Nell’introduzione abbiamo detto come investire significa molto semplicemente far lavorare i soldi per te, al posto tuo. Ma osservando la questione da ancora più in alto possiamo chiederci: “Quanti sono i metodi per fare soldi?”

La risposta anche qui è molto semplice. I metodi sono solamente due.

“Persone a lavoro” oppure “Soldi a lavoro”. Come puoi notare, del secondo ce ne stiamo già occupando.

Ma per dare un quadro completo dobbiamo spendere qualche parola anche per il primo metodo, e forse queste poche righe sono le più importanti per consentire un vero cambiamento nella vita finanziaria di ogni persona.

Lavorare per investire

“Persone a lavoro” significa essenzialmente che il lavoro delle persone crea valore che viene tramutato poi in soldi, sia nel caso di un datore di lavoro che fa lavorare altre persone, sia nel caso del lavoratore che viene pagato per il lavoro svolto.

Se anche tu sei come la maggior parte delle persone, come lo siamo stati quasi tutti, sei un dipendente di un datore di lavoro, che sia lo stato o un privato, che ogni mese ti paga le ore di lavoro che tu hai svolto per lui. 

A quel punto cosa fai? 

Prendi quel denaro, vai dalla banca e paghi la rata del mutuo, vai dalla concessionaria e paghi la rata della macchina, paghi le spese della casa, paghi i debiti, paghi le medicine, e forse paghi anche i figli con la paghetta. Alla fine del mese non è praticamente rimasto più niente, ma arriva un nuovo stipendio e il circolo ricomincia.

Ma qual è il senso di tutto questo mio discorso banale? 

La ragione di queste mie parole è che voglio passarti il concetto di

“pagare te stesso”.

Avrai notato che nell’elenco di pagamenti c’erano quasi tutti, mancavi solo tu. Perché si, la cosa più importante che devi cominciare a fare da oggi è di pagare te stesso, e non per ultimo, ma assolutamente per primo.

Cosa vuol dire? 

Vuol dire che la prima cosa da fare ogni volta che ricevi dei soldi guadagnati grazie al tuo lavoro è di prenderne una parte e metterla da parte. Il metodo migliore è aprirti un altro conto e bonificarti la somma. Ma è fondamentale farlo subito, perché la persona più importante nella tua vita finanziaria sei tu stesso, e per questo pagarti per primo è la cosa più sensata da fare.

Farlo alla fine del mese, quando hai già dovuto sostenere tutte le altre spese, diventa più difficile ed estenuante. Inoltre, degli esperimenti hanno dimostrato come per le persone sia più facile accantonare in partenza una cifra e vivere col resto, piuttosto che vivere il mese sapendo di dovere risparmiare quella cifra alla fine.

Perciò, fallo subito. Pagare te stesso per primo ogni volta è il passo più importante per ottenere quelle risorse necessarie per puntare alla libertà finanziaria, quella libertà che può essere raggiunta appunto attraverso la pratica dell’investimento.

Investire per non lavorare

Ritornando al discorso dell’introduzione, a questo punto molti pensano di dover lavorare e pagare se stessi per molti anni prima di poter avere un capitale sufficiente per poter investire, convinti sempre che per investire servano per forza grandi somme. Come abbiamo già detto, questo non è assolutamente vero. 

Inoltre, investire una cifra ogni mese, anche piccola, può portare a grandi vantaggi rispetto a chi investe tutto in una volta.

Facciamo un esempio per spiegare meglio. Supponiamo che tu ed un amico decidiate di investire nelle azioni di una grande azienda in cui credete molto. Il tuo amico investe tutto il suo capitale e acquista tutte le azioni che può dato il prezzo delle azioni in quel momento. Tu invece ti fai più furbo, e decidi di acquistare le azioni a pacchetti, ogni mese, con un versamento fisso di capitale.

Cosa succede? Succede che siccome i prezzi delle azioni non salgono e basta, ma a volte scendono anche, in alcuni mesi tu ti sei ritrovato a comprare le azioni ad un prezzo più conveniente di quanto fece il tuo amico, in altri mesi invece no. É stato dimostrato che comprando in questo modo statisticamente ti ritroverai ad avere molte più quote, molte più azioni rispetto al tuo amico che invece le ha comprate tutte e in una sola volta.

Anche nel caso dell’utilizzo di una strategia di trading questo sistema funziona ottimamente. Gli alti e i bassi di una strategia sono comparabili agli alti e bassi del prezzo di un’azione o di uno strumento finanziario. In parole semplici, dare nuovi fondi alla strategia a rate in periodi constanti fa in modo di spalmare e di ottimizzare i rischi su un lungo periodo in modo da ottenere un maggior beneficio.

Ora hai finalmente chiaro il senso di questa lezione. Lavorare e pagare te stesso per primo ogni mese ti consente di fare 3 cose.

Una, essere sempre sicuro di mettere a frutto il tuo lavoro manuale, in modo da non perdere tutti i tuoi guadagni pagando altri. 

Due, di poter cominciare a fare soldi nel secondo modo, ovvero facendo lavorare i soldi stessi. 

Tre, di ottenere vantaggi nel tempo acquisendo a prezzi migliori le quote del tuo investimento.

Ora, abbiamo i due strumenti principali, lavoro umano e soldi pronti per consentirci di farne altri. Nella prossima lezione vedremo il terzo e ultimo tassello, ovvero il concetto degli interessi composti.

CORSO INVESTIRE OGGI

#1 Con che capitale iniziare #1
#2 Le due vie principali #2
#3 Investimento Strumenti #3
#4 Tempo di investire #4
#5 L’obiettivo d’investimento #5
#6 Lavorare ed investire #6
#7 Gli interessi composti #7
#8 Investire nella conoscenza #8
#9 Il portafoglio di investimento #9
#10 Riassunto e conclusioni #10

Pepperstone 5 stelle
  • Regolamentato: ASIC, FCA
  • Piattaforme: MT4, MT5, cTrader, cAlgo
  • Deposito Min: $200
  • Regolamentato: ASIC, FCA
  • Piattaforme: MT4, MT5, cTrader, cAlgo
  • Deposito Min: $200
(Il 71% dei conti retail CFD perde soldi)