Si può fare trading online se si è residenti negli Stati Uniti d’America? Si tratta di una domanda molto delicata proprio in quanto le regolamentazioni sono molto diverse rispetto all’Europe e al resto del mondo.

Dopo la crisi del 2008, infatti, in cui l’economia americana di fatto rischiava di tornare all’età della pietra in quanto il suo intero sistema finanziario era coinvolto nella bolla dei subprime, gli USA sono estremamente cauti nel permettere l’ingresso nei propri mercati a strumenti derivati.

Non scordiamoci che fu proprio uno strumento derivato, i CDO (Collateral Debt Obligation) a dar via al disastro. Il trauma dei CDO è ancora troppo forte nella memoria americana per allargare ai retail traders, ovvero gli investitori al dettaglio, il mercato dei CFD.

In questo approfondimento tratteremo dei best broker forex in USA, ovvero dei forex broker che sono regolamentati dalle autorità statunitensi e dalla CONSOB.

Broker europei: perché non offrono servizio negli Stati Uniti

Come si è accennato, il mercato statunitense è strettamente controllato e presenta condizioni molto rigide per quel che riguarda gli investimenti sui mercati finanziari.

Per questo motivo molti broker affidabili e attivi in tutto il mondo solitamente tendono a rifiutare clienti degli Stati Uniti. La licenza per operare con cittadini degli USA, difatti, è estremamente difficile da ottenere e, se anche la si ottenesse, bisognerebbe escludere dall’offerta il trading con i CFD.

Il trading CFD costituisce, per la maggior parte dei broker, una porzione abbondante della propria offerta e sono pochi coloro che possono privarsene e restare comunque competitivi sul mercato statunitense. In poche parole, per molte piattaforme il bastone non vale la carota.

Un esempio pratico di broker europeo che offre servizi è eToro. Non potendo offrire CFD, eToro in America offre unicamente il trading in criptovalute, come lo spot pubblicitario realizzato con Alec Balduin testimonia (l’attore americano ha accettato di fare il testimonial di eToro e nello spot tratta unicamente di trading cryptos).

Il deposito minimo eToro, di 200€/$/£ resta comunque competitivo e il broker ha deciso di non precludersi l’accesso ad uno dei maggiori mercati mondiali.

Mercato statunitense: quali le autorità

Le autorità che si occupano di regolamentare il mercato statunitense sono ben 4:

  • CFTC, ovvero la Commodity Futures Trading Commission, che dal 2010 si occupa di regolamentare anche il mercato degli swaps. È membro della NFA;
  • NFA, ovvero National Futures Association, organizzazione SRO (Self-Regulatory Organization) di cui, dal 2010, fa parte anche la CFTC;
  • SEC, ovvero S. Security and Exchange Commission, ente federale preposto alla vigilanza della Borsa Valori;
  • FINRA, ovvero Financial Industry Regulatory Authority, un’altra SRO che si occupa della regolamentazione dei broker e delle Borse;

CFTC, NFA e FINRA sono organizzazioni non-governative che si occupano della regolamentazione, mentre la SEC è l’organo federale, quello a cui spetta l’ultima parola su ogni argomento e che, di fatto, decide se approvare o meno i provvedimenti presi dalle altre autorità.

Broker in USA: i migliori 5

I 5 broker che ti elenchiamo di seguito sono 5 piattaforme che possono operare negli Stati Uniti ma che, allo stesso tempo, offrono anche i propri servizi agli utenti europei.

Non abbiamo incluso eToro nella lista in quanto, a parte la possibilità di investire direttamente sulle criptovalute, il broker non offre altre soluzioni per chi è residente in America. Nella lista, infatti, andremo ad includere piattaforme che permettono di operare sul Forex o di fare trading su azioni.

1. Oanda

Oanda è un broker regolamentato sia dalla NFA, mediante licenza CFTC n. 0325821, che dalla CONSOB, con licenza n. n. 11055365 del 20/06/2011.

Il broker si presenta di fatto come un broker forex di tutto rispetto. Ovvia al fatto di non poter offrire CFD, e di conseguenza trading con leva finanziaria, permettendo agli utenti di fare trading praticamente senza lotti. Si possono, infatti, aprire posizioni anche con una sola unità di valuta base.

Questa caratteristica lo rende ideale per i neofiti che, in questo modo, hanno possibilità di investire piccole somme. Corrobora questa ottimizzazione il fatto che Oanda non presenti alcun limite minimo di deposito e che, a differenza del fbs broker demo, mette a disposizione un account demo illimitato e che non presenta alcuna scadenza, nemmeno per inattività.

L’offerta spazia su oltre 70 coppie Forex, con Spread a partire da 1 pip, e 40 asset aggiuntivi.

OANDA

  • Regolamentazioni: CFTC, DFSA, IIROC, MAS, NFA, FSA
  • Deposito minimo: $1
  • Piattaforme: Oanda Platform
  • Voto InvestinGoal: 4.1/5


77% dei conti CFD retail perde denaro

2. Forex.com

Forex.com è un broker regolamentato dalla NFA, mediante licenza CFTC n. 0339826, e dalla CONSOB, mediante licenza n. 96000620 del 03/01/1996.

Munito di piattaforma proprietaria, Forex.com permette di scegliere tra quella e la MetaTrader4 e offre 75 coppie Forex con Spread a partire da 0.1 pips e oltre 200 asset aggiuntivi.

Purtroppo il conto demo di Forex.com scade dopo 30 giorni dall’apertura ma, nonostante questo, la piattaforma è uno dei migliori broker forex con licenza americana e presenta un deposito minimo di 50€/$/£.

Cosa positiva di Forex.com è che permette di impostare l’euro come valuta di base, in modo da evitare commissioni di conversione sul deposito.

FOREX.COM

  • Regolamentazioni: CIMA, NFA, CFTC, FCA, IIROC, ASIC, FFA, MAS, SFC
  • Deposito minimo: $250
  • Piattaforme: Proprietaria, MT4
  • Voto InvestinGoal: 3.7/5


70% dei conti CFD retail perde denaro

3. IG Markets

IG Markets è una piattaforma che sfoggia sia una licenza CONSOB (n. 1026230 del 10/04/2001), sia una licenza NFA mediante CFTC (n. 0509630). Nonostante sia regolamentata per operare negli Stati Uniti, non può offrire servizi ai residenti nell’Ohio e in Arizona.

Per il resto, si tratta di un broker che già in Europa è assai conosciuto: la sua offerta si struttura su ben 90 coppie Forex a partire da 0.7 pips e oltre 12.000 altri assets, la maggior parte dei quali CFD che, come si è detto, non sono a disposizione degli utenti americani.

IG Markets offre in generale una buona scelta Forex e un deposito minimo leggermente sopra la media depositi minimi di broker come eToro, di 300€.

IG MARKETS

  • Regolamentazioni: FCA, ASIC
  • Deposito minimo: $250
  • Piattaforme: MT4, L2 Dealer
  • Voto InvestinGoal: 4.5/5


81% dei conti CFD retail perde denaro

4. Interactive Brokers

Interactive Brokers è uno degli ecn brokers più famosi, regolamentato sia dalla CONSOB (licenza n. 2010377 del 15/02/2002) sia dalla NFA con licenza CFTC (n. 0258600).

Il broker offre un conto demo illimitato e la possibilità di operare su 22 coppie Forex con commissioni e a zero Spread.

Anche in questo caso siamo in presenza di un broker della Charles Schwab, incentrato prevalentemente sul trading azionario, con oltre 100 Borse dei principali paesi per un totale di 38.000 titoli azionari.

Trattandosi di un broker ECN, aprire un conto reale è consigliato prevalentemente ai trader esperti mentre, invece, l’account demo è di eccellente fattura ed è consigliato anche a chi non ha intenzione di proseguire sulla piattaforma ma vuole solo fare pratica.

INTERACTIVEBROKERS

  • Regolamentazioni: NYSE, FINRA, SIPC
  • Deposito minino: $ 2,000 USD
  • Piattaforme: IBKR, IB Trader Workstation
  • Voto InvestinGoal: 4.5/5

74-89% dei conti CFD retail perde denaro

5. TD Ameritrade

Broker particolare, questo. TD Ameritrade solitamente non ammette trader europei per quanto faccia eccezione per i residenti italiani a cui è stato permesso di accedere alla piattaforma dal 15 Marzo 2018.

Broker particolare anche perché non offre alcun account demo, cosa che, insieme al fatto che, pur non presentando deposito minimo, consiglia ai trader di non depositare meno di 2000$ (l’euro non è presente come valuta base, attenzione), lo rende un broker per utenti esperti.

Di recente è stato acquisito dal colosso Charles Schwab, il che lo ha reso un broker particolarmente indicato per chi ha intenzione di investire in azioni. TD Ameritrade, infatti, offre appena 70 coppie Forex e ben 15.000 asset azionari.

TD AMERITRADE

  • Regolamentazioni: FINRA
  • Deposito minimo: No
  • Piattaforme: Web Platform, thinkorswim
  • Voto InvestinGoal: 4.5/5