immagine in evidenza dell'articolo plus500 commissioniNella scelta della giusta piattaforma attraverso cui fare investimenti, il capitolo riguardante le commissioni è tra i più importanti, poiché si tratta di tasse abbastanza fastidiose da sostenere, dato che ridurranno i profitti che ogni utente ottiene con grande fatica ed impegno.

È per questo, ma non solo, che secondo le opinioni su Plus500, questo broker risulta tra i migliori per fare trading online, avendo una politica societaria che possiamo definire “duty free”.

Non sono moltissime le piattaforme che possono offrire una tale libertà da tasse e commissioni, e poter contare su un broker con questa caratteristica è molto importante per massimizzare i profitti.

Per ciò che riguarda gli investimenti bancari, è praticamente impossibile trovare una società che non preveda commissioni, spesso anche abbastanza onerose, legate a quasi tutte le principali attività del trading.

La scelta consigliata è quella di orientare l’attenzione verso i broker come Plus500, la cui offerta in fatto di commissione sarà descritta a breve.

Plus500 5 stelle
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
(Il 80.5% dei conti retail CFD perde soldi)

Plus500: broker a zero commissioni

Primo argomento da affrontare è quello legato ai depositi che ogni trader dovrà fare di tanto in tanto: sono proprio i depositi ad essere le principali vittime di tasse e commissioni, almeno quando si scegliere determinati broker o istituti bancari.

Plus500 invece, coprirà ogni costo, lasciando l’utente libero da pagamenti supplementari. Tuttavia, delle piccole commissioni sono previste, ma solo in un caso, ossia quando l’utente deposita meno di 100 euro, o 500 in base alla metodologia con cui avviene il deposito.

Questo è solo apparentemente un problema: depositi inferiori ai 100 euro, oltre a far scattare qualche piccolo costo, non consentono di aprire posizioni rilevanti, per cui non avrebbe nessuna logica depositare cifre troppo basse.

Stesso discorso vale per i prelievi, scevri di commissione se superiori a 50 euro su e-wallet o 100 con altri metodi di pagamento.

Anche qui il problema non si pone mai per davvero, perché disturbarsi a prelevare meno di 50 euro non avrebbe alcun senso.

Un capitolo a parte va fatto per gli spread, che in un certo qual modo vanno ad equilibrare la totale assenza di commissioni per le altre attività.

Tuttavia, da ciò che emerge da questa guida sulle opinioni di Plus500, gli utenti sembrano apprezzare la politica societaria.

Plus500: Spread e commissioni

Come già accennato, Plus500 presenta spread leggermente più alti della media, causati dalla totale assenza di altre commissioni per prelievi e depositi. Questo, però, non vale per tutti gli asset e solo gli spread inerenti al mercato forex risultano superiori alla media.

Inoltre, questi vengono spesso aggiornati, soprattutto in periodi di grande volatilità dei mercati.

Qui vengono riportati gli spread per le varie tipologie di asset, che ricordiamo non essere definitivi e sempre identici in tutte le occasioni:

  • EUR/USD: 0,6 pips;
  • Oro: spread equivalenti allo 0,08% del valore;
  • S&P 500: spread equivalenti allo 0,03% del valore;
  • Bitcoin; spread equivalenti allo 0,50% del valore crittografico (trattasi di un asset molto volatile e dunque presenta mediamente spread piuttosto alti);
  • US Stock: $0.05 a $2 (in media).

Oltre agli spread, diversamente da ciò che accade con altri broker, Plus500 non prevede nessuna commissione sugli investimenti, il che si rivela molto conveniente.

Tuttavia, come avviene per ogni piattaforma, sono previsti dei costi chiamati Overnight Fees.

Questo accade su ogni broker che offra investimenti attraverso CFD, e scatta solo se vengono mantenute aperte le posizioni anche durante la notte. Ovviamente ogni asset presenta diversi costi anche per ciò che riguarda le tasse di Overnight:

  • EUR/USD: 0,0087% /0,0012%;
  • Oro: 0,0071% /0,0017%.;
  • S&P 500: 0,0095% / 0,0042%;
  • Bitcoin: 0,0465% / 0,022%

Un altro tipo di tassa viene applicata per le conversioni da una valuta ad un’altra, così come qualsiasi broker o istituto bancario. Risulta corrispondente solo allo 0,3% del valore totale, di conseguenza non rappresenta una tassa elevata.

Plus500: Commissioni per inattività

Ultimo argomento di cui trattare per completare la descrizione delle commissioni presenti su Plus500, è rappresentato dalle commissioni per inattività dell’account.

Questa tassa scatta solo nel caso un utente, dopo aver aperto un account sulla piattaforma, non opera o accede su Plus500 per più di 3 mesi.

In questo caso il broker prevede una tassa di 10 euro, che verrà applicata mensilmente, finché l’utente non riprende ad utilizzare la piattaforma, o finché il conto non ha più denaro per coprire la tassa: in questo caso l’account verrà chiuso.

Questa tassa serve sostanzialmente a sostenere i costi di mantenimento del deposito dell’utente in questione, che non potrà di certo utilizzare la piattaforma come salvadanaio online.

Ciò solo ed unicamente per gli account reali: l’account demo non presenta costi di nessun genere, né per l’attivazione, né per l’apertura delle posizioni né tantomeno per inattività.

Per questo motivo l’account demo deve essere la prima scelta per tutti coloro che abbracciano le attività di trading online per la prima volta.

Sono molte le cose da conoscere su questo settore, ed iniziare subito con investimenti reali potrebbe non essere una buona scelta, soprattutto se parliamo di utenti del tutto inesperti in fatto di investimenti.

In generale, l’account demo di Plus500, non prevedendo nessun tipo di costo, risulta molto utili anche per trader più esperti, poiché consente di provare strategie con un capitale fittizio, così da saggiarne l’efficacia senza correre rischio alcuno.

Plus500: conclusioni finali

Analizzando un argomento importante come quello legato alle commissioni e tasse, si è notato come Plus500 sia tra i migliori broker del settore e sicuramente tra i più convenienti.

Per coloro i quali vogliono approfondire l’offerta di questo broker o le opinioni di altri utenti, è consigliata la guida Plus500 opinioni, che analizzerà molte questioni che in questa sede sono state tralasciate.

In generale, prima di iniziare l’attività di investimento online è necessario informarsi il più possibile su tutte le caratteristiche del trading online: è questo l’unico modo di approcciare questo settore in maniera ottimale, così da costruirsi un buon bagaglio di conoscenze prima di investire i propri risparmi.

Plus500 5 stelle
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
(Il 80.5% dei conti retail CFD perde soldi)