Guida Plus500: tutto ciò che dovresti sapere sulla protezione saldo negativo

logomark Alberto Villa calendar Ultimo Aggiornamento: July 2021 timer 8 min lettura

Ti ricordi della crisi del franco svizzero nel 2011? Nel 2011 la Banca Nazionale Svizzera eliminò il tasso di cambio fisso tra Franco svizzero ed Euro permettendo così alla propria valuta di rafforzarsi rispetto alla moneta unica.

Quello che successe a molti trader che avevano aperto posizione short sul Franco svizzero fu di ritrovarsi con  conti in rosso, registrando perdite superiori al deposito che avevano effettuato sul proprio conto.

Quando ciò avviene e le proprie operazioni vanno in negativo, il trader è costretto a pagare l’ammanco al broker. Nel 2011 questo per molti significò trovarsi a pagare anche decine di migliaia di euro.

Per evitare di perdere più di quanto si ha a disposizione sul proprio conto trading è stata introdotta dall’ESMA un apposita normativa, detta negative balance protection.

Su broker regolamentati come Plus500 la protezione saldo del saldo negativo è, dunque, obbligatoria.

Nei prossimi paragrafi spiegheremo nel dettaglio che cos’è la protezione saldo negativo e cosa comporta per i trader che operano sulle principali piattaforme regolamentate. Se vuoi approfondire i principali pareri sul broker ti consigliamo anche di leggere questa guida: Plus500 opinioni.

Elenco dei contenuti
Plus500 5 stelle
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
76.4% dei conti CFD retail perde denaro

Cos’è la Protezione del Saldo negativo?

Per protezione del saldo negativo (in inglese “Negative Balance Protection”) si intende un meccanismo automatizzato integrato nelle migliori piattaforme di trading online regolamentate come Plus500. Questo sistema permette ai trader meno esperti di non doversi mai trovare a dover sborsare più capitale di quello che hanno sul conto nonostante le proprie operazioni andassero in negativo.

Faccio un esempio pratico:  ipotizziamo di aver aperto un conto con 1.000 euro. Supponiamo di aver usato tutto il capitale a disposizione nel conto per quella unica posizione. Utilizzando la leva l’investimento non sarà di 1.000 euro ma bensì di 5.000 (leva 5:1).

 Se la volatilità del mercato rende il prezzo di quel asset turbolento più di quanto ci si potesse aspettare e il prezzo scende del 30%,. Il 30% di 5.000 fa sì che la perdita percepita dal trader su quella posizione è di oltre 1600€. Si tratta di una cifra superiore a quella depositata. Cosa succede quindi al proprio conto?

Plus500 è registrato alla CONSOB per offrire i servizi in Italia. Grazie alla protezione del saldo negativo, la perdita percepita dal trader non può essere superiore al 50% del capitale sul conto. Nel caso dell’esempio, verranno addebitati solo 500 euro e non 1600. In questo modo nè il broker nè il trader subiranno perdite elevate: l’investimento verrà automaticamente chiuso prima che si possa verificare un disastro.

Possiamo quindi definire  la protezione del saldo negativo come uno strumento a tutela del retail trader, ovvero del piccolo investitore ( vedremo nel prossimo capitolo di questa guida cosa differenzia un retail trader da un investitore istituzionale).

Allo stesso modo la protezione del saldo negativo è un sistema di protezione anche per il broker che può così evitare di ritrovarsi a dover rincorrere gli utenti che vanno in rosso. ed in generale per il trading online e le sue applicazioni.

Su Plus500 le opinioni a riguardo sono state inizialmente controverse, può infatti sembrare che questo tipo di protezione tuteli più il broker del trader che viceversa. Oggi possiamo affermare che lo strumento serve a tutelare il mondo del trading in generale, permettendo anche ai trader alle prime armi di affrontare al meglio le prime perdite. .

Se il trader ha 100€ sul conto e apre una posizione che, causa un’oscillazione anomala del mercato, va in rosso di -51€, il broker chiuderà la posizione impedendo al trader non solo di perdere più di quanto possegga, ma anche di vedersi il conto totalmente azzerato.

Chi sono i Trader Retail?

Abbiamo finora parlato della protezione del saldo negativo per i retail trader, ma a cosa si riferisce il termine retail? I retail trader individuano una classe di investitori che possono mobilitare capitali ridotti (da poche centinaia fino ad un massimo formalmente posto a 500.000€).

Il termine viene impiegato anche impropriamente per indicare gli investitori inesperti, anche se il mercato conta un elevato numero di retail trader professionisti. Si tratta di una categoria, dunque, che ha a che fare con il riconoscimento ufficiale della professione piuttosto che il livello di abilità della persona.

Vediamo nel prossimo paragrafo come si strutturano le offerte retail su Plus500.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO PLUS500 E PROVA!

76.4% dei conti CFD retail perde denaro

Le  tre tipologie di conto di Plus500:

La piattaforma offre tre principali tipologie di contratto: demo, retail e professionale. Di seguito vediamo le principali differenze.

1) Conto DEMO

Un vero e proprio simulatore di trading gratuito ed illimitato per prendere confidenza con la piattaforma e le operazioni di trading.

Plus500 mette a disposizione un capitale virtuale di 40.000 euro che permette di prendere dimestichezza con i principali strumenti di investimento. Il capitale virtuale non incide sulle finanze reali del trader, permettendogli di fare esperienza utile sui mercati senza rischiare un euro.

2) Conto al dettaglio

Qui troviamo i trader Retail (in inglese indica le vendite al dettaglio) dove è possibile aprire posizione e operare con capitale reale partendo da un deposito minimo di 100 euro, perfetto per chi vuole fare trading con piccole somme. In questa tipologia di conto troviamo la Protezione del Saldo Negativo. Per aprirlo non serve molto più di un’email e una carta di credito o un conto bancario.

3) Conto professionale

Il conto professionale è dedicato ai trader esperti che ambiscono ad una carriera professionale nel settore. Per essere riconosciuto trader professionista su Plus500, infatti, bisogna rispettare almeno due dei seguenti tre requisiti:

  • Aver realizzato tra le 10 e le 30 operazioni di dimensioni significative a quadrimestre (4 mesi) nell’ultimo anno;
  • Avere almeno un anno (dimostrabile) di esperienza nel settore degli strumenti e delle transazioni finanziarie;
  • Essere in possesso di un portafoglio finanziario di almeno 500.000 euro. Questa cifra corrisponde al valore dei titoli e strumenti nel proprio portafogli;

Per quanto riguarda questa guida, ci concentriamo proprio sui conti al dettaglio. È proprio la categoria dei retail trader a trarre maggior vantaggio dalla protezione saldo negativo imposta dalla normativa MiFID II dell’ESMA (European Security and Markets Authority). I conti di trading professionali, infatti, non sono interessati dalla maggior parte dei punti previsti da questo piano normativo.

La normativa regola i principali strumenti a tutela dei traders che sono:

  • Leva Finanziaria ovvero la possibilità di aprire posizione con più capitale di quanto si dispone nel proprio conto. Fate attenzione ad usare la leva senza particolari accorgimenti, può causare perdite moltiplicate e gravare sul capitale del trader.
  • Margin Call, Plus500 chiude automaticamente le posizioni aperte se il margine di mantenimento scende al di sotto del 50% del margine iniziale.. Il margine esprime il massimo della perdita per quell’operazione in base al capitale totale nel portafoglio;

Nel caso in cui si riceve una Margin Call su una posizione, il trader ha poco tempo a disposizione per garantirsi maggior margine sul conto. Questo può essere fatto chiudendo altre operazioni o depositando nuova liquidità sul conto per rientrare dalla chiamata al margine.

Nel caso in cui non si risponde alla Margin Call la posizione verrà automaticamente chiusa, in modo da impedire ulteriori perdite.

  • La protezione saldo negativo, come abbiamo detto finora, permette al trader di operare in sicurezza senza incorrere in perdite considerevoli che avrebbero altrimenti fatto precipitare il conto trading in negativo. Evitando, in questo modo, che il trader che opera in maniera spericolata o poco attenta non finisca col trovarsi in debito con il broker. Questo strumento viene raramente attivato perché si verifica solo in situazioni anomali;

Queste sono le principale tutele che derivano dalle regolamentazioni ESMA che abbiamo trattato precedentemente. Plus500 permette di operare in sicurezza e di fare trading a zero commissioni.

Per approfondire i vantaggi di aprire un conto demo e avere maggiori opinioni su Plus500, ti consigliamo di leggere questo articolo.

Protezione saldo negativo su Plus500: le conclusioni

In questa guida abbiamo dunque capito che cosa sia la Protezione del Saldo Negativo per piattaforme di trading online regolamentate come Plus500. Questa è sicuramente una tutela che si aggiunge a tutte le altre caratteristiche positive del broker analizzate nella guida Plus500 opinioni.Ciò ha contribuito a rendere le operazioni con questa piattaforma ancora più sicure e professionali.

È chiaro, inoltre, che la trasparenza relativa a tutti i dettagli legati all’operatività (leva, margini, costi di rollover, ecc..) è ben espressa dalla piattaforma, che rende estremamente facile informarsi e consultare tutti i costi relativi agli strumenti di trading che mette a disposizione.

Ma non è tutto. Plus500 vanta un servizio di assistenza molto efficiente in madrelingua per i propri clienti.

Le nostre opinioni su Plus500 sono più che positive e il broker si è dimostrato davvero affidabile e completo, in grado di  permettere ai propri iscritti un’esperienza di trading ad alto livello.

Questo articolo non è da considerarsi un consiglio su investimenti CFD, ed è bene informarsi e documentarsi al meglio prima di operare con questi strumenti finanziari.

 Fare trading non è un gioco e un’alta percentuale di investitori perde il proprio capitale operando con questi strumenti. Rivolgersi a broker regolamentati dai principali enti di tutela europei come Cysec o Consob è soltanto uno degli accorgimenti da tenere a mente prima di aprire un conto trading.

Iniziare con un conto demo e consultare il materiale formativo (di solito veri e propri corsi di trading) che le piattaforme mettono a disposizione, permette di entrare nel mondo degli investimenti con il giusto bagaglio di informazioni e strategie.

Plus500 5 stelle
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
76.4% dei conti CFD retail perde denaro


Leave a Reply
image-banner-example-1024x448
Per rimanere meglio informati

Trova e confronta i migliori
Broker Online per te

Il trading di CFD, FX e criptovalute comporta un alto grado di rischio. Tutti i broker mostrano la percentuale dei conti di investitori retail che perdono denaro quando fanno trading di CFD sulle loro piattaforme. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre l’elevato rischio di perdere i tuoi soldi, e sapere che è necessario conoscere il funzionamento di CFD, FX e Criptovalute. Le criptovalute non sono uno strumento adatto a tutti gli investitori in quanto il loro valore è molto volatile. Il trading di criptovalute non è regolamentato da alcun quadro normativo dell'UE. Il tuo capitale è a rischio. La presente pagina è destinata esclusivamente a scopo didattico. Non deve essere intesa come consulenza operativa per gli investimenti, né come invito alla raccolta del pubblico risparmio. Qualsiasi risultato reale o simulato non costituisce garanzia di possibili risultati futuri. L'attività speculativa nel mercato forex, così come in altri mercati, comporta notevoli rischi economici; chiunque svolga attività speculativa lo fa sotto la propria responsabilità.
INFORMATIVA SULLA PUBBLICITÀ: InvestinGoal è completamente gratuito per tutti. Sebbene potremmo ricevere delle commissioni da alcuni dei broker che segnaliamo, questo non influisce sulla qualità delle nostre recensioni o delle nostre classifiche, che sono redatte in completa indipendenza e obiettività, seguendo una metodologia imparziale. Aiutaci a continuare a fornire le migliori recensioni gratuite di broker aprendo il tuo conto seguendo i nostri link. Leggi la nostra Informativa sulla Pubblicità per saperne di più.
Copyright © 2021 – Tutti i diritti riservati. / Privacy e Cookie Policy / Termini di Utilizzo / Sitemap