immagine in evidenza dell'articolo trading conto demoPer chi inizia a fare trading online senza nessuna esperienza, gli account demo sono sicuramente il miglior modo di accumulare esperienza senza rischiare denaro reale.

Per questo, come emerge da questa guida sul conto demo eToro, moltissimi neofiti preferiscono iniziare da questi piuttosto che lanciarsi immediatamente nella mischia.

Si tratta di un’idea senz’altro buona, tuttavia vanno ricordate alcune differenze fondamentali tra account demo e account reali.

L’esperienza prodotta dall’uso di un account demo, come ad esempio il conto demo eToro, è comunque diversa rispetto a ciò che troveremo sui mercati finanziari e per quanto utile, va comunque presa con le pinze.

In questa guida vedremo le principali differenze tra conto demo e account reale, così da non trovarsi impreparati quando si compie questo salto.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)

Trading online: differenza tra denaro virtuale e reale

La prima cosa di cui tenere conto è la grossa differenza che intercorre tra l’utilizzare denaro reale e denaro virtuale. Non è una differenza solo formale, poiché incide moltissimo sul come il trader decide di agire.

Tutti i broker offrono account demo gratuiti con un certo capitale fittizio. Ciò vuol dire che sia le perdite che i profitti saranno totalmente virtuali, differentemente da ciò che avviene con un account reale.

Ricordiamo che in nessun caso l’apertura di un account demo obbliga l’utente ad aprirne un conto reale presso lo stesso broker, perciò si potrà provare una qualsiasi piattaforma senza impegno.

Conto demo: tenere conto dei fattori psicologici

Una differenza davvero molto importante: gestire un capitale fittizio è molto diverso rispetto a operare con soldi reali.

Perdere denaro reale spesso può mettere in crisi il trader, così come portare a casa dei profitti potrebbe creare uno stato di euforia molto pericoloso.

Entrambi questi due estremi sono da evitare nel modo più assoluto, poiché in questa attività è assolutamente importantissimo essere sempre lucidi e distaccati.

A tal proposito, un consiglio molto utile è quello di utilizzare i capitali virtuali di un conto demo come se fossero reali.

Non bisognerà, dunque, utilizzare tutto il capitale offerto, ma solo una parte di esso, corrispondente a quello che effettivamente si ha in mente di depositare sull’account reale.

In questo modo si imparerà a soppesare meglio il denaro, la principale arma che abbiamo per farci largo in questo settore.

Per esempio, eToro demo mette a disposizione 100.000 euro come capitale fittizio. Utilizzarli in maniera sconsiderata non ci insegnerà come affrontare i mercati finanziari in futuro.

Sarà molto più utili, invece, cercare di ottenere risultati con cifre minori, così da entrare nella mentalità giusta fin da subito.

Trading online: il conto demo non è un mercato reale

Ultimo e forse più importante punto di questa guida. Tra account reali e demo abbiamo visto esserci molte differenze, ma la più sostanziale è che con il secondo non stiamo davvero investendo su un mercato reale.

Le implicazioni di questa differenza sono tante e di capitale importanza.

In un account demo, il mercato è come se avesse solo un utente ad operare, per cui gli ordini saranno sempre seguiti con estrema precisione ed accuratezza.

Questo può non avvenire sui mercati reali, poiché la quantità di transazioni al secondo che vengono computate può creare dei problemi ad alcuni trader.

Per questo sui mercati reali avvengono fenomeni come lo Slippage e il Requotes.

Questi due termini si riferiscono a situazioni per cui un ordine effettuato a date condizioni, viene registrato invece solo qualche secondo dopo, con le quotazioni che potrebbero essere cambiate, il che di certo può danneggiare il trader.

Tuttavia molti broker tendono a venire incontro agli utenti, tentando di mitigare questo problema, che è prettamente tecnico, almeno il più delle volte.

Alcuni rendono disponibili dei Guaranteed Stop Loss, così che le posizioni siano effettivamente chiuse quando viene deciso dal broker.

Discorso diverso per i broker non certificati. Molto spesso queste piattaforme tendono volutamente a provocare Slippage frequenti, così da trarre profitto dalle perdite dei loro utenti.

Conto demo: conclusioni e consigli finali

Queste le principali differenze che intercorrono tra un account demo e uno reale. Come si è visto, per quanto utilizzare un conto demo sia un’ottima soluzione per impratichirsi con questo settore, le problematiche presentate da un account reale devono essere ben affrontate.

A questo punto varrà la pena insistere sull’importanza di affidarsi a sole piattaforme certificate. Gli enti a cui fare riferimento CONSOB e CySEC, che certificando un broker, ne assicurano affidabilità e qualità.

I broker non certificati si rivelano essere spesso vere e proprie truffe, studiate appositamente per attirare i meno esperti con promesse ovviamente fasulle, ma che possono ingolosire chi non ha abbastanza esperienza con il trading online.

Ma anche piattaforme reali non certificate, quindi quelle che non sono riconosciute come truffe a tutti gli effetti, risultano molto rischiose per svariati motivi.

Come abbiamo visto, queste tendono a produrre effetti di Slippage appositamente per lucrare sui propri utenti, i quali saranno costretti ad investire sempre più denaro inutilmente.

Inoltre, se dovesse accadere un qualsiasi problema su una di queste piattaforme, l’utente non avrebbe nessuno modo di risolvere la controversia.

Questi broker hanno quasi sempre sede in paradisi fiscali, per cui nessuna legislazione europea può vigilare sull’attività di quest’ultime.

Generalmente ci sono degli indizi molto chiari che ci possono segnalare una possibile truffa, al di là della mancata certificazione.

L’iter dei broker fraudolenti è abbastanza standardizzato e perciò facilmente individuabile. In primis, tendono a garantire profitti sicuri, cosa che nel trading online non è ovviamente possibile.

Inoltre, spesso raccattano utenti attraverso una pratica assolutamente illegale: le Cold Calling. Si tratta di telefonate “a freddo” con scopo pubblicitario, che mirano a prendere in contropiede chi risponde, provando a trainarlo verso la piattaforma.

Inutile dire che è assolutamente imperativo evitare simili situazioni, che potrebbero pregiudicare totalmente l’attività di trading dell’utente.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)