immagine in evidenza dell'articolo etoro commissioniIn questa guida tratteremo uno degli argomenti che hanno più interessato l’utenza nell’ultimo periodo. Parliamo di commissioni e modalità di deposito e prelievo su il famoso broker eToro, da leader anni del settore e piattaforma tra le più amate ed utilizzate nel mondo del trading online.

Non sorprende che questo argomento risulti così importante per gli aspiranti trader: in fondo si parla dei risparmi delle persone, che vanno sempre gestiti con la massima cautela possibile.

Ovviamente il discorso vale solo per gli account reali, perché il conto demo eToro non presenta nessun costo e mette a disposizione un capitale fittizio con cui esercitarsi in piena sicurezza.

Per chi volesse approfondire, il consiglio è quello di leggere questa guida sulle opinioni di eToro, in cui l’argomento verrà affrontato con maggior dovizia di particolari.

Fatte queste importanti premesse, possiamo affrontare il tema del nostro discorso: quali commissioni sono presenti su eToro e come funzionano prelievi ed importi?

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)

eToro commissioni: quali sono i costi da affrontare

Prima di tutto va ricordato che eToro è un broker ESMA regolamentato dalla CySEC, dunque ogni commissione verrà sempre dichiarata in maniera del tutto trasparente.

In altre parole essere utenti eToro vuol dire non aspettarsi brutte sorprese: sarete sempre consapevoli del costo di ogni operazione compiuta sul broker.

Per ciò che riguarda i prelievi, eToro presenta delle commissioni, che possono variare in determinate condizioni.

Ad esempio, la banca attraverso cui compiete queste azioni potrebbe richiedere a sua volta dei costi di commissione, ma che non hanno nulla a che vedere con eToro.

Come che sia, su eToro è possibile prelevare non meno di30 euro. La tassa sul prelievo era di 25 euro, tuttavia il broker ha recentemente provveduto a diminuirla, ed oggi sarà possibile prelevare con un costo di soli 5 euro.

I depositi, invece, non sono tassati, tuttavia si può comunque andare in contro a delle tasse di conversione, relativi alla valuta con cui effettuate il deposito.

Inoltre, anche in questo caso, se effettuate un deposito attraverso deposito bancario, potrebbe essere proprio l’istituto di credito in questione a applicare delle commissioni sull’operazione.

Visti i costi di commissione per ciò che riguarda prelievi e depositi, vediamo adesso con quali metodologie è possibile effettuare queste operazioni.

Abbiamo già citato i depositi bancari, ma non è l’unico modo per effettuare un deposito o un prelievo su eToro.

Vediamo allora tutti i metodi per prelevare e depositare con eToro, mostrando il tempo di attesa affinché l’operazione vada in porto.

  • China Union Pay, attesa di circa 1-2 giorni lavorativi;
  • Carta di credito/debito, attesa di circa 3-8 giorni lavorativi;
  • Neteller, attesa di circa 1-2 giorni lavorativi;
  • PayPal, attesa di circa 1-2 giorni lavorativi;
  • Skrill Limited UK, attesa di circa 1-2 giorni lavorativi;
  • WebMoney, attesa di circa 1-2 giorni lavorativi;
  • Bonifico bancario, attesa di circa 3-8 giorni lavorativi;

eToro commissioni: situazione investimenti

Diciamolo chiaramente, eToro non prevede nessuna commissione sugli investimenti, qualsiasi sia l’entità o l’asset scelto.

Tuttavia, sono previsti degli Spread, come quasi ogni altro broker sul mercato, che variano a seconda degli asset.

Ecco alcuni degli Spread presenti su eToro riferiti agli asset più popolari:

  • EUR/USD: 3 pips;
  • Oro: 45 pips;
  • S&P 500: 75 pips;
  • Bitcoin: 0,75% del valore della crittografia;
  • Titoli USA: 0,08% del valore patrimoniale.

Per alcuni asset, gli Spread proposti da eToro potrebbero essere leggermente più alti della media, ma questo dipende proprio dalla completa assenza di commissioni. Secondo le molte opinioni sul broker eToro, il gioco vale la candela, poiché l’offerta di eToro è più che consistente

eToro commissioni: tasse overnight e tasse per inattività

Ultimo aspetto da descrivere è quello legate alle tasse overnight e tasse per inattività, entrambe molto comuni nel mondo del trading online.

La tassa Overnight è presente su ogni broker del settore, tuttavia può essere evitata. Si tratta di un interesse da pagare al broker relativa al tempo in cui una posizione rimane aperta.

È una tassa che si applica solo per operazioni con leva, dunque basterà investire in ETF per arginarla, così come basterà non dimenticare le posizioni aperte per lunghi periodi per limitarla.

Ultimo tema da affrontare è quello riguardante le tasse per inattività. Si tratta di una commissione che viene applicata agli utenti inattivi, a cui verranno addebitati i costi di manutenzione del suo conto.

È una tassa eccezionale dunque, che scatta solo se l’utente non effettua l’accesso sul proprio account per 12 mesi consecutivi. La tassa e di 10 euro, bastevoli a coprire i costi di mantenimento del deposito.

Se il conto non ha abbastanza fondi da coprire la tassa per inattività, il ha la possibilità di chiuderlo.

Questi, dunque, sono i costi e commissioni previsti da eToro. Ovviamente ci si riferisce sempre ai soli account reali, mentre l’account eToro demo non prevede nessuna commissione di sorta, e sarà utilizzabile liberamente senza problemi.

Etoro commissioni: consigli conclusivi

Siamo arrivati al termine di questa panoramica su costi e commissioni presenti su eToro. ricordiamo che il deposito minimo eToro è di 200 euro, dunque sarà questa la somma che dovranno impegnare tutti i nuovi aspiranti trader.

Prima di fare ciò, però, è strettamente consigliato l’utilizzo del conto demo eToro, con cui sarà possibile imparare a fare trading senza nessun rischio di perdere denaro reale e senza dover corrispondere alcuna commissione al broker.

Si tratta di una simulazione in tempo reale, utilizzando un capitale fittizio. In questo modo sia i profitti che le perdite saranno anch’essi virtuali, lasciando all’utente piena libertà per impratichirsi.

L’account demo non presenta scadenze, dunque utilizzabile per tutto il tempo che si ritiene necessario. Solo quando l’utente si sentirà davvero pronto ad affrontare il trading online, potrà registrarsi al broker e effettuare il suo primo deposito.

L’importanza della pratica con il conto demo non deve essere sottovalutata, poiché è l’unico modo di imparare a fare trading sul campo senza rischiare alcunché. Per questo è strettamente consigliato, come traspare anche da eToro opinioni.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)