immagine in evidenza dell'articolo leva avatrade

In questa guida vedremo come si configura lo strumento della leva finanziaria per il broker AvaTrade, approfondiremo il concetto correlato di margine e scopriremo a quali valori corrispondono, relativi al mercato su cui si opera, con questo famosissimo broker.

AvaTrade è un broker market maker regolamentato ESMA (l’ente regolatore per la comunità europea). É proprio la regolamentazione ESMA a stabilire le linee guida da seguire in termini di leva e margine, a completa tutela degli utenti che operano con leva su AvaTrade.

Oltre l’Europa, il broker è regolamentato in quasi tutti i paesi del globo, dimostrandone sicurezza e affidabilità. É infatti fortemente sconsigliato operare trading online attraverso broker non regolamentati.

AvaTrade offre molti strumenti ai propri utenti e sono davvero molte le sfaccettature per conoscere bene questo broker, se si vogliono approfondire tali aspetti vi consigliamo di leggere la recensione di investingoal: Avatrade opinioni.

Ma veniamo al punto centrale di questa guida: Il trading con leva con Avatrade.

AvaTrade 5 stelle
AvaTrade logo
  • Regolamentato: CBI, BVI FSC, ASIC, SAFSCA, FFAJ
  • Piattaforme: AvaTradeGo, MT4, Mac Trading, Webtrader
  • Deposito Min: $100
AvaTrade logo
  • Regolamentato: CBI, BVI FSC, ASIC, SAFSCA, FFAJ
  • Piattaforme: AvaTradeGo, MT4, Mac Trading, Webtrader
  • Deposito Min: $100
(Il 71% dei conti retail CFD perde soldi)

Cos’è il trading con leva

Il trading con leva anche denominato “trading con margine” non è altro che uno strumento finanziario che permette al trader di aprire posizioni più grandi rispetto al capitale a disposizione.

Utilizzare la leva può quindi incrementare il rendimento di un investimento, proprio perché il capitale su cui verranno calcolati i profitti sarà quello aumentato dalla leva che abbiamo deciso di applicarvi.

Attenzione però, quanto detto vale nello stesso modo anche al contrario, in caso di perdite si incorrerà nel rischio che quest’ultime siano molto più ingenti tanto più si utilizza una leva elevata.

Per questo la leva finanziaria è considerata uno strumento delicato da utilizzare e ne va fatto un uso coerente ed attento. Le principali opinioni di Avatrade a riguardo sono quelle di accedere a operazioni con leva solamente dopo essersi informati dettagliatamente a riguardo.

Come funziona la leva finanziaria

Per capire al meglio come si applica la leva finanziaria riportiamo un semplice esempio dimostrativo:

mettiamo di avere un conto AvaTrade con 1000 euro di capitale, vogliamo investire 100 euro per aprire posizioni in un determinato asset.

Utilizzando una leva 10.1 sulla posizione aperta con 100 euro, opereremo con un capitale di 1000 euro: 10 volte in più di quelli presi dal nostro conto.

É proprio grazie allo strumento leva che possiamo avere tutto questo capitale “non nostro” a disposizione.

Ma da dove arrivano questi soldi in più?

Sostanzialmente non è nulla di diverso da un prestito che ci fa il broker, quello che è opportuno non scordare è che applicando leve finanziarie alle nostre operazioni, i guadagni così come le perdite saranno relative al capitale moltiplicato dal valore della leva e quindi va sempre fatta molta attenzione.

Ed è proprio per evitare perdite troppo ingenti che AvaTrade predispone lo strumento del margine.

Il margine è un valore in percentuale che il broker richiede al trader per aprire operazioni con leva finanziaria.

AvaTrade richiede, per conti retail, un patrimonio di almeno il 50% di margine per i conti AvaOptions e MetaTrader 4.

Riprendendo l’esempio di prima: il valore della posizione era 1000 euro ed il trader grazie alla leva 10:1 ha investito solamente 100 euro del suo capitale. Finché il suo patrimonio rimarrà superiore al 50% del margine utilizzato (50 euro) le posizioni rimarranno operative.

Se invece l’operazione dovesse andare in perdita fino ad arrivare al di sotto del margine del 50% , nel nostro esempio significherebbe una perdita di -51 euro, il broker chiuderà la posizione attraverso quella che viene chiamata: “Margin Call” ovvero “chiamata al margine” o anche richiesta di margine.

Sulla Piattaforma MetaTrader 4 verrà chiusa solamente la posizione con la perdita più alta, su AvaOptions invece verranno chiuse tutte le operazioni.

In sostanza il Margine è una sorta di “assicurazione” del broker sulla capacità del trader retail di minimizzare le perdite.

Prova la piattaforma di AvaTrade!

71% dei conti CFD retail perde denaro

Perché usare il trading con leva su AvaTrade

Sono molti i vantaggi dimostrati nell’utilizzo della leva finanziaria, e non è un caso che il forex trading con leva sia diventato molto popolare tra i trader al pari di operare con i CFD.

Vediamo di seguito quali sono i principali vantaggi nell’utilizzo della leva finanziaria.

  1. La leva consente di operare minimizzando il capitale da investire. Si può aprire una posizione pagandone solo una minima parte e questo permette di operare anche con piccole somme.
  2. Nei mercati come il forex sono solitamente disponibili micro-lotti dal valore che va dai 1000 Euro fino a più di 100.000 Euro. Utilizzando una leva 20:1 su un micro-lotto da 1000 euro basterà investire 50 euro del proprio capitale e l’operazione verrà aperta se il trader potrà disporre di un margine di 25 Euro.
  3. Grazie allo strumento della leva sarà possibile operare su mercati come quello delle azioni senza un capitale ingente e cercare di guadagnare dalle oscillazioni che questo tipo di mercato comporta. É importante conoscere le giuste tecniche e adeguare la leva al mercato sul quale si vuole operare, moltiplicando il proprio capitale nella misura più appropriata e cercando di moltiplicare così i guadagni.

Ricordiamoci sempre che, come abbiamo visto, l’utilizzo della leva finanziaria permette di generare esponenzialmente i profitti, ma può generare altrettante perdite.

Proprio per tutelare il trader da perdite superiori al proprio capitale, AvaTrade dispone lo strumento “chiamata a margine” per evitare eventuali debiti con il broker. Le operazioni che andranno oltre il margine previsto, verranno chiuse automaticamente.

Leva e margine sui mercati di AvaTrade

Vediamo nel dettaglio i valori di leva e margine per i diversi mercati su cui è possibile operare con AvaTrade.

Come già accennato nell’introduzione di questa guida, i valori massimi per le leve finanziarie rispecchiano la regolamentazione MiFID II dell’ESMA, a tutela del trader.

Per i conti retail la leva massima assume i seguenti valori:

  • 30:1 Per le coppie forex major (EUR/USD)
  • 20:1 per le coppie forex non-major (EUR/NZD)
  • 20:1 per Oro e Indici major
  • 10:1 per materie prime (escluso l’oro) e gli indici non-major
  • 5:1 per ETF e Azioni in CFD
  • 2:1 per criptovalute.

Il valore di margine richiesto da AvaTrade:

  • 3,33% per Forex e Opzioni FX
  • 5% per gli Indici
  • 10% per le materie prime
  • 20% per Azioni, ETF, Bonds
  • 50% per le Criptovalute.

Conclusioni

La leva finanziaria è uno strumento molto complesso ed in quanto tale va utilizzato con padronanza e cautela. Se a prima vista può sembrare un moltiplicatore di guadagni, ci si disillude velocemente quando si apprende che amplifica anche le perdite. Sebbene la chiamata al margine limiterà le operazioni pericolosamente in perdita, preclude la possibilità di vedere quell’operazione risalire verso un profitto, chiudendola appena superato il “margine”.

É consigliato operare con questi strumenti una volta acquisita una considerevole esperienza. È possibile esercitarsi con la leva finanziaria anche tramite conto demo: un ottimo banco di prova con capitale virtuale, come attestano molte opinioni su Avatrade.

AvaTrade 5 stelle
AvaTrade logo
  • Regolamentato: CBI, BVI FSC, ASIC, SAFSCA, FFAJ
  • Piattaforme: AvaTradeGo, MT4, Mac Trading, Webtrader
  • Deposito Min: $100
AvaTrade logo
  • Regolamentato: CBI, BVI FSC, ASIC, SAFSCA, FFAJ
  • Piattaforme: AvaTradeGo, MT4, Mac Trading, Webtrader
  • Deposito Min: $100
(Il 71% dei conti retail CFD perde soldi)