immagine in evidenza dell'articolo plus500 etfConoscere ogni aspetto del trading online è di fondamentale importanza per trader qualsiasi livello di esperienza.

Per questo, nella guida di oggi descriveremo cosa sono gli ETF e quali caratteristiche presenta l’offerta di Plus500 in tal senso, cercando di capire in che modo possono costituire una buona via per gli investitori.

Oltre a ciò, vedremo anche qualche possibile alternativa a Plus500, come ad esempio eToro, altro broker molto apprezzato e di indubbia qualità, come emerge in maniera chiara da questa guida sulle opinioni di eToro.

Detto ciò non ci resta che inoltrarci nella nostra disamina e scoprire pro e contro per gli ETF su Plus 500.

Plus500 5 stelle
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
(Il 80.5% dei conti retail CFD perde soldi)

Plus500 ETF: cos’è un Exchange-Traded Fund

Prima di vedere cosa comprende l’offerta di Plus 500 in merito agli ETF, sarà utile chiarire cosa intendiamo quando parliamo di Exchange-Traded Fund.

Si tratta di fondi negoziabili in borsa o attraverso il trading online, i quali uniscono le caratteristiche delle azioni e fondi speculativi.

Si tratta di panieri contenenti il più disparato numero di asset, che possono andare dalle banali azioni, alle materie prime, passando per criptovalute o altro ancora. In questo modo si può accedere ad investimenti molto diversificati in maniera molto semplice.

Per investire su ETF è necessario un intermediario, o broker, ed è qui che entra in gioco Plus500. Tuttavia anche molti istituti di credito offrono questa possibilità.

Va però detto che, quest’ultimi, presentano degli svantaggi sicuramente molto importanti, tra cui il pagamento di commissioni generalmente molto alte.

Oltre alle commissioni, investire su ETF attraverso il trading online risulta senz’altro più rapido e meno impegnativo da un punto di vista economico.

Questo perché su Plus500 ogni investimento è sempre effettuato attraverso i CFD, uno strumento molto flessibile e decisamente user friedly.

Grazie ai CFD, sarò possibile investire sia al rialzo che al ribasso, adattando la propria strategia alle condizioni che via via si presentano sui mercati finanziari. non ci sono commissioni per questo tipo di investimento, ma saranno presenti degli spread.

Oltre allo spread, quindi, Plus500 prevede anche una tassa sul rollover giornaliera. Questa tassa è presente su tutti i broker che permettono l’utilizzo della leva. Se una posizione con leva finanziaria rimane aperta oltre un certo orario, verrà applicata questa commissione

Questo almeno per quanto riguarda i CFD, mentre eToro, da parte sua, rende disponibili alcuni asset da acquistare in Real Stock, il che permette di accedere anche alla spartizione dei dividendi.

Si tratta di un’opzione limitata solo ad alcuni asset, che tuttavia, secondo le opinioni sul broker eToro, risulta molto apprezzata.

Dopo questa importante delucidazione su cosa sono gli ETF, possiamo vedere quali sono i vantaggi e gli svantaggi per gli ETF su Plus500.

Plus500 ETF: pro e contro

Partiamo dalle note positive. In primis, su Plus500 sono presenti un buon numero di ETF, quasi un centinaio, che riusciranno di certo ad accontentare anche gli investitori più esigenti.

Rispetto alla concorrenza, inoltre, Plus500 presenta spread decisamente competitivi per gli ETF, di certo più bassi della media offerta dal mercato.

Un aspetto importante è legato alle garanzie che offre un broker agli utenti.

Come molti trader sapranno, spesso gli investimenti possono subire un leggero Mark-up, per cui potrebbe capitare di aprire o chiudere una posizione in condizioni diverse da ciò che volevamo.

Per questo Plus500 offre gratuitamente un Guaranteed Stop Loss su ogni posizione per gli ETF, cosi da proteggere maggiormente il cliente.

Passiamo adesso agli aspetti meno esaltati dell’offerta Plus500 in fatto di ETF.

La leva finanziaria non è modificabile, pertanto rimarrà fissa su un massimo di 5:1. In questo caso non si tratta di una scelta del broker, poiché i limiti e le regole sulla leva finanziaria sono stati imposti dall’ESMA attraverso il MiFID II.

Questo vuol dire che la leva finanziaria avrà gli stessi limiti su qualsiasi broker certificato, come lo stesso Plus500 o eToro.

Certo la gestione del rischio, dato il livello non modificabile, risulta meno semplice da attuare, soprattutto se parliamo di trader meno esperti e navigati.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO PLUS500 E PROVA!

(Il 80.5% dei conti retail CFD perde soldi)

Plus500 ETF: la proposta alternativa di eToro

Vediamo ora l’offerta di eToro per quanto concerne gli ETF, così da poter meglio valutare quella di Plus500 in base al confronto che ne seguirà.

Partiamo dagli spread.

Nessuno de due broker presenta commissioni sugli investimenti, proponendo entrambi degli spread. eToro dispone di spread leggermente più alti rispetto a Plus500, tenendosi comunque nella media offerta dal mercato.

eToro, però, permette di investire in ETF anche in maniera diretta, dunque senza passare attraverso strumenti derivati come i CFD.

Cioè permette, ad esempio, di accedere ad eventuali dividendi, tuttavia non tutte le società presentano questa possibilità.

Una caratteristica molto importante è la possibilità di usare il celebre strumento del Copy Trading anche in riferimento agli ETF.

Grazie a questo strumento, un trader potrà replicare in maniera del tutto automatica ogni investimento compiuto da un investitore più esperto, al quale saranno anche corrisposti dei premi per ogni “follower”.

Uno strumento del genere non deve essere sottovalutato, poiché può essere un ottimo modo per compiere investimenti potenzialmente buoni con poco sforzo.

Va comunque ricordato che, pur trattandosi di un ottimo strumento, da solo non può tramutare un novizio in un buon trader.

Anche i trader più esperti possono essere considerati fallibili, dunque chi copia deve conoscere bene il settore e capire quando è meglio usare il Copy Trading e quando no.

Come che sia, si può approfondire questa tematica anche cercando alcune eToro opinioni presenti in rete, in modo da farsi un’idea più precisa di cosa voglia dire investire con questo broker.

Plus500 5 stelle
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
(Il 80.5% dei conti retail CFD perde soldi)