immagine di anteprima del articolo broker demo mt4 vantaggi e rischiLa scelta della piattaforma demo con la quale si andrà ad operare ricopre un ruolo fondamentale nelle operazioni di trading future. Questo spesso lo si arriva a riconoscere solo successivamente.

Non è un caso, infatti, che numerosi forex broker mettano a disposizione piattaforme rinomate per la propria affidabilità e sicurezza anche per gli account demo. Tra queste MetaTrader4.

Si tratta di una piattaforma esterna che non è di proprietà del broker ma che viene impiegata come supporto per permettere di realizzare le operazioni. Caratterizzata da un approccio estremamente professionale, iniziare a impiegare MetaTrader4 fin dalle prime fasi può rivelarsi difficoltoso all’inizio, in quanto bisognerà abituarsi ad un approccio non sempre immediato.

Nelle fasi più avanzate, invece, l’acquisita dimestichezza con strumenti più complessi ripagherà il tempo passato a sbatterci la testa contro.

MetaTrader4 demo di FBS

Un buon esempio di broker che mette a disposizione un account demo che si appoggia sulla MetaTrader4 è FBS. L’fbs broker demo non a caso è considerato tra i migliori.

L’account demo messo a disposizione da FBS è gratuito e non presenta un periodo di inattività massima, tuttavia, come molti altri conti demo di broker come fbs, prevede un limite di utilizzo solo fittizio di 90 giorni.

Questi, infatti, possono essere tranquillamente prolungati facendone domanda al servizio di assistenza.

I vantaggi di FBS riguardano anche il passo successivo alla demo: l’apertura del conto reale, infatti, presenta un deposito minimo, per l’account Cent (10€) e Standard (100€), inferiore alle media di altri broker, come il deposito minimo eToro, che ammonta a 200€.

Prova la piattaforma di FBS!

74-89% dei conti CFD retail perde denaro

Conto demo: vantaggi

Detto questo non ci resta che addentrarci nel cuore della questione e iniziare a trattare i vantaggi dell’account demo.

Innanzitutto partiamo col dire che si tratta di una simulazione, e già questo è un onesto vantaggio: poter anche solo simulare l’operatività senza mettere a rischio nemmeno un centesimo è un’ottima cosa se si è dei principianti.

L’account demo, inoltre, è facilissimo da ottenere: non vi è alcun impegno a futuri depositi e la maggior parte dei broker semplicemente richiede all’utente la sua e-mail e la creazione di un profilo (nome utente e password).

Nel giro di qualche minuto, in pratica, ci si trova con il proprio account demo e pronti a iniziare a simulare.

Come simulazione verosimile, l’account demo prende in considerazione tutti gli strumenti e le caratteristiche di un titolo reale, compreso tutti i meccanismi di tassazione previsti dal broker.

Si potrà scoprire cosa significa realizzare operazioni con lotti o frazioni di lotto, cosa cambia al variare dello Spread, quali sono le tasse overnight e come sfruttarle, etc.

Nel mentre, perdite e risultati sono completamente virtuali, quindi non si perde nulla. Per di più spesso i broker provvedono automaticamente a rifornirvi di denaro virtuale nel caso in cui andasse tutto in fumo in poco tempo.

Tutti elementi, questi, che definiscono in generale l’utilità sconfinata di un conto demo per un trader principiante.

Conto demo: svantaggi

Gli svantaggi legati al conto demo derivano tutti dalla possibilità che se ne faccia un cattivo utilizzo. Nel caso in cui, infatti, ci si dimentica che si tratta di una simulazione e lo si inizia a prendere come forma di divertimento, di procastinazione, l’account demo si rivelerà più dannoso che altro.

Come molti ben sanno, poche cose sono più difficili del correggere abitudini errate una volta che queste si sono radicate.

Adoperando in maniera sbagliata l’account demo si acquisiranno informazioni e tecniche di trading completamente sbagliate che possono danneggiare di molto le operazioni future.

Tra queste abitudini sbagliate vi sono:

  • Investire più denaro di quanto non ne si potrebbe depositare;
  • Agire d’impulso, con la scusa che si tratti solo di un “gioco”;
  • Pensare che la propria bravura dimostrata con il conto demo si possa tradurre immediatamente in bravura con il conto reale;

Questi tre errori possono portare l’esperienza con il conto demo a portare a risultati opposti a quelli sperati una volta che si passerà dall’account virtuale a quello reale.

Per questo motivo prestarvi attenzione non è solo poco scontato, ma anche necessario.

Dopo il conto demo: cogliere i frutti

Conclusa l’esperienza con l’account demo, il passo successivo sarà sicuramente l’apertura del conto reale. In generale, consigliamo anche di considerare tra le scelte anche gli ecn brokers, ovvero brokers che offrono spread bassissimi e commissioni fisse.

I criteri ai quali ci si può fidare possono riguardare la validità dell’offerta, come nel caso di questa classifica di forex broker, oppure prendere in considerazione specialmente il deposito minimo, in modo da scegliere in base alle proprie disponibilità economiche.

In generale i depositi minimi si aggirano intorno ai 200€, come, ad esempio, il deposito minimo etoro.

Per depositi minimi inferiori è indispensabile valutare bene l’offerta, in quanto non tutti i brokers che promettono depositi minimi bassi poi, in realtà, hanno una offerta strutturata in modo tale da permetterti di operare con quelle cifre.

Se non puoi operare con il deposito minimo, esso semplicemente non ha senso.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)