Immagine in evidenza dell'articolo stop operativo plus500Sei interessato a conoscere le caratteristiche ed il funzionamento di un particolare strumento di Plus500: lo Stop Operativo?

Bene, in questa guida potrai finalmente capire i vantaggi legati a tale funzione presente su Plus500 (e mancante in molti altri broker).

Cos’è lo Stop Operativo? É una funzione della piattaforma di questo intermediario che consente di aggiornare automaticamente lo Stop loss se il mercato si dovesse muovere a favore della propria posizione.

Nella presente guida forniremo molti più dettagli sul funzionamento di questa tipologia di ordine e sui suoi vantaggi. Intanto, per chi non conoscesse a dovere il broker ricordiamo che sul nostro portale è presente una recensione completa a questo link: Plus500 opinioni.

Plus500 è un broker Market-maker operativo in molti paesi del mondo dal 2009.

Plus500 5 stelle
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
(Il 80.5% dei conti retail CFD perde soldi)

Stop Operativo: Cos’è?

La funzione Stop Operativo presente su Plus500 è un ordine che il trader può impostare attraverso la piattaforma per rendere dinamica la gestione delle proprie posizioni di mercato in determinati frangenti.

Lo Stop Operativo è simile ad altri strumenti presenti sulla piattaforma come gli ordini di acquisto, vendita, stop loss, take profit, stop limit.

Non è raro che venga nominato anche attraverso la formula inglese: “trailing stop”.

La sua funzione, nello specifico, è quella di aggiornare in automatico la chiusura delle posizioni in profitto, reimpostando di volta in volta il livello di Stop Loss, quando il mercato si muove in favore della posizione.

È uno Stop Loss “mobile” dunque, che utilizzato in maniera appropriata consente di assicurarsi i profitti precedentemente accumulati e di portarli a casa anche in caso di inversione improvvisa nell’andamento del prezzo di mercato.

Tra le domande che più spesso riceviamo in merito a queste funzioni ce ne sono due a cui vorremmo rispondere di seguito:

1 – Qual è la differenza tra Stop Loss e Stop Operativo?

Lo Stop Operativo è nella funzionalità analogo allo Stop loss, entrambi chiudono in automatico la posizione per evitare perdite superiori a una certa soglia prestabilita dall’investitore.

La differenza sostanziale sta esclusivamente nel fatto che lo Stop Operativo si aggiorna automaticamente all’andamento del prezzo nel caso in cui il mercato si muova in direzione favorevole alla propria operazione.

2 – Perché lo Stop Loss è diverso dallo Stop Garantito?

Lo Stop Garantito funziona in maniera analoga di uno Stop Loss normale, con l’unica differenza che lo Stop Garantito non può essere in alcun modo annullato.

Sono molte le opinioni su Plus500 che considerano lo Stop Operativo come una funzione effettivamente utile ed efficiente, vediamo di seguito come funziona in dettaglio.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO PLUS500 E PROVA!

(Il 80.5% dei conti retail CFD perde soldi)

Esempio pratico di utilizzo dello Stop Operativo

Per capire come funziona nello specifico lo stop operativo, vediamo un semplice esempio:

Prendiamo il caso di voler operare su EUR/GBP al prezzo di mercato (1.18200/1.18300 – vendita/acquisto) e decidiamo di aprire una posizione Buy per 100,000 unità.

Impostando uno stop operativo a 10 pip (10 pip = 0,00100), la piattaforma stabilisce l’ordine di stop operativo al tasso di vendita su quota 1.18100 (1.18200 – 0.00100).

Ora mettiamo che il prezzo della nostra coppia di valute EUR/GBP inizi a crescere fino a raggiungere un tasso di vendita di 1.8250, l’ordine di stop operativo si adatterà al cambiamento di prezzo in automatico a 1.18150 (ovvero 1.18250 – 0.00100).

Se la coppia di valute continua a salire fino a raggiungere un nuovo tasso di vendita di 1.18550, di conseguenza l’ordine di Stop operativo si adatta al nuovo prezzo di mercato, settandosi a 1.18450 (1.18550 – 0.00100).

Come possiamo vedere, lo stop segue l’andamento dei prezzi e si ricolloca in automatico se il mercato è favorevole alla posizione.

Ma se si dovesse verificare un cambio improvviso di direzione e il prezzo scendesse bruscamente di 10 pip (cioè a 1.18450 ovvero lo stop operativo inizialmente impostato)?

A questo punto Plus500 eseguirà l’ordine di stop se applicabile al valore da voi impostato (1.18450), altrimenti chiuderà la posizione al tasso disponibile successivo.

In questo esempio la chiusura automatica al tasso di 1.18450 consentirà un profitto di 150 Euro.

Se usata in maniera efficace, l’ordine di stop operativo può essere davvero sorprendente.

Lo Stop Operativo di Plus500 nel dettaglio

Come fare quindi ad impostare in maniera ottimale questo ordine così comodo?

Il layout della piattaforma WebTrader di Plus500 consente di gestire questi ordini in maniera intuitiva nel momento in cui si imposta l’operazione.

Sintetizziamo di seguito gli step principali da seguire:

  1. Per prima cosa è necessario recarsi nella sezione “Posizioni Aperte”. Qui sono comprese tutte le operazioni aperte dal trader e possono essere visualizzate nel loro andamento in tempo reale;
  2. Il secondo passo è selezionare l’ordine dove si intende modificare o inserire lo Stop Operativo;
  3. Di seguito bisogna cliccare sul tasto “Modifica” per intervenire sull’operazione e poi su “Avanzate” nella finestra successiva;
  4. Ora noterai apparire l’opzione “Stop Operativo” qui è possibile modificare i valori a piacimento secondo la propria strategia di mercato.
  5. Infine noterai apparire una finestra con indicato lo stop operativo in pips.

Impostare in modo efficace e corretto il proprio Stop Operativo non è complicato e la piattaforma è davvero intuitiva. Utilizzare questi ordini rende le operazioni molto più sicure e controllate, impedendo alle oscillazioni di mercato di rovinare l’operatività.

Conclusioni e opinioni sullo Stop Operativo

Abbiamo visto come si configura e a cosa serve lo Stop Operativo su Plus500. È semplice capire come l’utilizzo di questo strumento possa essere davvero utile nell’ottimizzazione del rischio e la gestione delle perdite.

Va comunque specificato che imparare a padroneggiare nella maniera ottimale l’ordine di Stop Operativo non è affatto scontato e immediato. Gli ordini in fase di operatività vanno calcolati in maniera precisa e in base all’asset e al volume dell’operazione.

Esperienza e metodo sono gli alleati migliori per utilizzare questi strumenti come traders professionisti.

É infatti opportuno ribadire che se il prezzo dovesse cambiare repentinamente direzione e raggiungere il limite preimpostato la posizione verrebbe chiusa in perdita.

Come sempre in ambito di investimenti online, chiudere posizioni in perdita e perdere capitale è molto frequente. Si attesta che un’elevata percentuale dei traders non professionisti perda il capitale iniziale.

Noi vi ricordiamo di approfittare al massimo dell’esercitazione mediante conto demo e di usufruire al massimo del materiale didattico-interattivo presenta su Plus500.

Per chi volesse scoprire tutto quello che c’è da sapere su questo broker, è disponibile sul nostro sito la recensione completa: Plus500 opinioni.

Plus500 5 stelle
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
Plus500 logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC, MAS, IE Singapore, FMA, SA FSP
  • Piattaforme: Proprietary
  • Deposito Min: $100
(Il 80.5% dei conti retail CFD perde soldi)