Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/c2fcfina/public_html/investingoal.it/wp-content/plugins/allow-php-in-posts-and-pages/allowphp.php on line 175

immagine in evidenza del post oanda forex broker reviewTra i broker che presentano un’offerta particolarmente adatta ai principianti, spicca su tutti Oanda. Si tratta di un broker che, come vedremo in questa recensione, presenta un’offerta assai particolare sul trading, mentre in altri aspetti, purtroppo, non riesce a librarsi sulla media.

Trattandosi, inoltre, di una piattaforma che non supporta l’italiano come lingua base, a meno che non si effettua una ricerca su Oanda forex broker review, difficilmente si possono ottenere informazioni utili.

Anche per coprire questa lacuna abbiamo deciso di scrivere questa recensione, in modo che gli utenti italiani possano avere anche loro un documento di riferimento per orientarsi con l’offerta di Oanda.

Oanda: un broker regolamentato

Oanda è un forex broker creato nel lontano 1996. Regolamentato dalla FCA (numero di licenza 542574) e dalla CONSOB (licenza n. 11055365 del 20/06/2011), Oanda è autorizzato a operare nell’eurozona.

ll funzionamento delle autorizzazioni europee, infatti, prevede che le singole autorità nazionali si occupano di registrare i broker, assicurandosi che questi rispettino le regolamentazioni varate periodicamente dall’ESMA (European Security and Markets Authority).

L’ESMA potrebbe essere quasi intesa alla stregua della SEC americana, svolgendo un ruolo di regolamentazione dell’intero settore e affidando, invece, alle autorità singole il ruolo di vigilare il mercato.

Le regolamentazioni dell’ESMA riguardano la messa in sicurezza del settore finanziario attraverso limitazioni che abbassano i rischi per gli investitori alle prime armi, rendendo in questo modo il trading online un settore il più user friendly possibile.

Essendo certificato dalla CONSOB e dalla FCA, dunque, Oanda non solo è autorizzato a operare in Europa ma è stato valutato degno di prestare i suoi servizi sul mercato italiano. A testimonianza dell’affidabilità del broker, inoltre, vi sono i 35 premi internazionali che la piattaforma ha vinto nel corso degli anni.

Oanda: l’offerta

L’offerta di Oanda è molto semplice, a riflettere la sua propensione a proporsi come soluzione ideale per i principianti. Oltre all’account demo, infatti, il broker mette a disposizione unicamente un account standard. Vediamo dunque nel dettaglio le caratteristiche dell’offerta.

· Account demo

L’account demo di Oanda non presenta scadenze di alcun tipo. Diversamente, dunque, dal fbs broker demo, non è necessario contattare il servizio di assistenza per prolungare l’impiego della demo.

Si tratta complessivamente di una simulazione di trading utilissima per apprendere i principi fondamentali degli investimenti finanziari. Con l’account demo, grazie ad un capitale virtuale fornitoti dal broker che si rigenera periodicamente, potrai sperimentare senza alcun rischio.

Aprire un conto demo con Oanda risulta essere estremamente semplice: basta riempire un modulo di registrazione con i propri dati personali (Nome, Cognome, Username da adottare, e-mail, telefono e, ovviamente, password).

In quanto simulazione gratuita, l’account demo non impegna affatto all’apertura di un account reale.

· Account Standard

L’account Standard è l’unico account reale messo a disposizione dal broker. Non presenta alcun deposito minimo e permette di operare sul Forex Market e con i CFD.

Diversamente alla maggior parte dei broker che non presentano deposito minimo, l’offerta di trading di Oanda è appositamente progettata per questo tipo di operatività.

Se si considera, infatti, che la maggior parte dei broker senza deposito minimo permette di operare al massimo con 0.1 Micro lotti (equivalente di 100 unità di valuta di base), appare evidente che aprire una posizione sul Forex con leva 30:1 comporta un margine iniziale di almeno 3,33€.

Oanda, invece, permette di realizzare un’operazione anche con una sola unità di valuta base. Questo rende un deposito di anche soli 10€ sufficiente ad avere a disposizione una certa flessibilità. Per ottenere una simile flessibilità facendo trading su Micro lotti (ovvero l’opzione più diffusa) bisogna necessariamente far riferimento al deposito minimo di broker come eToro, di 200€.

Ovviamente, minore è la somma investita e tanto più irrisori saranno i profitti, ma del resto i profitti sono l’ultima cosa di cui un principiante deve preoccuparsi.

Con l’account Standard di Oanda avrai a disposizione 70 coppie Forex con Spread variabile a partire da 1pip (contrariamente agli ecn brokers Oanda non applica commissioni sul trading), e altri 50 asset in CFD sui quali investire.

Oanda: depositi, prelievi e multe

Partiamo dalla notizia buona: Oanda non applica commissioni sui depositi.

Il deposito si può effettuare tramite bonifico bancario (attenzione perché la banca potrebbe applicare commissioni), VISA, MasterCard o Paypal.

La notizia brutta è che Oanda prevede commissioni sul prelievo:

  • Se si usa il bonifico bancario, il primo prelievo al mese presenta una commissione di 20€. Dal secondo in poi, invece, la commissione sale a 35€. A questa va poi ad aggiungersi la commissione che la tua banca potrebbe imporre alla transazione;
  • Se si usano VISA o MasterCard, il primo prelievo al mese è gratuito, mentre dal secondo in poi viene applicata una commissione di 20€;
  • Se si usa Paypal, invece, non sono previsti costi di commissione;

Abbiamo accennato ad una multa. Ebbene, Oanda prevede una multa per inattività: se non effettui almeno un accesso in un anno, il broker ti imporrà una penale di 10€ al mese fino al prossimo log-in.

Nel caso in cui i fondi sul conto dovessero essere insufficienti a pagare la penale, il conto verrà chiuso.

In generale si tratta di una strategia che impiega la stragrande maggioranza dei forex broker per non dover affrontare il problema di avere account parcheggiati sui propri server troppo a lungo.

Oanda: in conclusione

In conclusione possiamo affermare che il broker mette in campo un’offerta vantaggiosa per i principianti. Poter operare con appena un’unità di valuta base è un eccellente punto di partenza se si ha poca o zero esperienza nel settore.

D’altro canto, la mancanza di una caratterizzazione dell’offerta che esuli da questi aspetti lo rendono un broker che potrebbe risultare un po’ stretto a chi sa già come muoversi.

Inoltre, non presentando una versione in lingua italiana della propria piattaforma, Oanda si preclude tutta quella fascia di investitori che si trovano molto più a loro agio con la loro lingua madre e che, di conseguenza, continuano ad avere nel deposito minimo eToro di 200€ l’offerta migliore.

Un broker non perfetto, da provare per fare pratica ma decisamente da non continuare a frequentare una volta che ci si sente pronti a operare più seriamente.