Fare trading online, contrariamente a quanto si può pensare, non è soltanto studiare un titolo per tempo sufficiente ad individuarne il trend dominante e realizzare un investimento che lo cavalchi.

immagine in evidenza dell'articolo scalping forexTrading online, al contrario, non significa realizzare investimento sul medio lungo termine, in quanto questa modalità di investimento comporterebbe il pagamento di tassi di overnight, i quali eroderebbero significativamente il risultato finale dell’intera operazione.

Trading online, volendo parafrasare l’espressione e condensarla in un unico termine, è speculare. Le operazioni speculative a cui si dedica la maggior parte dei trader che investe online si concludono nell’arco di una giornata, spesso e volentieri in poche ore.

In questo approfondimento, tuttavia, ci occuperemo dello scalping forex, una tecnica speculativa particolarmente diffusa che, a fronte di una certa dose di abilità del trader, può portare a profitti anche molto interessanti.

Scalping Forex: cos’è?

Per scalping si intende quella precisa strategia di investimento che si regge sull’aprire un gran numero di posizioni in poco tempo, della durata di qualche minuto al massimo. Ciò a cui si punta sono le piccole variazioni che i titoli finanziari, in particolar modo le coppie del Forex Market, solitamente subiscono in periodi brevi.

I profitti variano da pochi centesimi a centinaia di euro a seconda del movimento dell’asset e dalla leva utilizzata. Una giornata di Scalping, al contrario di altre metodologie di trading, può essere considerata profittevole non a seguito dell’intercettazione di un trend, ma dal bilancio positivo dell’insieme delle operazioni eseguite durante la giornata.

Si tratta di variazioni di pochi pips che possono portare a profitti di pochi centesimi, motivo per cui è il numero a costruire il risultato e non tanto la qualità della variazione.

Facciamo un esempio: la coppia EUR/USD viene scambiata a 1,10871. La volatilità del titolo ci rivela che questo asset può subire variazioni, in un ristretto range temporale, di circa 10 pips.

Se ipotizziamo di utilizzare un forex broker dalle comuni caratteristiche, quindi leva 1:30 e possibilità di operare con micro lotti (0.01 ovvero 1.000,00$ di controvalore di mercato), l’apertura di una posizione in acquisto da 1 microlotto, ovvero 0.01, ci consente di accedere al mercato per un controvalore d’investimento di 1.000,00$ avendone impegnati sul conto 33.33$ (a margine).

Di conseguenza, ogni oscillazione di mercato in positivo o in negativo di 1 pip avrà un valore di 0.10$.

A questo punto, l’obiettivo dell’intera operazione sarà quello di rosicchiare tra i 10 ed i 20 pips al mercato. Dovrà quindi essere impostato velocemente un Take Profit a 1,10991, sicché, togliendo i 2 pips di Spread, il profitto che ricaveremo dall’operazione sarà di circa 1$.

Ora, questo è un esempio (particolarmente fortunato) di una delle tante posizioni che compongono una sessione di Scalping Forex. Tenendo conto che, ad esempio, a partire dal deposito minimo eToro, di 200€, si possono aprire simultaneamente circa 6 posizioni, con una media di 6 posizioni ogni 20 minuti, una sessione di scalping di un’ora, in condizioni ottimali, porterebbe all’apertura e alla chiusura di circa 18 posizioni

Prima che tu ti possa precipitare immediatamente sul forex scalping, considera che non tutte le operazioni vanno a buon fine: la velocità esecutiva aumenta l’esposizione all’errore e non di rado i principianti si trovano a dover affrontare la condizione opposta a quella auspicata. Si trovano, ovvero, ad affrontare perdite piuttosto che profitti.

Così come potresti ricavare piccoli profitti velocemente, potresti, con facilità ancora maggiore, perdere il tuo intero capitale. Le avvertenze da tenere a mente sono numerose.

Scalping Forex: le avvertenze

Dicevamo che le avvertenze sono innumerevoli. Eccoti elencati alcuni degli aspetti dello scalping forex da tenere sempre a mente per non perdere in pochi minuti tutti i soldi di un deposito minimo come quello di eToro:

Fare scalping: attenzione al broker

Prima di partire con l’idea di dedicarsi allo scalping forex è necessario innanzitutto assicurarsi che il broker forex che vuoi scegliere permetta di eseguire questa strategia di investimento.

In linea generale, lo Scalping è una strategia di trading legale e permessa. Nonostante sia legale, tuttavia, non tutti i broker lo permettono o lo consentono su tutte le piattaforme. Puoi controllare se la piattaforma con cui operi o a cui sei interessato lo permette contattando il servizio assistenza clienti o controllando i Termini e accordi.

Esecuzione veloce e Spread

Nello scalping la velocità di esecuzione è tutto: il profitto dipende veramente da pochi pips, per cui perderne un paio per un ritardo di qualche secondo può fare la differenza.

Se il broker che hai scelto permette di investire con lo scalping e di realizzare operazioni a esecuzione veloce, non ti resta che controllare lo Spread.

Gli spread alti sono da evitare perché eseguendo decine di operazioni nel corso di una singola sessione giornaliera di scalping, il costo per singola operazione diventa determinante. I broker applicano due tipi di commissione: ampliano lo spread (differenza tra la quotazione in denaro ed in lettera) oppure applicano una commissione vera e propria.

Gli spread variabili sono da preferire agli spread fissi perché in condizioni normali di mercato risultano molto più bassi. Tuttavia, nel caso in cui la tecnica di Scalping utilizzata sfrutta momenti di mercato ad altissima o bassissima volatilità, uno spread fisso potrebbe essere decisamente più efficiente rispetto alla controparte variabile.

Proprio per questi motivi non sono assolutamente da sottovalutare i broker ecn che, in cambio di una piccola commissione, offrono gli spread vicino allo zero, una grande velocità di esecuzione degli ordini, oltre ad un’ottima trasparenza del mercato, che quando si opera in scalping è un valore aggiunto. Quando si sceglie un broker ecn rispetto a un broker con esecuzione standard, bisogna valutare l’entità della commissione applicata e la qualità dei fornitori di liquidità utilizzati (e quindi la dimensione degli spread).

Account Demo: la pratica è fondamentale

Proprio in quanto dovrai essere estremamente veloce non solo nel valutare l’operazione da eseguire ma anche e soprattutto nell’impostare Stop Loss e Take Profit.

Per questo motivo sarà necessario accumulare pratica con l’account demo prima di lanciarsi direttamente nella speculazione. Come abbiamo approfondito nella guida su fbs broker demo, l’account demo è una piattaforma di simulazione a rischio zero.

Approfittane per tutto il tempo necessario, non avere fretta ma procedi con metodo: monitora i tuoi progressi e solo quando la tua velocità operativa ti permetterà di realizzare una sessione di scalping forex di tutto rispetto, puoi procedere con l’account reale.

Prova la piattaforma di FBS!

74-89% dei conti CFD retail perde denaro

Forex Scalping per principianti: un esempio pratico

Un esempio pratico di una variante del forex scalping che puoi sperimentare con l’account demo per perfezionare la tua velocità esecutiva e la tua rapidità di valutazione è quella dello scalping di 1 minuto.

In pratica dovrai andare a realizzare analisi tecnica in tempo reale su asset particolarmente volatili, come alcune coppie forex (EUR/USD o EUR/GBP, ad esempio), impostando il periodo del grafico a 1 minuto.

Sul grafico dovranno essere applicati indicatori di trend di rapidissima lettura e facile interpretazione: non ti interessa affatto, infatti, trovare i valori che l’asset potrebbe raggiungere nel lungo termine. In particolar modo ti dovrai servire di:

  • Un indicatore Stocastico, preferibilmente un SMI (Stocastic Momentum Index) che contiene già al suo interno una Media Mobile Esponenziale (EMA) a 14 periodi.

L’SMI ti permette di dedurre velocemente segnali di trading in base alle intersezioni della EMA con la linea dello stocastico. Se lo stocastico taglia l’EMA dall’alto, è un segnale ribassista mentre, se taglia l’EMA dal basso, si ha un segnale rialzista;

  • ATR (Average True Range), un indicatore che misura la volatilità e ti permette di avere una idea approssimativa della volatilità, in pips, dell’asset per il periodo selezionato;

Ricorda sempre: l’obiettivo non è quello di cavalcare un trend ma quello di rosicchiare 10, massimo 20 pips dal titolo. La velocità sarà la tua arma principale.

Scalping Forex: in conclusione

In conclusione, lo scalping forex è probabilmente la regina di tutte le strategie puramente speculative. Un investitore che è capace di realizzare una buona sessione di scalping può a tutti gli effetti definire se stesso un trader.

Nonostante sia la regina di tutte le tecniche d trading, questo non vuol dire che di per sé sia l’unica strategia o che si adatti a tutti. Vi sono trader molto abili che, tuttavia, non possiedono il sangue freddo necessario ad eseguire oltre 70 operazioni nell’arco di un’ora.

Per questo motivo, nessun suggerimento potrebbe essere migliore, per concludere questo approfondimento, di provare prima con l’account demo. Simula più sessioni di scalping forex e se ti accorgerai di riuscire a gestire correttamente lo stress che ne deriva, allora puoi iniziare ad allenarti per migliorare i tuoi tempi esecutivi.