immagine in evidenza dell'articolo avatrade pammL’offerta proposta dai migliori broker di trading online si fa sempre più ricca man mano che il settore cresce ed attira utenti, il che è certo un fattore positivo.

Oltre a strumenti e piattaforme, anche le tipologie di conti offerti diventano più vaste e sofisticate, andando a comprendere soluzioni davvero molto particolari, le quali permettono approcci sempre diversi ed efficienti.

Anche AvaTrade presenta soluzioni simili, tuttavia bisognerà fare chiarezza su questo argomento, ancora poco conosciuto da molti utenti.

Non a caso una ricerca molto comune tra gli utenti meno informati è ”AvaTrade PAMM”, senza però sapere che il broker non offre alcun account PAMM, ma un suo cugino, ossia il conto MAM.

Nel corso di questo articolo cercheremo di capire cosa si nasconde dietro queste sigle e che caratteristiche presentano le diverse tipologie di conti.

Vedremo, poi, in cosa consiste l’offerta AvaTrade e come aprire un conto con questo broker, procedura che risulterà invero molto semplice.

Prima di iniziare ricordiamo che chiunque voglia conoscere non solo questi, ma anche altri dettagli del broker in questione, potrà visitare questa guida sulle opinioni di AvaTrade, in cui verrà presentato ogni singolare caratteristica di uno dei broker più utilizzati da investitori e trader.

Non ci resta che partire con la nostra guida e comprendere cos’è un account PAMM.

AvaTrade 5 stelle
AvaTrade logo
  • Regolamentato: CBI, BVI FSC, ASIC, SAFSCA, FFAJ
  • Piattaforme: AvaTradeGo, MT4, Mac Trading, Webtrader
  • Deposito Min: $100
AvaTrade logo
  • Regolamentato: CBI, BVI FSC, ASIC, SAFSCA, FFAJ
  • Piattaforme: AvaTradeGo, MT4, Mac Trading, Webtrader
  • Deposito Min: $100
(Il 71% dei conti retail CFD perde soldi)

AvaTrade PAMM: cos’è e come funziona un conto PAMM

Prima di tutto sarà utile comprendere cosa si nasconde dietro l’acronimo PAMM: “Percent Allocation Management Module”. Ma cosa significa ciò?

Un conto PAMM non è altro che un conto comune, a cui sono correlati altri sottoconti minori, ognuno con una certa percentuale di capitale messo a disposizione.

Il suo funzionamento è molto semplice. Il conto principale effettua delle operazioni, le quali vengono replicate anche nei sottoconti secondo la percentuale messa disposizione da ognuno.

Profitti e perdite saranno poi distribuiti tra tutti i conti e sottoconti su base percentuale, il che lo fa rassomigliare vagamente ad un fondo di investimento classico.

Facciamo un esempio utile a comprenderne le dinamiche. Fingiamo che in un conto PAMM ci sia un account principale 4 sottoconti, ognuno con diverse percentuali di capitale messo a disposizione.

L’account principale ottiene da un investimento di 10 euro di profitti, che verranno divisi secondo la percentuale corrispondente ad ogni account. Se il nostro account partecipa per l’1%, otterremo 1 euro da un profitto di 100 (1% di 100).

Va detto che il conto principale non può assolutamente prelevare denaro dagli altri sottoconti, pertanto si tratta di un sistema molto sicuro.

Senza dubbio si tratta di una forma di investimento molto semplice da comprendere e da utilizzare, tuttavia fin troppo rigido nelle meccaniche.

Proprio per questo sono nati alcuni account simile ma che presentano alcune interessanti differenze, come ad esempio il conto LAMM.

AvaTrade PAMM: differenze e analogie con il conto LAMM

Il problema principale dei conti PAMM può essere sintetizzato con una sola parola: flessibilità.

La forma di divisione su base percentuale è di certo molto ben organizzata, ma non permette nessuna variazione alla formula, che rimarrà sempre identica a sé stessa.

Un conto LAMM (Lot Allocation Management Module) invece permette alcune modifiche per personalizzare le partecipazioni dei vari sottoconti, ma spieghiamoci meglio.

Con un conto LAMM si possono decidere diversi livelli di leva finanziaria per ognuno dei sottoconti, così come ognuno può applicare diversi strumenti di gestione del rischio.

Insomma, il livello di personalizzazione è molto più completo rispetto ad un normale conto PAMM, che però presenta un’organizzazione su base percentuale più chiara ed organizzata, che di certo risulta efficiente benché limitata.

AvaTrade, presenta un conto diverso da entrambe le varianti poc’anzi descritte, ma che cerca proprio di unire i principali vantaggi di entrambe: flessibilità e organizzazione certosina.

È così che nasce il conto MAM AvaTrade, le cui caratteristiche verranno presentate nel prossimo paragrafo.

AvaTrade PAMM: cos’è il conto MAM

Un conto MAM presenta ha la stessa funzione dei precedenti conti descritti: si tratta di una sorta di fondo gestito da un account principale le cui attività sono correlate in vario modo con altri sottoconti.

Un conto MAM può essere organizzato su base percentuale, esattamente come un PAMM, e presenta tutte le possibilità di personalizzazione dei conti LAMM.

Ogni conto potrà decidere, quindi, un diverso livello di leva finanziaria, strumenti di gestione del rischio differenti e simili impostazioni.

In realtà l’organizzazione a base percentuale non è l’unica possibilità offerta, ma ciò varia da broker a broker, e in seguito vedremo cosa offre AvaTrade in merito.

Il conto MAM è una soluzione molto apprezzata dagli utenti, poiché riesce bene a legare le migliori qualità dei conti PAMM e LAM, comunque molto ricercati.

AvaTrade ha deciso di offrire proprio un conto MAM, le cui caratteristiche peculiari saranno descritte nel prossimo paragrafo.

Prova la piattaforma di AvaTrade!

71% dei conti CFD retail perde denaro

AvaTrade conto MAM: caratteristiche e funzionamento

Descritto il funzionamento generico di un qualsiasi conto MAM del settore, concentriamoci su come AvaTrade ha concepito questo particolare tipo di account.

Prima di tutto va detto che AvaTrade non presenta limitazioni per ciò che riguarda il numero di sottoconti amministrabili, cosicché si possa creare una grossa rete di investimenti senza problemi.

Tutto il sistema viene gestito attraverso la piattaforma MetaTrader4, una delle più conosciute ed apprezzate dell’intero settore.

Questo vuol dire che tutti gli strumenti disponibili MT4 potranno essere utilizzati anche per tutti gli account e sottoconti MAM senza limiti particolari.

Tra gli strumenti di maggior rilievo utilizzabili con il conto MAM AvaTrade ci sono gli Expert Advisor di MetaTrader4.

Si tratta di un sistema di trading automatico, che permetterà di compiere una serie di operazioni fondamentali per investire, come analisi e proiezioni, molto più velocemente rispetto ad operazioni manuali.

Gli EA si fanno apprezzare soprattutto per la loro precisione e, benché non sempre semplicissimi da padroneggiare, rimangono uno degli strumenti più apprezzati del circuito, come emerge anche dalle opinioni su AvaTrade.

Ricordiamo che ognuno dei sottoconti in gestione può decidere diverse strategie, leve o strumenti da applicare, e lo stesso vale anche per ciò che riguarda gli strumenti offerti da MetaTrader4.

Anche per ciò che riguarda l’allocazione di profitti e perdite potrà essere personalizzabile: si può procedere per base percentuale come i conti PAMM, numero di lotti, saldo o capitale investito.

Passiamo ad alcuni dettagli: il conto MAM di AvaTrade è multilingua, offre spread fissi e competitivi (presentati in maniera chiara dal broker sul sito ufficiale), leva finanziaria fino ad un massimo di 30:1 e una dimensione minima delle posizioni corrispondente allo 0,01 di un lotto (micro-lotto).

Ultimo dato interessante è che tutto ciò può essere saggiato senza impegno con il conto demo AvaTrade, che merita un approfondimento.

Conto MAM AvaTrade: account demo

Utilizzare un account MAM non è molto complesso, tuttavia gli utenti novizi o meno esperti potrebbe trovare qualche difficoltà.

A tal proposito AvaTrade mette a disposizione un account demo gratuito, con il quale approcciare il mondo del trading online senza rischiare di perdere denaro reale.

Si tratta in tutto e per tutto di una simulazione, che terrò conto delle quotazioni in tempo reale di ognuno degli asset proposti dal broker. Tuttavia non sarà richiesto nessun capitale reale, poiché nella demo ne viene utilizzato uno virtuale.

In questo modo è possibile utilizzare strumenti e strategie senza rischiare nulla, così da familiarizzare con il settore degli investimenti in piena sicurezza.

È consigliato soprattutto a coloro che vogliono imparare a fare trading online ma non hanno alcuna esperienza, poiché lanciarsi sui mercati in maniera troppo frettolosa può costituire un rischio.

Il trading online è un settore accessibile a tutti, ma richiede molta preparazione per poter portare a casa dei profitti: per questo motivo è sempre buona norma iniziare a prendere dimestichezza attraverso un account demo come quello di AvaTrade.

Inoltre si consiglia di accompagnare la pratica sulla demo con uno studio teorico della materia, così da imparare anche le meccaniche e strategie utili ad investire correttamente.

Una volta che l’utente si sente davvero sicuro e in possesso della giusta esperienza, potrà aprire un account reale. Nel prossimo paragrafo vedremo proprio in cosa consiste la procedura di registrazione ad AvaTrade per aprire un account MAM.

Conto MAM AvaTrade: come iscriversi al broker

La procedura di iscrizione su AvaTrade è tutt’altro che complessa. Prima di tutto ci si deve recare sul sito ufficiale del broker e cliccare sull’apposito banner di iscrizione.

A questo punto verranno richiesti alcune generalità biografiche, come si può vedere nell’immagine sottostante.

modulo di iscrizione sulla pagina desktop

Fatto ciò si dovrà confermare l’email, operazione molto comune per ogni iscrizione a portali internet o simili.

Il processo può essere velocizzato accedendo con l’account Facebook o Google, come avviene per molti siti internet o newsletter.

A questo punto si dovrà affrontare l’unico passaggio potenzialmente più lento: il Know Your Customer.

Si tratta di un questionario che mira a conoscere le reali competenze dell’utente in fatto di investimenti e trading online.

Non è molto complicato e le domande non sono eccessivamente tecniche, ma saranno utile per capire se si tratta di utenti senza nessuna preparazione o trader già navigati.

In caso di esito negativo del test, si potrà comunque effettuare l’iscrizione, ma il broker vi consiglierà l’apertura preliminare di un conto demo per fare esperienza.

Come che sia, una volta completato tutto l’iter descritto, si potrà accedere ad uno qualsiasi dei conti presentati da AvaTrade, tra cui il MAM.

Ovviamente andrà coperto il deposito minimo presentato dal broker, che nel caso di AvaTrade corrisponde a 100 euro, non certo una cifra eccessiva.

AvaTrade PAMM: considerazioni finali

Abbiamo visto e descritto tre diverse tipologie di account, paragonandone funzionamento e caratteristiche. Possiamo, dunque, trarre alcune considerazioni sull’argomento.

Il conto PAMM è una buona opzione per investire, tuttavia abbiamo visto come pecchi in flessibilità, soprattutto per ciò che riguarda la personalizzazione dei sottoconti.

Per questo, il conto MAM AvaTrade risulta un’ottima scelta, poiché sfrutta l’organizzazione di un conto PAMM, unito alla flessibilità di un account LAMM.

Inoltre, la possibilità di usufruire di tutti gli strumenti offerti da MetaTrader4 farà di certo la gioia di moltissimi trader esperti.

Per coloro che non hanno molta esperienza gli account demo AvaTrade solo un’ottima opzione per imparare le meccaniche del trading online senza rischiare denaro reale.

Ricordiamo, in conclusione che chiunque volesse approfondire offerta e caratteristiche del broker in questione, è possibile visitare la pagina AvaTrade opinioni, in cui verrà descritto ogni singolo dettaglio di questa piattaforma.

AvaTrade 5 stelle
AvaTrade logo
  • Regolamentato: CBI, BVI FSC, ASIC, SAFSCA, FFAJ
  • Piattaforme: AvaTradeGo, MT4, Mac Trading, Webtrader
  • Deposito Min: $100
AvaTrade logo
  • Regolamentato: CBI, BVI FSC, ASIC, SAFSCA, FFAJ
  • Piattaforme: AvaTradeGo, MT4, Mac Trading, Webtrader
  • Deposito Min: $100
(Il 71% dei conti retail CFD perde soldi)