Sono anni che il Bitcoin domina il mercato delle criptovalute, e non è un caso.

Si tratta infatti della più importante criptovaluta esistente oggi, una moneta virtuale che ha letteralmente rivoluzionato l’economia globale.

Era il 2009 quando è stato lanciato da Satoshi Nakamoto.

Da allora la crescita e l’importanza di simili valute virtuali ha davvero cambiato anche il modo di fare trading online ed investimenti.

Se stai leggendo questa guida, probabilmente stai valutando l’idea di investire in Bitcoin e magari capire come farlo al meglio.

Continua la lettura perché troverai in maniera semplice ma approfondita tutti gli step fondamentali da tenere a mente per iniziare ad investire in Bitcoin.

Analizzeremo le caratteristiche principali di questa criptovaluta e passeremo al setaccio i 10 migliori broker esistenti oggi sul mercato per fare trading con i Bitcoin. Scopriremo che spesso si tratta di piattaforme eccellenti anche come Forex Broker.

Ti illustriamo in sintesi, gli argomenti che noi di Investingoal.it abbiamo analizzato per te:

  • Come funziona il trading di Bitcoin
  • Cosa sono i CFD (contratti per differenza)
  • I 10 migliori broker per operare in Italia con i Bitcoin
  • Come scegliere il broker migliore per le tue esigenze di trading
  • Pro e Contro di fare trading di Bitcoin.

Facciamo subito una precisazione: tutti i broker presenti nella top 10 sono sicuri ed affidabili, autorizzati e regolamentati dalle autorità competenti.

Tutti i broker di cui parleremo hanno condizioni di negoziazione piuttosto vantaggiose (spread e commissioni basse) e tutti e dieci permettono l’iscrizione gratuita e la possibilità di esercitarsi mediante conto demo gratuito.

 

Come funziona il trading di Bitcoin

Il bitcoin, in quanto criptovaluta, differisce dalle valute tradizionali nel fatto di non avere una Banca centrale o altro ente che ne controlla la produzione.

Le criptovalute vengono gestite attraverso il sistema peer-to-peer. Una rete di scambio totalmente libera e autogestita.

Inoltre, mentre le valute classiche subiscono o tendono a subire la cosiddetta “svalutazione” a causa dell’aumento di liquidità in circolazione. Per le criptovalute come i Bitcoin questo processo di svalutazione non è possibile. Ciò perché esiste solo un numero finito e limitato di Bitcoin: 21 Milioni.

Un’altra funzione fondamentale delle criptovalute è la sicurezza tipica della loro struttura informatica (blockchain) che ne rende impossibile l’hackeraggio o qualsiasi alterazione e ne garantisce transazioni sicure, veloci e sempre tracciabili.

Il Bitcoin è legale?

In molti paesi del mondo, le criptovalute come i Bitcoin sono considerate illegali.

La lista è abbastanza lunga:

  • Pakistan
  • Afghanistan
  • Algeria
  • Bolivia
  • Bangladesh
  • Repubblica di Macedonia
  • Arabia Saudita
  • Qatar
  • Vanuatu
  • Vietnam

In altri paesi sono invece vietati gli scambi anche se la criptovaluta in sé non è illegale:

  • Cina
  • India
  • Ecuador
  • Indonesia
  • Marocco
  • Zambia
  • Nepal
  • Egitto
  • Samoa

In Italia e nei restanti Paesi non inclusi nelle liste appena passate, investire su Bitcoin è totalmente legale e consentito.

Quali sono allora i 10 migliori broker da poter utilizzare in Italia per operare con la regina delle criptovalute?

Inoltriamoci nel cuore di questa guida analizzando uno per uno i vantaggi e le differenze di questi broker di alto livello.

Top 10 migliori broker Bitcoin in Italia

I broker presenti in questa lista sono tutti completamenti sicuri, perché autorizzati dagli enti di controllo. Inoltre consentono tutti l’accesso gratuito al conto demo.

I parametri che sono stati utilizzati nel classificare i 10 top broker per operare con i Bitcoin sono:

  • Usabilità e performance
  • Sicurezza e Tutele Utente
  • Offerta e strumenti dedicati
  • Spread e commissioni vantaggiose e competitive
  • Ampia formazione per i trader
immagine in evidenza dell'articolo broker bitcoin italia

1) eToro

eToro è sicuramente uno degli intermediari più scelti ed utilizzato tra quelli presenti oggi sul mercato. Si tratta di una società che va annoverata anche tra i migliori broker forex.

La vasta gamma di prodotti offerti (oltre 90 assets di criptovalute) e di servizi rendono l’esperienza di trading di altissimo livello anche per i meno esperti.

eToro permette di acquistare porzione di BTC a partire da $25, e consente di negoziare i Bitcoin come reale e non solo attraverso strumenti derivati come i CFD.

L’innovativo servizio di Social Trading e gli altri servizi all’avanguardia che questo broker offre, rivelano uno sguardo unico che eToro pone sull’user experiences dei propri utenti.

Questa è la principale motivazione, ma non l’unica, per cui lo abbiamo inserito al primo posto.

ETORO

  • Regolamentazioni: CySec, FCA, ASIC
  • Deposito minimo: $200
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Voto InvestinGoal: 4.5/5


75% dei conti CFD retail perde denaro

2) AvaTrade

Avatrade è un broker Irlandese molto conosciuto. Fondato nel 2006, AvaTrade si differenzia dalle altre scelte in questa top ten per la propensione a favorire il trading automatico, l’utilizzo di Expert Advisor e altri strumenti per il trading algoritmico.

Anche gli Spread fissi (0,35%) rappresentano una peculiarità di questo broker, molto diffuso nel Regno Unito per il suo conto Spread Betting, non consentito negli altri paesi e da molti altri broker.

Una particolarità di AvaTrade è quella di consentire ai propri utenti di operare strategie di Copy Trading e Social Trading.

AvaTrade permette ai propri iscritti di operare su 11 criptovalute, su materie prime, Forex, indici, Azioni, ETF, opzioni e obbligazioni.

La leva Finanziaria consentita operando su AvaTrade è di 1:30.

AVATRADE

  • Regolamentazioni: SCB, FCA, FSB, CySEC, DFSA
  • Deposito minimo: $500
  • Piattaforme: MT4, MT5, cTrader
  • Voto InvestinGoal: 4.5/5


71% dei conti CFD retail perde denaro

3) Admiral Markets

Admiral Markets è un broker Inglese con molti anni di attività alle spalle. Fondato nel 2001, questo broker rappresenta un’ottima scelta per operare i Bitcoin tramite CFD.

Admiral Markets offre spread che partono da 0,5% su Bitcoin e da 1% sulle altre criptovalute.

Admiral dispone di oltre 30 assets di criptovalute e permette di operare sul Forex e, tramite CFD, su energie, materie prime, indici, ETF, azioni e obbligazioni.

Aprire un conto reale prevede un deposito minimo di: $100, e permette di operare con leva di 1:30 per clienti retail e una leva di 1:500 per trader professionisti.

Admiral Markets offre ai propri iscritti un’ottima versione demo per esercitarsi e una vasta area dedicata alla formazione.

ADMIRAL MARKETS

  • Regolamentazioni: CySEC, ASIC, EFSA, FCA
  • Deposito minimo: $200
  • Piattaforme: MT4, MT5, cTrader
  • Voto InvestinGoal: 4.2/5


84% dei conti CFD retail perde denaro

4) Plus500

Plus500 vanta un’eccellente reputazione per investire su Bitcoin. La piattaforma di questo broker garantisce un’ esperienza di trading semplice ma completa che molti altri broker invidiano.

Plus500 è un vero colosso nel settore dei broker forex. Utilizzato in tutto il mondo, oltre alle principali coppie nel Forex, questo broker permette di operare su circa 2000 titoli negoziabili in CFD.

Iscriversi a questo broker è gratuito è per iniziare ad operare è richiesto un deposito minimo di $100.

Tra i vari assets offerti da Plus500 troviamo anche molte criptovalute, tra cui, ovviamente, anche i Bitcoin. Questo broker permette di operare con CFD su: indici, azioni, materie prime, opzioni, ETF e, come già detto, con criptovalute.

La leva Finanziaria massima consentita operando con Plus500 è di 1:30.

Un’altra caratteristica molto apprezzata di Plus500 è la piattaforma demo gratuita ed illimitata per esercitarsi con le tantissime funzionalità del broker e sul trading di Bitcoin.

Plus500 viene considerato un ottimo broker per chi volesse iniziare a fare trading. Le piattaforme proprietarie sono molto intuitive e rappresentano un’ottima scelta per qualsiasi trader.

PLUS500

  • Regolamentazioni: ES, MAS, CySEC, FCA, ASIC
  • Deposito minimo: $100
  • Piattaforme: Plus500 Trading Platform
  • Voto InvestinGoal: 4.2/5


80.5% dei conti CFD retail perde denaro

5) Pepperstone

Il broker australiano Pepperstone è stato fondato nel 2010, da allora è velocemente diventato molto rinomato tra i broker Forex, meno utilizzato per il trading di criptovalute, ma allo stesso tempo l’offerta di questo broker è molto alta, tanto da inserirlo al numero 5 della nostra classifica.

I vantaggi più evidenti di utilizzare questo broker forex li troviamo nei suoi spread molto vantaggiosi e nell’incredibile velocità di esecuzione che Pepperstone offre a chi opera con esso.

Pepperstone è uno dei migliori broker per il trading ECN.

Questo broker consente ai propri clienti di scegliere tra diversi stili di trading, associati ai principali account disponibili se si opera con Pepperstone:

  • conto standard, per i traders classici
  • conto Razor, per trading automatico con EA (Expert Advisor)
  • conto Swap Free
  • conto Active Traders

Pepperstone permette di investire sui Bitcoin come su qualunque altro asset, permettendo l’integrazione di bot e il trading automatico.

Si profila un broker adatto a trader orientati verso il trading algoritmico od automatico, e consente l’utilizzo di una Leva Finanziaria di 500:1 nei paesi regolamentati ASIC, e di 30:1 per i paesi sotto regolamentazione FCA.

Anche il conto demo di Pepperstone è di ottima qualità, gratuito e illimitato.

Pepperstone

  • Regolamentazioni: ASIC, FCA
  • Deposito minimo: $200
  • Piattaforme: MT4, MT5, cTrader,cAlgo
  • Voto InvestinGoal: 4.8/5


76.5% dei conti CFD retail perde denaro

6) XTB

XTB è un broker Forex fondato nel lontano 2002, inizialmente portava il nome di X-Trade.

Utilizzando XTB si può operare su oltre 20 criptovalute, naturalmente Bitcoin compreso.

L’offerta di asset di questo broker è decisamente consistente, si potrà operare con Forex, indici, Materie prime, Azioni, ETF oltre che, ovviamente alla criptovalute.

Anche XTB rientra nella nostra lista perché soddisfa tutti i parametri di sicurezza, usabilità e convenienza come gli altri 9 broker presenti in elenco.

I servizi offerti sono molteplici e garantiscono a tutti gli utenti una vasta gamma di opzioni tra cui scegliere. Iniziare ad operare è semplice e non è richiesto alcun deposito minimo.

In particolare vogliamo sottolineare il vantaggio che costituisce per i trader principianti la sezione dedicata al materiale formativo per imparare al meglio come operare.

Associata alla vasta scelta di lezioni e webinar per fare formazione, il conto demo di XTB permette di mettere in pratica quanto studiato e diventare un trader esperto nel minor tempo possibile.

Operando in CFD con XTB si può sfruttare una leva massima di 1:30.

XTB

  • Regolamentazioni: FCA, IFSC, KNF, CNMV
  • Deposito minimo: $250
  • Piattaforme: MT4, xStation5
  • Voto InvestinGoal: 4.3/5


79% dei conti CFD retail perde denaro

7) IG Markets

IG Markets è sicuramente uno dei broker più longevi, fondato nel 1974 in Inghilterra, permette di operare su oltre 16.000 assets diversi, comprese le criptovalute, e quindi i Bitcoin.

IG Markets permette di operare con 8 crypto-assets, e un indice chiamato: crypto 10 index specifico per le criptovalute.

Oltre le criptovalute, questo broker permette di operare con moltissimi assets in CFD: oltre 10.000.

IG Markets permette di operare con indici, obbligazioni, opzioni, tassi d’interesse, digital 100.

Nel Regno Unito e in Irlanda del nord è anche disponibile il servizi di Spread Betting.

La leva finanziaria utilizzabile può arrivare a 1:200.

Fino a qualche anno fa permetteva di operare esclusivamente tramite la piattaforma ProRealTime, oggi ha integrato anche le più comuni MT4 e L2 Dealer.

IG MARKETS

  • Regolamentazioni: FCA, ASIC
  • Deposito minimo: $250
  • Piattaforme: MT4, L2 Dealer
  • Voto InvestinGoal: 4.5/5


81% dei conti CFD retail perde denaro

8) AxiTrader

AxiTrader è un altro broker australiano che merita di entrare, per la sua efficienza, nella top 10 dei broker per operare con Bitcoin.

AxiTrade è un broker CFD fondato nel 2007 e permette l’operatività con le piattaforme MetaTrader.

I prodotti offerti, oltre alle criptovalute, sono i CFD su indici, forex, e materie prime.

AxiTrader permette il trading automatico, come lo Scalping e hedging e dispone di un am pio range di strumenti finanziari.

Una Particolarità di questo broker è l’assenza di un deposito minimo. Si potrà iniziare a fare trading con la somma che si desidera.

AXITRADER

  • Regolamentazioni: ASIC, FCA
  • Deposito minimo: $200
  • Piattaforme: MT4
  • Voto InvestinGoal: 4.3/5


74% dei conti CFD retail perde denaro

9) NAGA Trader

Naga Trader nasce nel 2017, non è un semplice broker, ma fa parte di una azienda fintech che offre servizi finanziari a 369°.

Inoltre, questo broker rappresenta un’alternativa ad eToro, in quanto offre un servizio di Social Trading simile.

Operando con Nata Trader si potranno acquistare e depositare criptovalute e azioni anche in real stock, oltre che in CFD.

Tramite i CFD si possono operare titoli dei mercati Forex, azioni, indici, materie prime, futures, ETF ed ovviamente criptovalute.

Naga Trader ha la caratteristica di possedere una propria criptovaluta, Naga Coin e l’exchange Naga.

Segnaliamo la presenza di un valore di Spread leggermente più alta di altri broker in questa lista che però non rendono nel complesso NAGA Trader un broker costoso.

Non è previsto nessun deposito minimo per iniziare con conto reale le proprie operatività su NAGA Trader.

NAGA TRADER

  • Regolamentazioni: CySEC
  • Deposito minimo: $1
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Voto InvestinGoal: 4/5


79.67% dei conti CFD retail perde denaro

10) IC Markets

Un’altro broker proveniente dall’Australia, fondato nel 2007 a Sydney, IC Markets rappresenta uno dei più grandi broker forex al mondo.

IC Markets è un rinomato broker ECN che permette di operare con CFD anche sulle criptovalute e sul Bitcoin: sono 10 in tutto i cripto-asseta disponibili.

Questo broker australiano è molto utilizzato da trader che operano strategie ad alto volume di operazioni intra-day, come scalper o day trader.

La leva massima consentita è di 1:500.

Anche IC Markets rispecchia gli standard di efficienza ed usabilità tali da essere considerato uno dei migliori broker sul mercato.

Questo broker permette di operare CFD su indici, azioni, futures, materie prime, obbligazioni e, come abbiamo visto, le criptovalute.

IC MARKETS

  • Regolamentazioni: ASIC
  • Deposito minimo: $200
  • Piattaforme: MT4, MT5, cTrader
  • Voto InvestinGoal: 4.8/5


74-89% dei conti CFD retail perde denaro

Per quanto in questa guida vengono evidenziati i principali vantaggi, consigliamo al lettore, di approfondire le moltissime caratteristiche appartenenti alle funzionalità dei broker, partendo spunto da questa lista, per scoprire il broker (preferibilmente sicuro) più adatto alle proprio necessità di trading.

Continua a leggere e vedremo proprio come orientarsi al meglio per scegliere il broker più in linea con le proprie necessità di trading.

Come Scegliere un broker per il trading di Bitcoin

Scegliere il broker deve essere un percorso ragionato ed attento, evitare perdite di tempo o scelte che si rivelano errate troppo tardi può comportare brutte sorprese.

Il consiglio che possiamo darti è quello di fare una ricerca completa ed approfondita delle funzionalità che più ti interessano e di rapportarti alle recensioni degli utenti oltre che alle recensioni dei gruppi di esperti come quelle del nostro team di Investingoal.

Vediamo infatti i punti principali da non tralasciare durante la ricerca del broker perfetto per investire con i Bitcoin.

Le Regolamentazioni

L’importanza della sicurezza di operare senza possibili truffe o inganni deve necessariamente essere al primo posto nelle cose da valutare in fase di selezione broker.

Controllare le regolamentazioni del broker è ancora più importante se si vuole investire con i Bitcoin.

Infatti le criptovalute come i Bitcoin non sono gestite da autorità come le banche, questo rende più importante potersi fidare dell’intermediario, fiducia che si può riversare senza ombra di dubbio in tutti i broker regolamentati.

In Italia, l’organo di controllo è la Consob, visitando il sito ufficiale di tale ente, è possibile controllare se il broker è regolamentato nel paese dove si opera o meno.

Piattaforma

La piattaforma è la parte che si compone dei software che permettono l’operatività vere e proprie e tutte le transazioni che si effettueranno operando.

Tutti i broker offrono una loro scelta di piattaforme e ottenere quella giusta non è un passaggio trascurabile.

É  proprio dalla piattaforma che dipendono molte specifiche legate all’operatività: in primis la velocità d’esecuzione degli ordini.

Tra le piattaforme più usate e considerate, dalla stragrande maggioranza dei trader, come tra le più versatili e semplici da apprendere non possiamo non citare le MetaTrader.

In particolare le due versioni MT4 e MT5.

Va anche detto, che al giorno d’oggi, molti broker hanno investito tantissimo in piattaforme proprietarie, diventando sempre di più capaci di offrire un livello paragonabile a MetaTrader.

Segnaliamo tra queste quella dei Broker XTB (xStation), eToro e il wallet eToroX.

Anche in questo caso, è un’ottima prassi quella di testare le piattaforme, anche più di una alla volta, attraverso il conto demo offerto dai broker.

Depositi, prelievi, wallet

Ultimo punto importante da non sottovalutare nel momento in cui si deve valutare il broker per operare con le criptovalute, è quello riguardante i metodi e le tempistiche di pagamento accettate dai diversi broker.

Fate attenzione a questa specifica, controllando i termini di deposito e prelievo di ogni broker:

  • tasse e commissioni sui trasferimenti
  • deposito e prelievo minimo
  • tempistiche di trasferimento
  • tassi di conversione e valute disponibili

Inoltre alcuni broker non accettano metodi di pagamento come PayPal e hanno addirittura  un proprio Wallet per criptovalute. eToro è uno di questi.

Conclusioni: Vantaggi e Rischi del Trading di Bitcoin

Concludendo possiamo sicuramente evidenziare come oggi il trading di bitcoin sia ampiamente considerato tra le offerte dei migliori broker forex presenti sul mercato.

Operare su questi asset, sia in CFD che real stock, è sicuramente un’attività molto diffusa tra i trader moderni, e le fluttuazioni di questo mercato lo rendono decisamente interessante.

Il vantaggio principale che riscontriamo nell’uso di Bitcoin sono le possibilità di negoziare sia posizioni long che short utilizzando i CFD, alcuni broker offrono anche le “opzioni su criptovalute”.

Inoltre il trading è così 24/7 e sempre disponibile sul tuo pc o sul tuo smartphone.

D’altro canto questi asset nascondono anche molti rischi, l’alta volatilità del mercato delle criptovalute può sì essere un acceleratore dei profitti, specialmente se utilizzato con la leva finanziaria, ma può anche moltiplicare le perdite e diventare davvero molto rischioso.

Utilizzare al meglio l’ordine di stop Loss è solo la prima delle accortezze necessarie.

Inoltre come già abbiamo detto precedentemente, i Bitcoin non sono regolamentati da nessuna autorità e questo implica al trader di fare ancora più attenzione quando si investe o si scambiano criptovalute a causa dell’alta volatilità del mercato.