Filippo Ucchino calendar Ultimo Aggiornamento: November 2021 timer 5 min lettura

Nel trading online esistono numerose tecniche e strategie per investire, così come esistono tanti mercati sui quali indirizzarsi per i propri investimenti. Tra i vari mercati, uno dei più diffusi è il Forex, cioè, lo scambio di valute a livello internazionale ed è uno dei mercati al mondo con maggior liquidità.

Sul Forex si può operare con diverse strategie di trading, ma una che da qualche tempo ha suscitato l’interesse di molti trading è lo scalping. In questo articolo, quindi, andremo a vedere nel dettaglio come si fa lo scalping sul Forex, con consigli utili su come e quando entrare sul mercato per aiutarti a capire al meglio questa tecnica.

Se sei un trader alle prime armi, o un trader professionista che non ha mai praticato lo scalping, prima di procedere con i consigli, vorremmo darti una definizione di scalping per spiegarti effettivamente di cosa si tratta.

Elenco dei contenuti

Fare Scalping sul Forex: Una Definizione

Lo scalping è una strategia di trading che consiste nell’apertura e nella chiusura di più posizioni, generalmente su più prodotti finanziari, in un arco di tempo molto breve. Si tratta, quindi, di diverse operazioni brevi che ricoprono qualche minuto.

Lo scopo dello scalping è quello di provare a trarre profitto dalle piccole variazioni che i titoli finanziari subiscono in periodi brevi. Le coppie del Forex Market, ad esempio, sono particolarmente sensibili a questo tipo di variazioni il che rende questo tipo di mercato interessante per gli scalpers.

I guadagni nello scalping, come abbiamo detto, dipendono da queste variazioni e questa strategia consiste nell’aprire queste posizioni e chiuderle in poco tempo in modo da realizzare piccoli guadagni. Il più delle volte, questi guadagni sono incrementati dalla leva finanziaria che li amplifica singolarmente gonfiando, di conseguenza, anche il guadagno complessivo finale.

  • Se ipotizziamo di utilizzare un forex broker dalle comuni caratteristiche, quindi leva 1:30 e possibilità di operare con microlotti (0.01 ovvero 1.000,00$ di controvalore di mercato), l’apertura di una posizione in acquisto da 1 microlotto, ovvero 0.01, ci consente di accedere al mercato per un controvalore d’investimento di 1.000,00$ avendone impegnati sul conto 33.33$ (a margine).

Quali sono i timeframe migliori

Come si può facilmente intuire, nello scalping il tempo è un elemento fondamentale per la buona riuscita dell’investimento. Premettendo che nel trading in generale è importante operare seguendo un giusto tempismo, nello scalping si può dire che sia l’elemento chiave.

Lo scalping, infatti, prevede la chiusura delle posizioni in un tempo breve e conoscere i time frame migliori per farlo, è necessario. Si può dire che gli intervalli di tempo che di solito vengono presi in considerazione nello scalping, vanno da 1 a 15 minuti e possono variare in base alle circostanze definite dall’analisi del titolo effettuata prima di investire e vengono decisi dal trader in base ad essa ed ai propri obiettivi di trading.

Fare Scalping sul Forex

Ora che abbiamo visto cos’è lo scalping e come funziona, possiamo cominciare a vedere come applicarlo al Forex.

La prima cosa da fare per fare scalping sul forex è cercare l’asset adatto a questo tipo di tecnica, cioè, un asset che sia soggetto ad alta volatilità in modo che le variazioni di prezzo possano oscillare con la giusta frequenza per rendere possibile l’applicazione dello scalping e, quindi, variare nel tempo in cui la posizione sia aperta.

Come abbiamo già detto, le coppie Forex si prestano benissimo a questo tipo di tecnica dato che si tratta di un mercato aperto 24 ore su 24, con molta liquidità e che permetta di operare con spread bassi in modo da aumentare le prospettive di guadagno. Infatti, gli scalpers puntano proprio sul costo degli spread perché, trattandosi di piccole e numerose operazioni, il costo di ognuna di esse è determinante per il guadagno complessivo

  • Spread, ovvero la “commissione” che il broker ti impone per aprire la posizione, espresso in pips. Ovviamente, visto che i tuoi potenziali profitti sono di una o due decine di pips, sono da evitare gli Spread alti preferendo quindi un tipo di trading a spread variabile (che è solitamente più contenuto rispetto a quelli fissi). Assolutamente da considerare sono gli ecn brokers, che danno un accesso diretto al mercato e possono avere una convenienza nel rapporto spread stretti, talvolta a zero e commissioni contenute.
  • Gli spread variabili sono da preferire agli spread fissi perché in condizioni normali di mercato risultano molto più bassi. Tuttavia, nel caso in cui la tecnica di Scalping utilizzata sfrutta momenti di mercato ad altissima o bassissima volatilità, uno spread fisso potrebbe essere decisamente più efficiente rispetto alla controparte variabile.
  • Proprio per questi motivi non sono assolutamente da sottovalutare i broker ecn che, in cambio di una piccola commissione, offrono gli spread vicino allo zero, una grande velocità di esecuzione degli ordini, oltre ad un’ottima trasparenza del mercato, che quando si opera in scalping è un valore aggiunto. Quando si sceglie un broker ecn rispetto a un broker con esecuzione standard, bisogna valutare l’entità della commissione applicata e la qualità dei fornitori di liquidità utilizzati (e quindi la dimensione degli spread).

Quando aprire e chiudere le posizioni

Come abbiamo già accennato in precedenza, il tempo è un fattore determinante per una buona strategia di scalping, ed in particolare, sono determinanti la velocità e la tempistica giusta nell’apertura di una posizione adatta a poter beneficiare di tutte le occasioni  che i mercati offrono

Una delle difficoltà principali dello scalping è proprio questa: cogliere il momento giusto per aprire una posizione ed agire tempestivamente. Il profitto, infatti, dipende da pochi pips e basterebbe tardare di pochi minuti o addirittura secondi per perderne anche solo un paio e rischiare che l’investimento non dia i risultati sperati.

Lo scalping, quindi, richiede una certa esperienza ed una certa preparazione, sia a livello personale per saper capire le tempistiche e le occasioni giuste, ma anche una preparazione adeguata, proprio a livello pratico, per ogni singolo investimento.

Ad esempio, prima di aprire una posizione, bisogna chiaramente capire che direzioni prenderà il mercato e fare previsioni a riguardo. Per fare ciò, è necessario effettuare l’analisi del mercato, in questo caso di quello Forex, e quindi capire come le valute sono collegate agli eventi globali e come essi possano agire sull’andamento del mercato.

Questo è ciò che in linea di massima si dovrebbe fare per aprire una posizione. Ma cosa bisogna fare, invece, per chiuderla? Quali sono gli elementi da tenere in considerazione in questo caso?

La prima cosa da fare per quanto riguarda la chiusura di una posizione è stabilire i margini entro i quali rimanere. Dopo aver stabilito questo ed essersi, quindi, posto dei limiti nell’investimento, si deve chiaramente cercare di rispettarli chiudendo la posizione nel momento opportuno.

La cosa migliore da fare sarebbe chiudere la posizione al raggiungimento della somma massima che si è disposti a perdere per ogni posizione. Tendenzialmente, gli scalpers mettono questo limite intorno ai 10 pips, ma comunque sono decisioni soggettive.

Porsi dei limiti e rispettarli è estremamente importante nello scalping dato che aiuta a tenere sotto controllo tutte le posizioni dato che basterebbe una sola perdita a compromettere tutti gli altri guadagni.

Scalping Stocastico su 1 minuto

Lo scalping Stocastico si affida a un indicatore Stocastico, specialmente un SMI (Stochastic Momentum Index), che abbina ad un oscillatore stocastico anche una EMA (Media Mobile Esponenziale), calcolata solitamente su 14 periodi.

All’occorrenza si può anche impostare un diverso periodo di calcolo per i vari elementi dell’indicatore, ma è un’operazione che solo pochi professionisti fanno.

L’SMI dà segnali estremamente precisi: alle fasce di ipercomprato e ipervenduto tipiche dello stocastico, si aggiunge la EMA che, se intersecata dallo stocastico a partire dal basso, allora dà un segnale rialzista. Al contrario, se intersecata dall’alto, dà un segnale ribassista.

È detto Scalping Stocastico su 1 minuto perché il periodo base da prendere in considerazione è proprio di un minuto. È essenziale essere in grado di concretizzare l’investimento in tempi molto stretti.

Scalping EMA su 1 minuto

Lo Scalping che prende in considerazione solo le Medie Mobili Esponenziali prende in considerazioni due diverse EMA, una calcolata sulla base di un numero di periodi doppio rispetto all’altra. Solitamente si prendono in considerazione una EMA su 100 periodi e un’altra su 50 periodi.

Il segnale per il trend rialzista si avrà quando la EMA a 50 periodi interseca dal basso quella a 100. In caso contrario si avrà un segnale ribassista.

Si tratta di una tecnica particolarmente semplice in quanto prende in considerazione un solo indicatore, ma le Medie Mobili Esponenziali risultano essere meno precise rispetto ad altri indicatori.

Scalping con Robot Algoritmici

I Robot altro non sono che softwares che, sulla base di particolari algoritmi, si occupano di realizzare investimenti valutando l’andamento passato di un asset.

Se il software calcola che un asset permette di rosicchiare dei pip, allora procederà con un’operazione di scalping. Tuttavia, un Robot necessita di possedere una approfondita conoscenza delle numerose tecniche di scalping per essere programmato.

Nel caso in cui se ne volesse acquistare uno, quelli che risultano essere sufficientemente affidabili costano molto, tanto da rendere lecita la domanda se ne valga la pena.

Si tratta, fondamentalmente, di un settore ancora in fase sperimentale e che non performa bene se non in presenza di posizioni con alte possibilità di profitto.

La gestione del rischio nello scalping forex

Premettendo che non esiste un investimento privo di rischi, bisogna anche dire che ci sono alcuni investimenti che per le loro caratteristiche intrinseche presentano più rischi di altri. Lo scalping, basandosi proprio sulla volatilità degli asset, è uno di questi.

Ciò non vuol dire che si dovrebbe evitare questa tecnica che, se eseguita nel modo opportuno, può portare davvero dei profitti interessanti, oltre ad avere una modalità di esecuzione accattivante. Bisogna, quindi, cercare di prestare la giusta attenzione ed imparare a gestire i rischi.

Ci sono degli strumenti che i migliori broker forex mettono a disposizione dei propri utenti per aiutarli a gestire i rischi durante le operazioni di trading: Stop Loss e Take Profit. Il primo, mette fine ad una posizione che inizia a perdere valore, mentre il secondo, chiude una posizione al raggiungimento del massimo profitto per evitare perdite nel caso in cui questo massimo fosse seguito da un improvviso ribasso causando la perdita di capitale e di un’ottima opportunità di guadagno.

Tuttavia, questi due strumenti non sono molto apprezzati dagli scalpers dato che si tratta di una corsa contro il tempo e, quindi, i trader preferiscono l’approccio manuale per seguire attivamente l’andamento dei mercati.

Ad ogni modo, si può sempre decidere di impostare questi valori al momento dell’apertura di una posizione se si vuole beneficiare di un ulteriore sostegno durante i propri investimenti per tutelare al meglio il proprio capitale.

Come scegliere il giusto broker per fare scalping sul forex

Per poter fare scalping sul forex è fondamentale trovare un broker online che permetta di mettere in atto questa strategia di trading in modo efficace e sicuro. In linea di massima, possiamo dire che lo scalping è una tecnica largamente supportata dalla maggior parte dei broker.

Quindi, prima di scegliere un broker forex per fare scalping, bisogna innanzitutto assicurarsi che permetta di effettuare questa strategia, poi che sia regolamentato in modo da evitare spiacevoli sorprese. Le certificazioni di cui un broker ha bisogno per esercitare nel nostro paese sono sostanzialmente due: CySEC, che autorizza ad operare nel trading in tutto il territorio europeo, e CONSOB valida per l’Italia.

  • Non tutti i forex broker ti permettono di fare scalping così come non tutti i broker che te lo permettono in realtà presentano un’offerta ottimizzata per questa strategia di investimento.

Parte della tua ricerca dovrà essere dedicata ai migliori forex broker per lo scalping.

  • In linea generale, lo Scalping è una strategia di trading legale e permessa. Nonostante sia legale, tuttavia, non tutti i broker lo permettono o lo consentono su tutte le piattaforme. Puoi controllare se la piattaforma con cui operi o a cui sei interessato lo permette contattando il servizio assistenza clienti o controllando i Termini e accordi.

Dopo essersi assicurati che il broker scelto sia sicuro e legale e che permette di fare scalping, è consigliabile valutare anche che sia conveniente e che fornisca tutti gli strumenti necessari per fare trading in modo ottimale.

Per quanto riguarda la convenienza, sarebbe opportuno controllare che le commissioni siano basse, in particolare lo spread: la cosa migliore sarebbe operare con spread molto bassi per ogni posizione, alcuni broker offrono conti a zero spread che nel caso dello scalping sono l’ideale.

Inoltre, il broker dovrebbe offrire un’alta liquidità sugli asset in modo che il loro prezzo possa variare nel tempo in cui si apre la posizione.

Per lo scalping, poi, effettuare l’analisi dei mercati è fondamentale, pertanto, consigliamo di assicurarsi che il broker offra indicatori flessibili per analizzare al meglio i mercati prima di aprire una posizione.

Infine, è importante anche che il broker offra una piattaforma intuitiva e facile da utilizzare, fornita di numerosi strumenti ausiliari ed una rapida esecuzione degli ordini. Inoltre, una tipologia di esecuzione diretta con il mercato come quella offerta dai broker ECN, sarebbe un ulteriore valore aggiunto.

Quanto investire nello scalping forex

Ora che sai come fare scalping sul forex e come scegliere il broker per mettere in atto questa tecnica, ti starai sicuramente chiedendo come gestire la parte economica in senso pratico e stabilire quanto investire nello scalping forex.

Rispondere a questa domanda non è semplice dato che la cifra da investire è sempre a discrezione del trader che dovrebbe sapere quanto è disposto a perdere e quanti soldi vuole investire. Ad ogni modo, bisognerebbe rispettare il deposito minimo imposto dal broker, cioè, il capitale necessario per aprire un conto su una determinata piattaforma di trading.

Ogni broker imposta il suo deposito minimo, ad esempio, il deposito minimo di eToro è di 200 EUR, tra i più bassi che si possono trovare in rete ed una cifra comunque necessaria ad iniziare con un buon investimento.

  • Da tenere a mente anche il trading sui lotti, o meglio, su che tipo di lotti è possibile operare. Questo ti permette di sapere, approssimativamente, quante operazione puoi eseguire in una data unità di tempo. Se, ad esempio, operi su Micro Lotti, per aprire una posizione ti è richiesto un margine iniziale di 33,33€ e, con un deposito minimo di un broker come eToro, puoi aprire simultaneamente 6 operazioni, con una media di 6 posizioni ogni 20 minuti, una sessione di scalping di un’ora, in condizioni ottimali, porterebbe all’apertura e alla chiusura di circa 18 posizioni

Fare scalping è per tutti?

Che tu sia un trader alle prime armi o un investitore con una certa esperienza, grazie a questo articolo probabilmente adesso sai qualcosa in più sullo scalping sul forex e, molto probabilmente, questa strategia comincia a diventare allettante anche per te.

A questo punto sorge spontanea una domanda: fare scalping è per tutti? Per rispondere a questa domanda, bisogna considerare alcuni punti fondamentali. Innanzitutto, bisogna considerare che si tratta di una strategia di trading molto popolare proprio perché offre numerose occasioni per investire ogni giorno.

Tuttavia, bisogna anche tenere presente che per approcciarsi allo scalping nel forex è necessario avere una strategia di trading ben consolidata e conoscere a fondo l’andamento dei mercati.

Oltre all’esperienza e le conoscenze, gioca un ruolo fondamentale anche l’aspetto emotivo che, in molti casi, è proprio l’elemento che tradisce numerosi trader, anche i più esperti.

Un ottimo approccio emotivo allo scalping sarebbe quello di imparare ad accettare anche le perdite più importanti, senza scoraggiarsi troppo, ma anche evitare di farsi prendere troppo dall’entusiasmo ed imparare ad individuare il momento migliore per chiudere una posizione.

  • Come si è detto, non è una strategia che tutti possono adottare ed è per questo motivo che insistiamo affinché la si provi prima con un account demo che, come evidenziato nell’approfondimento su fbs broker demo, non comporta rischi di alcun genere.

Infine, dato che lo scalping è una strategia che richiede un certo impegno, per capire se questa tecnica è adatta alla propria personalità, bisognerà valutare quanto tempo si è disposti ad investire nel trading.

Account Demo: la pratica è fondamentale

Proprio in quanto dovrai essere estremamente veloce non solo nel valutare l’operazione da eseguire ma anche e soprattutto nell’impostare Stop Loss e Take Profit.

Per questo motivo sarà necessario accumulare pratica con l’account demo prima di lanciarsi direttamente nella speculazione. Come abbiamo approfondito nella guida su fbs broker demo, l’account demo è una piattaforma di simulazione a rischio zero.

Approfittane per tutto il tempo necessario, non avere fretta ma procedi con metodo: monitora i tuoi progressi e solo quando la tua velocità operativa ti permetterà di realizzare una sessione di scalping forex di tutto rispetto, puoi procedere con l’account reale.


Autore del post

Filippo Ucchino

Co-Fondatore - CEO - Broker Expert

Filippo è il co-fondatore e amministratore di InvestinGoal.it. Ha 15 anni di esperienza nel settore finanziario e forex in particolare. Ha iniziato la sua carriera come forex trader nel 2005, per poi interessarsi a tutto il settore Fintech e Crypto in generale.

Con il tempo ha sviluppato un approccio quasi scientifico all’analisi dei broker, dei loro servizi e delle loro offerte. Inoltre, è un esperto delle Politiche di Compliance e Sicurezza per la tutela dei consumatori in questo settore.

Con InvestinGoal l’obiettivo di Filippo è di portare quanta più chiarezza possibile per aiutare gli utenti a navigare il mondo del trading online, del forex e delle criptovalute.


Leave a Reply
image-banner-example-1024x448
Per rimanere meglio informati

Trova e confronta i migliori
Broker Online per te

Il trading di CFD, FX e criptovalute comporta un alto grado di rischio. Tutti i broker mostrano la percentuale dei conti di investitori retail che perdono denaro quando fanno trading di CFD sulle loro piattaforme. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’elevato rischio di perdere i tuoi soldi, e sapere che è necessario conoscere il funzionamento di CFD, FX e Criptovalute. Le criptovalute non sono uno strumento adatto a tutti gli investitori in quanto il loro valore è molto volatile. Il trading di criptovalute non è regolamentato da alcun quadro normativo dell'UE. Il tuo capitale è a rischio. La presente pagina è destinata esclusivamente a scopo didattico. Non deve essere intesa come consulenza operativa per gli investimenti, né come invito alla raccolta del pubblico risparmio. Qualsiasi risultato reale o simulato non costituisce garanzia di possibili risultati futuri. L'attività speculativa nel mercato forex, così come in altri mercati, comporta notevoli rischi economici; chiunque svolga attività speculativa lo fa sotto la propria responsabilità.
INFORMATIVA SULLA PUBBLICITÀ: InvestinGoal è completamente gratuito per tutti. Sebbene potremmo ricevere delle commissioni da alcuni dei broker che segnaliamo, questo non influisce sulla qualità delle nostre recensioni o delle nostre classifiche, che sono redatte in completa indipendenza e obiettività, seguendo una metodologia imparziale. Aiutaci a continuare a fornire le migliori recensioni gratuite di broker aprendo il tuo conto seguendo i nostri link. Leggi la nostra Informativa sulla Pubblicità per saperne di più.
Copyright © 2021 – Tutti i diritti riservati. / Privacy e Cookie Policy / Termini di Utilizzo / Sitemap