Lasciami indovinare. Sei alla ricerca di informazioni riguardo ZuluTrade perché:

  • hai già provato ZuluTrade ma non è andata bene come speravi e non riesci a capire perché
  • sei desideroso di cominciare ma ti sei reso conto di aver bisogno di approfondire l’argomento

In entrambi casi, sei finito nel posto giusto.

Con questo guida per ZuluTrade sta per scoprire un passo alla volta come utilizzare efficacemente ZuluTrade: dalle caratteristiche della piattaforma, alle migliori strategia di ricerca ed utilizzo dei Signal Provider, alla gestione del tuo conto, questa guida è una miniera di informazioni utilissime e soprattutto facili da utilizzare.

La parte migliore?

Che puoi seguire tutta questa guida con un Conto Demo operativo e funzionante, con le stesse caratteristiche di un conto live.

Con il percorso di InvestinGoal sei partito dal primo corso introduttivo Investire Oggi, poi hai scoperto cos’è il Social Trading, sei passato anche per il corso che ti svela il mercato che può consentire tutto questo, il Mercato Forex.

In sostanza, hai ricevuto tutto quello che ti serve per poter finalmente cominciare ad investire in prima persona con ZuluTrade.

Per cui, cominciamo.

Per prima cosa, scopriamo insieme cos’è Zulu Trade e quali sono le sue caratteristiche principali.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Tutorial ZuluTrade – Guida ZuluTrade completa per principianti

Ecco tutto quello che scoprirai in questa guida:

zulutrade guida tutorial

Vuoi scoprire altre piattaforme come ZuluTrade, ad esempio eToro, Ayondo, Darwinex? Dai un’occhiata alla nostra Top 10 dei migliori Social Trading network.

Cosa è ZuluTrade?

corso Zulutrade con investingoalZulu Trade è una società di servizi finanziari. Gestisce una delle più grandi piattaforme di Copy Trading (clicca qui per aprire un conto demo in pochi secondi e provarla dal vivo) al mondo. Nasce nel 2007 da un idea di Leon Yohai, un imprenditore greco nato nel 1974, da tempo attivo in diversi business online e mobile di successo.

Leon Yohai è lui stesso un trader dal 2000. A causa dei crescenti impegni di lavoro, Leon si rese conto di non poter seguire i mercati come avrebbe voluto. Gli venne l’idea di creare un sistema in cui altri trader, che invece potevano seguirli a tempo pieno, potessero fare trading al posto suo, pur mantenendo il pieno controllo e la piena proprietà del suo conto e del suo capitale.

Nacque così il presupposto di ZuluTrade.com.

Fondata nel 2007, ZuluTrade è la prima ed una delle più importanti piattaforme di social trading online e mobile al mondo. Più di 50 broker in tutto il mondo utilizzano la tecnologia all’avanguardia di ZuluTrade per offrire ai propri clienti l’esperienza del Social Trading.

ZuluTrade mira a collegare utenti (follower) e commercianti (fornitori di segnali) attraverso una tecnologia innovativa e proprietaria utilizzando strumenti dalle avanzate prestazioni.

Il servizio ZuluTrade è fornito da Triple A Experts SA – EU Regulated, License # 2/540 / 17.2.2010.

Nel 2017, ZuluTrade ha unito le forze con Formax Group. Sia ZuluTrade che Formax condividono la visione di diventare la più grande comunità finanziaria al mondo, in grado di soddisfare esigenze d’investimento attraverso l’offerta di soluzioni orientate al cliente ed allo stesso tempo costruendo la più grande Community di Social Trading nel mondo!

ZuluTrade ha il suo quartier generale ad Atene, in Grecia, dove si trovano l’RND ed il team di prodotto. Ha anche uffici commerciali nel Regno Unito ed in Giappone. (fonte wikipedia).

zulutrade-uffici

Perché Zulu Trade?

ZuluTrade è cresciuta ed ha allargato la sua rete commerciale così tanto che ad oggi supporta circa 40 broker in tutto il mondo. Tra tutti questi, il “preferito” è di sicuro AAAFX, per il semplice fatto che questa brokerage company è di proprietà della stessa Zulu Trade (leggi qui il nostro approfondimento sul migliore broker ZuluTrade).

Per quanto riguarda l’Europa (e quindi l’Italia) il discorso è un po’ diverso, a seguito dell’aggiornamento normativo al MiFID II.

“Con quale broker conviene aprire il conto per operare con ZuluTrade?”

La risposta è AAAFX. È il broker direttamente integrato nei sistemi di Zulu Trade, ed essendo anche il broker usato dalla maggior parte dei Signal Provider, la replica è ancora più istantanea e precisa. Inoltre, Zulu Trade applica una politica di rimborso per quei pochi trade in cui la replica ha avuto problemi. Con tutti gli altri broker si può chiedere il rimborso solo per operazioni chiuse con uno stop peggiore di quello del Signal Provider, mentre con AAAFX si può chiedere anche per quelle chiuse con un profitto minore.

La caratteristica migliore di Zulu Trade è di sicuro la profondità di analisi con cui si possono studiare le performance di ogni Signal Provider. Puoi trovare una lunga serie di precisi dati operativi riguardo la strategia, le performance e perfino il comportamento del Signal Provider. Addirittura è possibile andare a studiare ogni singolo trade eseguito da un Signal Provider, scoprendo tutta l’evoluzione che quell’operazione ha avuto dall’apertura alla chiusura.

Altra caratteristica vincente di questa società è la personalizzazione avanzata delle impostazioni di replica. Come vedremo nelle prossime lezioni, l’investitore ha la possibilità di gestire e modificare a piacere ogni minimo dettaglio del proprio portafoglio di Signal Provider e della propria strategia.

ZuluTrade in questi fattori non ha eguali.

Per chi vuole approfondire ancora di più le ragioni per cui scegliere Zulu Trade, abbiamo creato anche un post con recensione ed opinioni.

Social Trading – 10 Steps to Start Like a Pro from InvestinGoal

Come funziona la replica con ZuluTrade?

Per diversi anni Zulu Trade ha proposto un solo tipo di replica, per poi arrivare finalmente ad offrire un’alternativa.

Il primo metodo, il principale, e quello su cui tuttora si basa l’intero sistema di valutazione delle performance, è la replica fissa dei segnali del Signal Provider scegliendo tu stesso l’esposizione a mercato che vuoi mantenere, indipendentemente dalle scelte del trader.

Mi spiego meglio. Un trader può decidere di aprire un trade con 10 lotti, poi un altro con 20 lotti, poi un altro con 5. A te questo non interesserà, perché quanti lotti (o mini, o micro lotti) dovranno essere usati sul tuo conto lo deciderai tu, e quel valore sarà costante.

Ad esempio, se hai deciso che le operazioni di quel trader dovranno essere replicate sul tuo conto con un’esposizione di 1 minilotto ciascuna, il trader potrà anche svariare con le quantità, ma sul tuo conto tu avrai solo e solamente operazioni di un minilotto ciascuno.

In Zulutrade vengono replicati i pip

Al di là dei lotti e dell’esposizione che un Signal Provider può usare, nel Forex si usano i PIP per misurare guadagni e perdite, e precisamente i PIP sono gli elementi che ZuluTrade ti mostrerà per farti capire le performance di un Trader. Quanto varranno questi PIP, poi, lo deciderai tu.

Zulu Trade fornisce addirittura un sistema automatico di classifica dei Signal Provider. Le loro performance vengono studiate e analizzate secondo un algoritmo di loro proprietà chiamato Zulurank, che restituisce in automatico una classifica dei trader in base alle loro prestazioni.

Il secondo metodo utilizzabile dall’investitore prevede invece la replica “Pro-Rata”, ovvero proporzionale.

In questo caso il follower deve decidere in quale proporzione vuole seguire gli ordini di trading del Signal Provider, con chiaro riferimento al Lot Size che quest’ultimo utilizza. Al variare del Lot Size selezionato dal trader varia proporzionalmente anche il Lot Size con il quale verrà replicato l’operazione sul conto dell’investitore.

Con questa funzione è finalmente possibile seguire con precisione un trader che varia il Lot Size dei suoi trade, rispettandone la strategia e il money management.

Come avremo modo di vedere, tuttavia, questa è una funzione ancora nuova in ZuluTrade (ma perfettamente funzionante). Di fatto, le performance mostrate sui profili personali dei Signal Provider sono basate solo sul numero di PIP guadagnato o perso, e non tengono ancora in considerazione il valore di questi, e le relative performance, in base ai Lot Size utilizzati.

L’unico modo è quello di visualizzare personalmente i dettagli dei trade eseguiti dal Signal Provider, per poter valutare appunto i Lot Size utilizzati, servendosi anche dell’ausilio di Excel.

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Perché questo corso?

Il primo problema in cui incappano la stragrande maggioranza dei nuovi investitori è l’eccessivo affidarsi alle indicazioni della pagina di classifica ZuluRank.

Nonostante i loro sforzi, questa classifica non è attendibile per poter effettuare delle scelte sensate di investimento. L’algoritmo tende a favorire troppo quei Signal Provider che hanno delle buone performance solo nel breve periodo.

la classifica di zulutrade non è attendibileChi ha performance esagerate nel breve periodo, è molto probabile che le stia ottenendo appunto esagerando, e che quindi stia utilizzando delle strategie di trading molto pericolose, ad esempio le martingala.

Per questo, saper analizzare in autonomia le performance e le strategie di un Signal Provider è uno dei fattori più importanti per un buon investimento con il Social Trading.

Ne parliamo più a fondo nel nostro post Come guadagnare con ZuluTrade. La verità, un post che ti consigliamo davvero di leggere prima di procedere.

Al di là di questo, Zulu Trade rimane una piattaforma dove l’investitore Follower ha davvero la possibilità di gestire il proprio fondo in maniera professionale. Il portafoglio è totalmente personalizzabile, ed è possibile anche adattare l’operatività di ogni Signal Provider impostando specifici parametri scelti dall’investitore stesso.

Il lato Social Trading di ZuluTrade

Oltre agli strumenti tecnici, Zulu Trade si compone di una parte Social. Gli investitori possono votare e commentare direttamente l’operato di un Signal Provider, in modo che tutti gli altri investitori possano vedere le opinioni di altri e farsi un’idea. Inoltre, è possibile vedere con esattezza quello che altri investitori follower come te stanno facendo.

attenzione al lato social di ZulutradeTi abbiamo avvisato però sul rischio di basare le proprie decisioni sulle opinioni di altri. Partendo dal presupposto che la maggior parte delle persone che vota ed investe è esperto (o più probabilmente NON esperto) quanto te, che senso ha fidarsi della loro opinione?

Meglio avere la propria opinione, fondata su elementi certi e professionali.

I commenti possono essere utili in certi casi, quando ti fanno accorgere di alcuni aspetti a cui forse non avevi prestato attenzione. ZuluTrade è davvero la piattaforma più completa e professionale per chi volesse diventare esperto nell’utilizzo e nell’analisi dei dati delle performance.

Per facilitare la comprensione dell’utilizzo della piattaforma, Zulu Trade offre la possibilità di provare l’intero servizio con un conto demo. Nel primo capitolo ci occuperemo proprio di questo: come aprire al meglio un conto demo con Zulu Trade.

Conto demo ZuluTrade per fare pratica

Partiamo con una prima lezione su come aprire e soprattutto gestire il tuo account di pratica, perché sì, con ZuluTrade puoi persino partire in demo.

Abbiamo creato un tutorial completamente separato per l’apertura e l’utilizzo migliore.

Devi solo visionare il post, aprire il tuo account virtuale, configurarlo in un paio di clic e poi tornare qui.

Vai ora e leggi la nostra guida al conto demo ZuluTrade.

Ci vediamo qui tra un paio di minuti.

Le funzioni della piattaforma ZuluTrade

Vuoi scoprire come funziona la piattaforma ZuluTrade e tutte le sue funzioni?

Non c’è problema.

In questo post e in quelli correlati troverai tutte le informazioni necessarie per utilizzare al meglio la ZuluTrade platform.

Per sapere con precisione cosa pensiamo di tutte le funzioni puoi consultare le nostre opinioni su ZuluTrade.

Bene, cominciamo.

In questo post tratteremo la sezione “Mio conto“, quella a cui si accede non appena aperto un conto demo ZuluTrade.

Apri un Conto con ZuluTrade

NOTA BENE PRIMA DI PROSEGUIRE

La piattaforma ZuluTrade non è uguale in tutto il mondo. Per i clienti europei è diversa, in base alle nuove normative MiFID II in materia di Copy Trading. Questo corso è stato scritto utilizzando la piattaforma “universale”, la Non-Europea, con tutte le funzioni attive e disponibili. Se sei un utente europeo ti consigliamo di consultare il cambiamento di ZuluTrade dopo il MiFID II per scoprire le peculiarità della piattaforma europea.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Accesso al Supporto

Prima ancora di partire voglio farti notare il supporto che ti viene messo a disposizione direttamente da Zulutrade.

Uno dei loro punti di forza, come vedrai mano a mano che ci addentreremo nei meandri di Zulutrade, è proprio il supporto fornito, che definirei pronto, curato e multilingua.

sezione mio conto zulutrade supporto

All’interno della sezione mio conto sono presenti tre elementi molto utili per chi è alle prime armi:

  1. Tour Veloce: per vedere rapidamente quali sono gli elementi essenziali che puoi utilizzare all’interno della sezione;
  2. Guida Semplificata: per accedere ad una guida rapida ma molto esaustiva ed anche ben tradotta, con tutte le funzioni messe a disposizione da ZuluTrade;
  3. Chat: multilingua e disponibile all’interno di praticamente tutte le aree di Zulutrade; potrai rivolgerti immediatamente a personale specializzato al fine di avere delucidazioni e chiarimenti.

Dati sezione “Mio conto”

Il primo blocco di informazioni che analizzeremo è collocato nella parte alta della sezione mio conto. Questo elemento è molto importante poiché riporta i dati relativi all’andamento del tuo conto. Vista la sua importanza lo troverai sempre in cima all’area mio conto, indipendentemente dalla sezione in cui ti troverai.

sezione mio conto zulutrade dati conto

In alto a sinistra puoi trovare la foto del tuo logo, presa da Facebook nel caso avessi deciso di inserire i tuoi dati attraverso il Social Network. In alto a destra della foto il tuo nome, e sotto al nome il codice di identificazione di quel conto specifico. Potresti avere più conti tutti intestati allo stesso nome, perciò in questa finestra a tendina puoi vedere tutti i tuoi conti elencati e, cliccandovi sopra, puoi passare facilmente da uno all’altro.

sezione mio conto zulutrade dati conti

A destra della tua foto trovi degli importanti dati sul capitale:

  • Capitale: All’interno di questa voce viene riportato il valore del tuo capitale sommato al controvalore delle operazioni aperte a mercato.
    Chiariamo questo concetto con un esempio: se il tuo saldo è di 10.000 dollari, ma sono presenti due operazioni aperte a mercato che perdono 100 dollari l’una, il valore Capitale riporterà 9.800 dollari. Con questo valore ti rendi conto quanto incasseresti o perderesti chiudendo tutte le posizioni in quel momento.
  • Saldo: Corrisponde all’ammontare di capitale escluse le posizioni aperte a mercato in quel momento. In pratica, ciò che vedi nel campo Saldo è quanto hai ancora sulla “carta” nel tuo conto, mentre ciò che vedi nel campo Capitale è quello che avresti se dovessi chiudere tutte le posizioni aperte.
  • Margine: È utile quando sono presenti delle operazioni aperte e riporta l’ammontare di margine bloccato dal broker per consentire l’apertura di quei trade, come abbiamo visto nella lezione del corso Forex sul margine nel trading. Quanto capitale il broker blocca dipende dalla leva con cui stai lavorando. Più alta la leva, minore il margine richiesto.
  • Margine libero: Riporta la quantità di capitale libero e disponibile per l’apertura di nuove operazioni. Il calcolo per ottenere questo valore è dato dalla differenza tra il valore presente in “Capitale” e quello presente nel campo “Margine”.
  • PnL (Profit and Loss – Profitti e Perdite): Riporta quanti soldi hai effettivamente guadagnato negli ultimi 30 giorni, in questo caso considerando solo le operazioni chiuse, quindi contabilizzate. Se hai guadagnato 1.000 dollari con delle operazioni chiuse e contabilizzate, ma al momento ti ritrovi con -2.000 dollari di perdite in posizioni aperte, questo valore riporterà sempre +1.000 dollari.
  • Margin Call –o- Meter: Questa barra, che riporta sempre un valore percentuale, calcola il rischio di esposizione del conto al Margin Call. Viene fatto un calcolo ipotizzando lo scenario peggiore, sulla base dei dati storici posseduti da ZuluTrade per i trader che hai deciso di seguire replicando la loro operatività all’interno del tuo portafoglio. La formula per il calcolo è una formula proprietaria di ZuluTrade.
    ZuluTrade considera valori inferiori al 50% come valori sicuri. Dal 50% al 100% ancora accettabili e considerevolmente rischiosi tutti i valori al di sopra del 100%.

Il Margin Call -o- Meter è un dato molto interessante, anche se comunque rimane un calcolo di ZuluTrade basato, come vedremo, su dei dettagli di performance approssimativi. Tuttavia, è utile guardarlo sempre dopo che si è lavorato sulle impostazioni, soprattutto agli inizi.

Se sei un investitore ancora inesperto puoi usare come riferimento i suggerimenti forniti da ZuluTrade. In realtà ogni investitore, con il tempo, in base alla sua propensione al rischio ed al rendimento ricercato, dovrebbe dare il giusto peso a queste percentuali.

Pannello di Controllo del Mio conto

ATTENZIONE! I Trader che tu vedrai in questo corso sono stati scelti a caso, non sono stati né studiati né valutati. Il fatto che siano in questo corso non significa che debbano essere seguiti o che noi consigliamo di farlo.

Per accedere al pannello di controllo, devi cliccare sull’icona posta all’estrema sinistra dello schermo, quella che somiglia ad un conta chilometri. Questa è la più importante area di analisi delle performance del tuo account di Social Trader.

Nella spalla sinistra trovi la situazione del portafoglio intero, sotto invece l’elenco dei Trader (Signal Provider) connessi e abilitati che lo compongono.

sezione mio conto zulutrade tutto il portfolio

Sia per l’intero portafoglio che per ogni singolo trader trovi l’ammontare di denaro sulla base alle posizioni aperte, quanto hai guadagnato per posizioni chiuse fino a quel momento (è lo stesso di “PnL” visto prima), e il valore ROI, che significa Return On Investment (Ritorno sull’Investimento), ovvero quanto quel Signal Provider ti sta facendo guadagnare in percentuale, o quanto tutto il portafoglio sta guadagnando. Ad esempio, un trader che ti ha fatto guadagnare 100 dollari su un conto di partenza di 1.000 avrà un ROI del 10%.

Puoi inoltre trovare l’indicazione della modalità di accomodamento, ovvero se li stai seguendo in modalità “pro-rata” o “fisso” e la rotellina per accedere alla sezione delle impostazioni veloci.

La rotella impostazioni ti consente di:

  • Variare il capitale che desideri investire sul Trader;
  • Variare la modalità di accomodamento (pro-rata o fisso);
  • Variare il numero massimo di posizioni aperte;
  • Variare la funzione di ZuluGuard;
  • Attivare e customizzare la notifica sulla protezione del capitale;
  • Rimuovere il trader.

In ogni caso, cliccando o sul portafoglio o su un singolo Signal Provider, sulla destra viene riportato il grafico della Equity Line. Questa Equity Line riporta solamente l’andamento del conto in base alle operazioni chiuse e contabilizzate, senza includere l’andamento in base alle operazioni aperte durante la giornata.

NOTA BENE: in tutti i grafici di questo tipo che troverai su ZuluTrade avrai la possibilità di usare il mouse per selezionare delle aree di grafico da ingrandire. Semplicemente clicca e trascina il cursore identificando l’area che desideri ingrandire.

sezione mio conto zulutrade equity per trader

Con i tasti temporali puoi scegliere che porzione di dati osservare, se tutti quelli disponibili, se solo l’ultimo anno, o ultimi 6 mesi, o ultimi 3 mesi, o ultimo mese, o ultimi 7 giorni, o ultimo giorno.

Rimangono due tasti:

  • Segui Trader, che ti porta alla pagina Trader dove trovi l’elenco di tutti i Signal Provider,
  • Simula il Mio Portafoglio, una funzione molto interessante.

Tratteremo entrambe in altri capitoli.

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Sezione COMPRAVENDITA

Ora, saltiamo per il momento il Tab Impostazioni, e apriamo il tab Compravendita della sezione “Mio conto”.

sezione mio conto zulutrade compravendita

Devo ammetterlo, questa è la sezione che conosco di meno. Con il Social Trading non c’è bisogno di fare trading personalmente, perché andrai a scegliere chi lo farà al posto tuo.

In ogni caso, ZuluTrade ti da la possibilità di aprire posizioni per conto tuo. Qui trovi tutte le coppie disponibili di valute sul Forex e i CFD, con i relativi valori di Denaro e Lettera (Ask e Bid). Cliccando su Vendita o Acquista ti si aprirà una finestra pop up per inserire i dettagli dell’ordine.

ZuluTrade ti mette a disposizione due tipologie di visualizzazioni, una avanzata, che è quella che vedi nell’immagine sopra, dove ogni box contiene una coppia valutaria con la possibilità di cliccare sul prezzo di vendita e di acquisto, e con riportato in centro lo spread in pip tra denaro e lettera (unico costo per il tuo trading).

Ogni box può essere posizionato dove desideri, grazie alla tecnologia Drag&Drop, in modo da ottenere la configurazione che ti è più congeniale per il trading.

Con la visualizzazione semplice, riportata dall’immagine in basso, hai solo l’elenco completo degli strumenti negoziabili con ZuluTrade. Anche qui cliccando su denaro o lettera si aprirà il box per l’inserimento dell’ordine.

sezione mio conto zulutrade compravendita semplice

Inutile dirti che, a meno che tu non sia un trader professionista, ti consiglio vivamente di NON provare a fare trading per conto tuo. Il trading è un’attività molto complessa è per questo che ci si può guadagnare molto. Meglio farlo fare a quelli bravi e replicare i loro ordini.

Sezione POSIZIONE

Passiamo al Tab Posizione.

All’interno di questa sezione del “Mio conto” ZuluTrade ti viene fornito un dettaglio sui trade aperti e sugli ordini pendenti, quelli già inseriti a sistema che andranno a mercato solo se verranno rispettate determinate condizioni, principalmente di prezzo.

– Posizioni Aperte

All’interno della sezione posizioni aperte trovi l’elenco e i dettagli delle operazioni aperte e non ancora chiuse, divise per Signal Provider.

sezione mio conto zulutrade posizioni aperte

Trovi tutti i dettagli:

  • il cambio sul quale si svolge il trade
  • se è un acquisto o una vendita
  • il lot size dell’operazione
  • la data precisa in cui è stata aperta
  • il prezzo di ingresso
  • il prezzo di stop impostato dal Signal Provider
  • il prezzo di profit
  • a quanto scambia in quel momento
  • quanto perde o guadagna, sia in pips che in denaro.

Una cosa importante da dire è che tutte le operazioni sono ordinabili in base a ognuno di questi parametri elencati, sia per ordine ascendente che discendente. Puoi sbizzarrirti a ordinare tutti i trade in base alla loro data d’apertura, o magari per il prezzo di entrata, o magari per il profitto accumulato. Dipende solo dall’analisi che stai conducendo in un determinato momento.

Tra le altre importanti funzioni presenti all’interno della sezione Posizioni Aperte troverai:

  • Chiudi Tutti“: Tasto in alto a destra che se schiacciato causerà l’automatica chiusura di tutti i trade aperti da quel Signal Provider.
  • Blocca il Trade“: Il lucchetto, presente per ogni trade aperto. Utilizzando questa funzione, scolleghi il trade dal trader che lo ha generato. Qualsiasi intervento l’ex Signal Provider farà su quel trade, non potrà più essere replicata sul tuo account. Questo significa che dovrai essere tu a gestire manualmente quell’operazione. Chiaramente, se sono impostati dei take Profit e degli Stop Loss, quelli saranno mantenuti. Attivare il lucchetto blocca il controllo del trader sul singolo trade “lucchettato”, ma tu continuerai a replicare tutte le sue altre operazioni, vecchie e nuove. Come detto altre volte, fai attenzione se decidi di intraprendere questo percorso.
  • X: Presente anch’essa per ogni trade aperto, serve invece serve per chiudere definitivamente ed in modo manuale solo il singolo trade.

In alto nel box trovi un sommario della situazione complessiva delle posizioni aperte, e puoi scegliere se visualizzare tutte le operazioni o per Signal Provider, come visto fin’ora, o per Dettagli, che elenca le operazioni senza dividerle per Signal Provider, oppure per Sommario, che ci mostra le operazioni raggruppate in base ai cambi sui quali si sta operando.

Nell’opzione Sommario, dato un cambio, ad esempio EUR/USD, possiamo vedere quante sono le operazioni, a quanto ammontano i lotti impiegati sul totale delle operazioni, se nel complesso l’esposizione è Long o Short (2 trade Long da un lotto e 1 trade Short da un lotto danno un’esposizione netta di un Lotto Long), qual’è il prezzo medio di carico, e il profitto o perdita totale in pip e denaro.

Per concludere la sezione, c’è anche un tasto “Chiudi tutte le posizioni aperte” per chiudere in un solo momento tutte le operazioni aperte da tutti i Signal Provider (un tasto per le situazioni critiche), e il tasto On-Off per gli effetti sonori relativi all’apertura o chiusura di un operazione.

– Ordine

Controllando la sotto-sezione Ordine verrà esposto l’elenco degli ordini pendenti inseriti dai Trader.

sezione mio conto zulutrade ordine

Gli ordini pendenti sono ordini che verranno eseguiti automaticamente al raggiungimento di determinati livelli di prezzo. Qui puoi vedere se ce ne sono e quali sono i parametri. Come prima, anche in questa sezione è possibile ordinarli secondo il valore di ogni colonna, sia in senso ascendente che discendente.

Anche qui, come per la sezione degli ordini aperti, hai la possibilità di chiudere tutti gli ordini pendenti cliccando sul tasto in alto a destra “Chiudi tutti gli ordini sospesi”, oppure agire sulla singola operazione cliccando sul lucchetto o sulla “X”, il funzionamento e le logiche sono le stesse appena descritte qualche riga più in su.

All’interno di queste due macro aree, posizioni aperte e ordini, troverai la levetta Suono on – off. Questa funzione abilita o meno delle notifiche acustiche che scattano nel momento in cui qualcosa nella sezione cambia, perché vengono ad aggiungersi nuovi trade agli elenchi.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO ZULUTRADE E PROVA!

(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

CRONOLOGIA Mio conto

Passiamo all’ultimo tab di questo capitolo dedicato al “Mio conto” di ZuluTrade, uno dei più interessanti, il tab Cronologia.

Questo Tab si suddivide in diverse sottosezioni: Cronologia, Cronologia Compravendite, Log Ordini Annullati. Grazie a questa sezione potrai tracciare ed analizzare l’andamento storico del tuo account.

– Cronologia

Questa sezione è fornita di un grafico ed un elenco delle operazioni. Il grafico della sezione Cronologia è completamente personalizzabile.

sezione mio conto zulutrade cronologia

Puoi decidere gli intervalli temporali da analizzare, se tutti i dati disponibili, o solo l’ultimo anno giù fino all’ultimo giorno. Cliccando il simbolo del calendario e selezionando la data di inizio e di fine puoi anche visualizzare un periodo preciso.

Nel menù a tendina sulla destra al di sopra del grafico puoi osservare l’andamento dei dati di tutto il conto cliccando Profitto Totale, oppure passare ad un grafico ad istogramma per vedere le vincite o le perdite di ciascun Trader che ha operato sul tuo conto.

sezione mio conto zulutrade cronologia istogrammi

Flaggando il nome del singolo trader presente nella tendina potrai personalizzare la tua analisi per un solo fornitore di segnale o per più Trader, a seconda del tipo di analisi che vuoi fare. Selezionando i trader in questo modo, avrai una rappresentazione grafica delle performance, non ad istogramma ma ad equity line, molto più rappresentativa dell’andamento storico della loro operatività.

Hai anche la possibilità di selezionare l’opzione “Traders Attivi” per vedere solo le performance dei trader che hai replicato sul tuo account.

sezione mio conto zulutrade cronologia singolo trader

Usando poi il menù a tendina Valuta, posizionato ancora più a destra, puoi limitare ulteriormente i dati di analisi, chiedendo al sistema di visualizzare solo i dati relativi a una o più specifiche coppie di valute.

Sotto al grafico sulla sinistra ci sono tre pulsanti. Analizziamo i primi due:

  • Profitto in pips;
  • Profitto in (eur, dollari – la valuta che hai scelto per il tuo conto).

Selezionando uno di questi due pulsanti hai la possibilità di vedere l’evoluzione del profitto sul tuo conto, in euro o in pip, e agendo sulla precedente tendina potrai decidere se vedere questi valori direttamente come totale sul tuo conto, oppure come contributo dei vari trader ciascuno rappresentato dalla sua equity line.

sezione mio conto zulutrade cronologia traders

Selezionando il profitto in pip ed un solo trader possiamo vedere un dettaglio interessante.

Nel grafico compaiono due linee, una blu e una arancione. La linea blu rappresenta i pip guadagnati o persi dalle operazioni del trader, quella arancione invece, ovvero la linea Seguace, i pip guadagnati o persi da te sul tuo conto. La differenza può dipendere dallo slippage, oppure da molti altri fattori come vedremo in seguito.

In ogni caso, sapere come visualizzare questo dato è molto importante.

sezione mio conto zulutrade cronologia replica segnale

Se agisci sul tasto mensile, le performance del conto o dei singoli trader vengono accorpate su base mensile ed identificate da un istogramma. Due modi molto interessanti per analizzare dati altrettanto interessanti.

Sotto il grafico della Equity trovi l’elenco delle operazioni eseguite sul tuo conto, raggruppate per tutti i Signal Provider, oppure divise per ognuno di essi. Cliccare sul tab di un trader specifico equivale a flaggarlo come prima nel menù a tendina Moderatore.

sezione mio conto zulutrade cronologia operazioni trader

Per finire, come puoi vedere c’è la possibilità di scaricare i dati storici in un formato Excel.

Come lavorare con la sezione Impostazioni di ZuluTrade

Vuoi scoprire come utilizzare le impostazioni ZuluTrade della piattaforma per impostare il tuo conto, i Signal Provider ed il tuo portafoglio di trader?

In questa lezione ti mostriamo proprio questo.

Cominciamo subito.

La sezione “Impostazioni” di ZuluTrade è di sicuro la più importante della sezione “Mio conto”, dato che è qui che andrai a lavorare per impostare la tua strategia ed il tuo portafoglio.

NOTA BENE PRIMA DI PROSEGUIRE

La piattaforma ZuluTrade non è uguale in tutto il mondo. Per i clienti europei è diversa, in base alle nuove normative MiFID II in materia di Copy Trading. Questo corso è stato scritto utilizzando la piattaforma “universale”, la Non-Europea, con tutte le funzioni attive e disponibili. Se sei un utente europeo ti consigliamo di consultare il cambiamento di ZuluTrade dopo il MiFID II per scoprire le peculiarità della piattaforma europea.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Impostazioni Portfolio ZuluTrade

Dalla sezione impostazioni è possibile lavorare in modalità Portfolio ed Automator. Iniziamo guardando nel dettaglio la sezione portfolio che è anche quella che si apre di default quando si accede alle impostazioni del “mio Conto”.

Come puoi vedere dall’immagine sottostante, ad ogni Trader (Signal Provider) che hai deciso di includere all’interno del tuo portfolio viene dedicato un box specifico.

impostazioni zulutrade portfolio

All’estrema sinistra di questo box è presente un check box che consente di selezionare uno o più Trader ed agire sui tasti sottostanti Attiva/Disattiva Trader o Rimuovi Trader.

La funzione Attiva/Disattiva Trader ti consente di attivare o disattivare la funzione di replica automatica delle operazioni del Trader, mantenendolo però all’interno del tuo portfolio. Selezionando invece la funzione Rimuovi Trader, eliminerai completamente il trader dal tuo portfolio.

impostazioni zulutrade attiva disattiva rimuovi trader

Impostazioni Trader box ZuluTrade

Passando invece alla striscia delle impostazioni del singolo trader:

– Scudo ZuluGuard

Per primo trovi lo scudo di ZuluGuard, un interessante sistema automatico di difesa, che vedremo nel prossimo post insieme ad altri interessanti strumenti.

– Metodo di Calcolo: Fisso o Pro Rata

A fianco trovi la scelta sul Metodo di Calcolo (Calculation Method). Puoi decidere tra Fisso, dove sei tu ad impostare il lot size per operazione, o Pro-Rata, che ti consente di impostare con quale percentuale verrà replicato il lot size del trader che stai seguendo. Sebbene questo corso sia sviluppato sul metodo Fisso, in funzione fin dagli inizi, abbiamo scritto un post intero sul nostro blog su come funziona il Pro-Rata di ZuluTrade.

Subito dopo trovi il box Lotti / % Pro-Rata (Lots / Pro-Rata%), per inserire il Lot Size che vuoi assegnare a quel Signal Provider, in caso di metodo Fisso, o la percentuale in caso di replica Pro-Rata.

– Max Compravendite Aperte

A seguire trovi il Max Compravendite Aperte (Max Open Trades), dove puoi decidere il numero massimo di operazioni aperte allo stesso tempo che il Signal Provider può mantenere. Se non imposti alcun limite, vedrai il simbolo dell’infinito, che sta ad indicare che tutte le operazioni che aprirà il trader sul suo account verranno da te replicate. Diciamo che questa funzione può diventare molto utile in caso di impostazione di metodo di calcolo fisso, ma perde efficacia se si approccia la replica con il metodo pro-rata, avendo avuto cura di impostare la giusta percentuale di lotti.

– Funzione Lucchetto ZuluTrade

Ancora più a destra trovi un lucchetto. Il meccanismo del lucchetto è quello di blocco della replica del segnali provenienti dal trader. Impostando il lucchetto, tutte le operazioni che da quel momento in avanti verranno eseguite dal trader non verranno replicate sul tuo account. Per quelle già in essere non verranno recepiti ulteriori segnali di modifica provenienti dal trader, e quindi verranno chiuse al solo raggiungimento dello stop loss o del take profit, o nel caso intervenga tu manualmente per chiuderle. È come se avessi “sospeso” l’attività del trader all’interno del tuo portfolio.

– Funzione orologio

L’icona orologio (filtro tempo), invece, ti consente di impostare degli orari in cui non vuoi che ZuluTrade replichi le operazioni di quel determinato Trader (Signal Provider). Poniamo che tu non voglia che vengano replicate operazioni di notte, non devi far altro che escludere le ore notturne usando i box in questa finestra pup up.

impostazioni zulutrade filtro tempo

– Funzione Matita – Impostazioni Avanzate per Valuta

Per finire, la Matita (Impostazioni avanzate per Valuta). Cliccando questa icona appare una finestra pop-up dove puoi usare tutte le opzioni viste fino adesso, ma applicandole ad uno specifico cambio di valute utilizzato dal Trader.

In realtà, accedendo al filtro avanzato per valuta, potrai disporre di molti più filtri che ti descrivo brevemente di seguito.

impostazioni zulutrade avanzate valuta

– Max Lot

Max Lot: Puoi impostare un limite di replica delle operazioni, basato sul raggiungimento di un valore massimo di lot size per valuta specifica. Se ad esempio impostassi su EUR/USD il limite di 0.5 lotti, una volta raggiunto il limite per somma di operazioni aperte sulla valuta EUR/USD, la replica delle attività del trader avverrebbe per i soli trade che non riguardano la divisa EUR/USD.

– Limite e Stop

Limite e Stop: Con questi due box puoi intervenire aggressivamente nel modificare la replica delle operazioni del Trader. Impostando un valore nel box Limit, ad esempio 30, ZuluTrade userà ogni volta quel livello per decidere quando chiudere un trade in profitto, al di là di quello che farà o deciderà il Trader (ex Signal Provider). Ogni suo trade verrà chiuso al raggiungimento dei 30 pip. Stessa cosa per lo Stop. Indipendentemente da quello che farà il Trader e dai livelli di stop che lui userà, i trade replicati di quel Signal Provider verranno stoppati al livello di pip persi indicato qui dentro nelle impostazioni. Chiaramente, come per le impostazioni del lot size, anche i livelli di limite e di stop vanno considerati per singola coppia valutaria.

– Funzione Sicuro ZuluTrade

In entrambi i box troviamo a fianco una chiave. È il simbolo della funzione Sicuro. La funzione Sicuro è una delle tecniche di protezione meglio riuscite in casa ZuluTrade. Attivando la funzione Sicuro, ZuluTrade considera e compara di volta in volta il valore più sicuro tra quello impostati dal Trader e quelli impostato invece da te qui nella sezione “Mio conto”. Per fare un esempio, se imposti uno Stop a -30 pip con funzione Sicuro, e il Signal Provider decide di chiudere il trade a -20, ZuluTrade userà il livello di stop del trader, -20, perché più sicuro. Se invece il trader volesse chiudere il trade a -50, ZuluTrade userà come livello di stop il mio di -30, perché più sicuro rispetto a -50. Stessa cosa per il Limite con funzione Sicuro. I livelli di limite più vicini, quindi più raggiungibili e più sicuri, saranno utilizzati da ZuluTrade per chiudere i trade, escludendo di volta in volta il livello più lontano, quindi più a rischio di non essere raggiunto.

– Trailing Stop, Pip Spacing, Pip di Compensazione

A seguire sono presenti tre funzioni: La “Rotella”, posizionata nella colonna Stop, rappresenta la funzione di Trailing Stop; la funzione “Pip di Compensazione” (Offset Pips); e per finire la funzione di “Pip spacing”. Queste tre funzioni hanno la capacità di modificare drasticamente la strategia operativa impostata dal trader e, se gestite con cognizione di causa, possono regalare grosse soddisfazioni. Per questo motivo abbiamo deciso di dedicargli un intero capitolo nella prossima lezione.

Per concludere la descrizione del filtro avanzato per valuta, non possiamo non descriverti l’utilità del “fogliettino” che trovi all’estrema destra.

estendi impostazioni zulutrade avanzate valuta

Cliccando quel foglietto puoi estendere tutte le impostazioni della singola divisa a tutte le divise trattate da Zulutrade e dal Trader. In pratica trasformi questo filtro per valuta in un filtro impostazioni generale per il trader. Veramente non male per la tua operatività evoluta!

In alto a destra delle sezioni appena descritte hai due pulsanti che rimandano a due sezioni interessanti, che sono “il simulatore dei profitti Forex” e “Le mie liste”. Vedremo nel dettaglio queste sezioni più avanti.

Al di sotto di questi box d’impostazioni, il tasto “Segui Trader” ci manda alla pagina di classifica dei Signal Provider che vedremo più avanti.

ATTENZIONE!

Per fare in modo che ZuluTrade recepisca le modifiche impostate sarà necessario andare a fondo pagina e cliccare sul tasto “Salva Impostazioni Avanzate”. Non vorrai lavorare per diversi minuti per poi magari perdere tutto perché hai chiuso la pagina dimenticandoti di salvare?

salva impostazioni avanzate zulutrade

Se al contrario non sei soddisfatto del lavoro fatto e vuoi tornare al punto di partenza, non dovrai fare altro che cliccare il tasto “Ripristina Modifiche” per tornare alle impostazioni dell’ultimo salvataggio.

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Impostazioni Account ZuluTrade

Abbiamo visto fin’ora le impostazioni su cui puoi lavorare per quanto riguarda il portafoglio nel “Mio conto”. Ora passiamo a vedere le impostazioni del tuo conto di Copy Trading.

impostazioni zulutrade account 1

– Disattiva la Ricezione di Nuovi Segnali

Puoi decidere se “accendere” o “spegnere” il conto usando il tasto “Disattiva la ricezione di nuovi segnali“. Supponi di non volere replicare più per un certo periodo ma di volere riprendere con le stesse impostazioni appena possibile. Basta disabilitare la replica di qualsiasi segnale, e riattivarla quando desiderato.

– Formato Lot

Formato Lot” è una funzione molto importante. Ricordi quando nel box delle impostazioni del Trader hai impostato i Lot Size? In quel caso stavi inserendo i valori usando come unità di misura i lotti standard. Nel caso preferissi invece usare come unità di misura i mini lotti, o i micro lotti, non devi far altro che venire qui e cambiare la selezione da questo menù a tendina. Tutti i valori di lot size nelle tue impostazioni da quel momento verranno espressi secondo quell’unità di misura.

Fai molta attenzione!!! Se pensi di stare usando i micro lotti, e ne assegni 5 ad un Signal Provider, ma invece stai visualizzando Lotti Standard, e non ti accorgi dell’errore, puoi farti davvero molto male.

– Massimo Lot Aperto

Massimo Lot Aperto” è la stessa funzione che abbiamo visto prima, con la quale puoi impostare un limite massimo di volume nelle transazioni totali del portafoglio, raggiunto il quale ZuluTrade non replicherà più trade, ma questa volta applicato a tutto il conto, e non ad un singolo Trader o ad una singola coppia valutaria. Supponiamo che imposti 5 lotti standard di Maximum Open Lots e hai tre Signal Provider che operano tutti i tre con un lotto standard di lot size. Il primo trader apre 3 operazioni, il secondo 2, il terzo altre 2. ZuluTrade replicherà solo le operazioni dei primi due Trader, perché con i loro trade è stato raggiunto il volume massimo consentito.

– Leverage Indicativo

Leverage Indicativo” è un indicazione di leva finanziara, ma fai attenzione a non confonderti. Non indica la Leva Finanziaria che stai usando con il tuo conto trading presso il tuo broker, ma indica solamente il valore di leva che ZuluTrade userà per fare alcuni dei suoi calcoli automatici. Ricordi la Margin Call -o- Meter, che indicava quale era la possibilità per il tuo conto di incorrere in una margin call in base alle tue impostazioni? Bene, uno degli elementi fondamentali del calcolo dipende proprio da questo valore di Leva.

Fai una prova. Crea un portafoglio, controlla quanto hai di percentuale sulla barra. Poi vieni qui e aumenta il livello di leva, ad esempio da 100:1 a 200:1. Ricontrolla la percentuale. Sicuramente è diminuita. Questo perché più è alta la leva, meno il broker ti chiede di margine per ogni operazione, quindi le possibilità di non avere più margine (margin call) diminuiscono. Fatte queste premesse, la tentazione sarebbe quella di selezionare il valore massimo di 1000:1 (si, mille a uno), ma è una cosa da non fare assolutamente. Un conto è il valore di leva che ZuluTrade usa per i suoi calcoli, un conto è il valore di leva che il tuo broker effettivamente ti fornisce. Metti qui dentro il valore reale della leva che otterrai con il broker con cui aprirai il conto Live. Nel caso di AAAFX, la leva è 100:1, per cui inserisci qui dentro questo valore anche ora che stai lavorando con un conto demo.

– Monitorare Mio Conto

Monitorare Mio Conto” è un ulteriore livello di sicurezza promosso da ZuluTrade per cercare di diminuire quanto più possibile i rischi di malfunzionamento del sistema. È un problema che personalmente negli ultimi anni non mi è mai capitato di riscontrare, tuttavia, potrebbe succedere. ZuluTrade elenca uno ad uno quali sono questi intoppi.

In pratica, un problema di replica è quando il Signal Provider fa qualcosa con un trade aperto sul suo conto, ma quell’azione non viene replicata sul trade aperto nel “Mio conto” (ad esempio, il trader chiude il trade ma quello sul conto Investitore invece rimane aperto, o modifica lo stop, o il profit, ma questo non viene replicato sul conto dell’investitore). In generale le cause di questi problemi di replica sono imputabili a temporanei problemi di connettività, oppure alla diversità dei prezzi quotati da diversi broker, che in alcuni casi possono creare un confitto tra il trade del Signal Provider e il trade dell’investitore follower. Mettendo il flag su questo box dai mandato a ZuluTrade di cercare di chiudere o ripristinare la situazione uguale a quella del Signal Provider ogni volta che si accorge che qualcosa non è andato come avrebbe dovuto. In alcuni casi, per alcuni tipi di broker, questa funzione è obbligatoria.

impostazioni zulutrade account 2

– Evita Copertura (hedging)

Il termine Evita Copertura (hedging), indica quella particolare pratica di aprire sullo stesso conto due o più operazioni sullo stesso strumento ma con direzioni opposte. Comprare un lotto di EUR/USD e allo stesso tempo venderne uno è considerato Hedging. Alcuni broker non consentono di fare questo, altri invece si, dipende dal broker ed è importante che tu sappia in anticipo se il tuo lo consente. Per fare Social Trading è fondamentale poter fare hedging.

Supponiamo che la strategia di un Trader non lo preveda, per cui aprirà operazioni su un particolare cambio sempre nella stessa direzione. Il problema è che ci potrebbe essere un altro Trader che prevede di aprire un trade sullo stesso cambio ma nella direzione opposta. Il tuo broker quindi deve poter accettare entrambi gli ordini, altrimenti replicherà solamente gli ordini della stessa direzione (long o short) del primo trade che è stato aperto. Supponiamo che, nonostante questo avvertimento, tu voglia comunque evitare di fare operazioni in hedging sul tuo conto, perché il tuo broker del conto real non te lo consente.

Flaggando “Evitare Copertura” (Avoid Hedging) dirai a ZuluTrade di trattare il tuo conto demo esattamente come se fosse un conto real aperto con un broker che non lo consente. Ora puoi fare i tuoi test, e capire che la possibilità di fare hedging è davvero essenziale per un buon Social Trading.

– Fuso Orario Preferito

Per ultimo, possiamo impostare il fuso orario preferito. Quel fuso orario verrà usato per indicare ogni data presente sul sito, in particolare in riferimento ai dettagli temporali dei trade (data apertura, chiusura, etc). Personalmente mi sono sempre trovato a mio agio usando l’UTC time, che è il fuso orario che detta la giornata di trading nel mondo e spesso e rende le cose più semplici, ma niente ti vieta di impostare tutto secondo un altro fuso orario, basta che ti ricordi quale sia e sai gestire poi i dati. Supponi di volere evitare Trader che operano di notte. Devi essere sicuro dei tempi e dei fusi orari usati, o potresti anche facilmente confonderti quando vedi i dettagli delle sue operazioni.

Impostazioni ZuluTrade Automator

La sezione Automator delle impostazioni di ZuluTrade non fa altro che confermare ZuluTrade tra le piattaforme di Copy Trading migliori al mondo per libertà di personalizzazione dell’account.

impostazioni zulutrade automator

Oltre alle numerose impostazioni che ti abbiamo appena fatto vedere all’interno della sezione portfolio, che definirei in qualche modo “parzialmente statiche” (come l’impostazione di un lot size o di una percentuale di replica, la possibilità di inserire degli stop loss o dei take profit), attraverso la funzione automator hai anche la possibilità di creare delle regole dinamiche di gestione del portafoglio.

La cosa incredibile di questa sezione è che hai la possibilità di creare delle gestioni di portfolio che solo un programmatore sarebbe in grado di impostare. ZuluTrade infatti, attraverso l’automator, ti mette a disposizione un’interfaccia grafica in grado di eliminare le barriere di programmazione.

Devi solo sapere cosa vuoi fare accadere sul tuo conto al sopraggiungere di determinate condizioni, ed impostarlo.

Puoi ad esempio decidere che, raggiunto un certo profitto, venga incrementata in automatico la percentuale di Pro-Rata assegnata al trader, o evitare che vengano aperti altri trade se il numero totale è superiore ad un determinato valore ecc…

Si può dire che l’unico limite sia la fantasia.

La gestione è molto semplice, si parte creando una regola alla quale bisogna dare un nome ed eventualmente una descrizione.

Il meccanismo è quello classico delle routine informatiche. Si parte dalla verifica di una condizione, che viene impostata come “IF”, tra quelle proposte da ZuluTrade. Se il sistema verifica la presenza della condizione impostata, che può essere una o più di una, si passa alla conseguenza o azione, identificata con “THEN”, sempre tra quelle proposte ed impostate.

Nell’immagine qui sotto ho, molto banalmente, impostato una condizione di profitto in euro realizzato sul conto, superiore a 10.000, che determina la  chiusura di tutti i trade presenti nell’account.

impostazioni zulutrade automator regole

Con queste due lezioni abbiamo concluso il tour attraverso tutte le funzioni disponibili all’interno del “Mio conto”.

Ma, aspetta un momento. Trattando tutte le funzioni e tutti gli strumenti, ne abbiamo lasciato indietro qualcuno da trattare in un altro capitolo.

Bene, è il prossimo. Scopriamo insieme come funzionano le nuove funzioni ZuluGuard, Trailing Stop e Offset Pip.

Come usare ZuluGuard, Trailing Stop, Offset Pip e Pips Spacing

Vuoi scoprire come funzionano e come utilizzare le funzioni ZuluGuard, Offset Pip, Pips Spacing e Trailing Stop di ZuluTrade?

Sei nel posto giusto.

In questo post ti illustreremo tutto quello che c’è da sapere sulle creazioni più eclettiche e particolari in casa ZuluTrade.

Continua e scopri come funzionano questi strumenti e come puoi utilizzarli per migliorare il copy trading con ZuluTrade.

Cominciamo subito.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Trailing Stop

Il Trailing Stop è una delle ultime aggiunte fatte da ZuluTrade alla sua già professionale e molto adattabile piattaforma.

Occorre partire spiegando in primis cos’è un Trailing Stop, e come funziona.

Il Trailing Stop è uno stop dinamico ed automatico che viene usato con lo scopo di lasciare correre i profitti e tagliare le perdite.

Quando imposti uno stop loss normale stai decidendo a quale livello l’operazione verrà chiusa in caso di direzione avversa del mercato, quindi quanto sarà la perdita potenziale. Con un Trailing Stop invece la cosa si fa più interessante. In caso di movimento favorevole del prezzo, con questo strumento consenti al sistema di alzare automaticamente lo Stop Loss seguendo lo spostamento del prezzo, mantenendosi sempre ad una distanza fissa da esso, ma senza mai tornare indietro abbassando di nuovo il livello di Stop.

Se ad esempio imposti un Trailing Stop a 50 pip, e il tuo trade va nella direzione giusta ed arriva ad un profitto di 50 pip, il sistema a quel punto avrà già mosso automaticamente il tuo stop a pari, avendolo trascinato un pip alla volta durante la salita (o discesa) del prezzo. Se il trade continuasse ad aumentare di profitto, supponiamo a 70 pip, il sistema sposterebbe in automatico lo stop a +20 pip di profitto.

Quando il trade viene aperto con l’ordine di Trailing Stop inserito, ad ogni pip di spostamento nella direzione giusta lo stop viene trascinato di conseguenza. Nel nostro esempio, dopo il movimento positivo di un pip lo stop non sarebbe più a -50 pip ma a -49. Se poi il trade guadagnasse un altro pip, lo stop si sposterebbe a -48, e così via.

La cosa interessante è che il Trailing Stop segue il prezzo ogni volta che questo si sposta ed incrementa il profitto, ma quando questo invece torna indietro contro la nostra direzione, allora lo stop rimane fermo all’ultimo livello di prezzo toccato. Nel nostro esempio, se dopo aver guadagnato 2 pip il prezzo fosse tornato indietro di 10 pip, il nostro stop sarebbe comunque rimasto a -48 pip dal prezzo d’entrata. Se infine il prezzo avesse continuato il movimento avverso, la nostra perdita finale non sarebbe più stata -50 pip ma -48, grazie appunto al lavoro del Trailing Stop.

Ovviamente, lo scopo di questo strumento non è solo quello di diminuire le perdite, ma anche e soprattutto di incrementare i profitti.

Il Trailing Stop, se ben impostato, potrebbe potenzialmente seguire per lungo tempo l’evolvere del trade, e chiuderlo opportunamente in profitto solo quando il movimento di trend fosse effettivamente finito. La cosa migliore è che funziona in automatico, senza bisogno di un tuo continuo intervento manuale.

Come funziona il Trailing Stop di ZuluTrade

Esistono vari tipi di Trailing Stop, e non è detto né che tutte le società di trading ne consentano l’utilizzo, né che il funzionamento sia uguale in tutti i casi. La stessa ZuluTrade ha cambiato profondamente il funzionamento del proprio Trailing Stop rispetto alla prima versione di questo strumento.

Chiariti i concetti base, passiamo ora ad osservare come funziona il Trailing Stop di ZuluTrade.

È possibile accedere alla funzione di Trailing Stop solo da “Impostazioni avanzate per valuta” che trovi all’interno delle impostazioni “Mio Conto” di ZuluTrade cliccando sulla “matita”, in corrispondenza della sezione relativa al trader. Ecco un’immagine in basso per farti capire meglio il percorso.

zulutrade trailing stop impostazioni

Nella colonna Stop di una qualsiasi coppia valutaria, trovi una Rotella. Cliccandola puoi accedere a tutte le funzioni legate allo Stop, incluse appunto le funzioni di Trailing Stop.

zulutrade trailing stop

Le impostazioni che andrai ad eseguire saranno valide per la singola coppia valutaria, salvo poi poterle estenderle a tutte le coppie su cui opera il trader dopo aver cliccato sul “foglietto” posto all’estrema destra della riga della prima coppia di valute. Puoi vedere di cosa parlo nell’immagine qui sopra.

Dopo aver cliccato sulla rotella ti si aprirà un piccolo pannello dove potrai impostare le funzioni di Trailing Stop.

zulutrade trailing stop box

Il primo tasto sulla sinistra è per l’attivazione del Trailing Stop.

Mantenendo il tasto su Off possiamo intervenire nel riquadro “Blocca Pip”, inserendo il livello di Stop Loss fisso che vogliamo utilizzare in ogni occasione, scavalcando il livello di Stop Loss scelto dal Signal Provider. In pratica, se inseriamo -50 qui dentro, il Signal Provider potrà variare gli Stop dei propri trade a piacimento, ad esempio da -20, a -40, a -70, ma i trade replicati sul nostro conto avranno sempre e comunque uno stop a -50.

Noterai che, intervenendo sulle funzioni, in basso nel riquadro ZuluTrade riporterà una trascrizione delle tue scelte e di cosa stanno comportando in termini operativi.

– Trailing Pips

Passiamo ora all’altra opzione, e attiviamo invece il Trailing Stop cliccando su On. Quello che prima era il riquadro Blocca Pip, ora è diventato “Trailing Pips”.

zulutrade trailing stop attivo

Con questa configurazione, ZuluTrade utilizzerà il valore inserito qui dentro per creare un Trailing stop che si attiverà per ogni nuovo trade replicato sul tuo conto.

Per fare un esempio, supponiamo tu inserisca 50 in Trailing Pips. Il sistema ignorerà i livelli di stop decisi dal Signal Provider, e creerà ogni volta un Trailing Stop che partirà da -50 immediatamente all’apertura del trade. Dovesse il trade guadagnare un pip, lo stop si sposterebbe di conseguenza a -49 e così via. Se, per sfortuna, il trade non dovesse neanche fare un pip di spostamento nella direzione giusta, ma ti andasse subito contro, la tua perdita massima sarebbe comunque di -50 pip.

– Il Trailing Stop Condizionato

Oltre a quella appena descritta, esiste un’altra funzione, ovvero la funzione “Condizionato”.

zulutrade trailing stop condizionato

Con questa funzione entriamo in un territorio operativo completamente nuovo, poiché sia questa funzione sia la prossima che vedremo a breve consentono una gestione della funzione di Trailing professionale ed efficace.

Selezionando l’opzione Condizionato, dai ordine a ZuluTrade di attivare il Trailing Stop (alla distanza di pip da te scelta in Trailing Pips) solo nel momento in cui il trade raggiunga un certo numero di pip di profitto. Il traguardo da raggiungere deve essere inserito nel riquadro “Profitto in Pip”.

Ad esempio puoi ordinare che, al raggiungimento di 50 pip di profitto, venga attivato un Trailing stop a 30 pip di distanza. Ciò vuol dire che, dal momento in cui il Trailing Stop sarà attivato, il tuo guadagno minimo sarà di 20 pip, ovvero 50 pip meno i 30 che potresti ancora perdere se il prezzo, arrivato a 50 punti di profitto, non andasse più nella direzione giusta ma tornasse indietro. Il guadagno massimo invece è potenzialmente infinito, dato che il traling stop continuerà a seguire l’andamento del prezzo aggiornando lo stop loss di conseguenza, fino a che il prezzo non faccia un ritracciamento di almeno 30 pip.

C’è una limitazione sui valori che possono essere accettati da ZuluTrade in questi due campi. Il valore Profitto in Pip deve essere maggiore o uguale al valore Trailing Pip. Oppure, visto dall’altro lato, il valore Trailing Pip deve essere minore o uguale di Profitto in Pip, ma non maggiore.

Scopo del Trailing Stop Condizionato di ZuluTrade è di consentire all’investitore di eliminare la possibilità di perdita una volta che il trade abbia raggiunto un certo profitto. Se il valore Trailing Pip fosse maggiore di Pip di Profitto, vorrebbe dire che il primo livello di stop del Trailing Stop appena attivato si troverebbe ancora in territorio negativo.

Per fare un esempio. Se inserisco Trailing Pip 60, e Profitto in Pip 50, ZuluTrade non accetterà questa impostazione. Immagina che il trade raggiunga 50 pip di profitto. A quel punto lo Stop Loss verrebbe posto a 60 pip di distanza, quindi a -10, ancora uno stop in perdita. Nell’ottica di protezione del capitale, questo non può essere accettato.

– Lo Stop Fisso Aggiuntivo

Ultima opzione di intervento è lo “Stop Fisso Aggiuntivo”.

Una volta che l’opzione Condizionato è attivata, l’intervento sulla gestione dei trade dei Signal Provider è appunto “condizionata” al raggiungimento di certe condizioni. Intervenendo su Stop Fisso Aggiuntivo possiamo inserire un livello di stop che verrà eseguito immediatamente all’apertura di ogni trade, scavalcando le istruzioni del Signal Provider. In pratica, è lo stesso funzionamento del Blocca Pip che abbiamo visto all’inizio.

zulutrade trailing pip stop fisso

Non importa quale sarà il primo livello di Stop Loss inserito dal Signal Provider nei nuovi trade. Quelli replicati sul tuo conto avranno come primo Stop Loss quello inserito qui in Stop Fisso Aggiuntivo. Poi a seguire, quando verrà raggiunto il profitto necessario stabilito in Profitto in Pip, lo Stop da fisso diventerà Trailing, con la distanza da te stabilita.

Trailing Stop e Safe Stop

Occorre spendere qualche parola riguardo l’interazione tra le funzioni di Trailing Stop e la funzione di Safe Stop.

Safe Stop è l’opzione selezionabile cliccando sul simbolo a forma di chiave, come descritto nella lezione precedente sulle impostazioni di ZuluTrade. Attivandola, darai mandato a ZuluTrade di scegliere di volta in volta il valore di stop più sicuro (ovvero più vicino al prezzo d’entrata) tra quello scelto dal Signal Provider e quello di Blocca Pip o Stop Fisso Aggiuntivo scelto da te.

A livello gerarchico, il Safe Stop prevale sul Trailing Stop. Questo significa che se attivi il Safe Stop e anche il Trailing Stop, con più o meno condizioni, queste non verranno eseguite fintanto che il primo livello di Trailing Stop non sarà migliore, quindi più sicuro, di quello scelto dal Signal Provider.

Come hai avuto modo di constatare, questo nuovo Trailing Stop di ZuluTrade è uno strumento altamente professionale, e che consente di ottimizzare in maniera intelligente la gestione dei trade del Signal Provider, aumentando, dove possibile, i livelli di sicurezza e la protezione dei profitti.

Conviene utilizzare il Trailing Stop di ZuluTrade?

La risposta è: dipende.

Per sapere se convenga o meno utilizzare il Trailing Stop per modificare la strategia operativa di un trader occorre conoscere quella strategia fin nei minimi dettagli, forse meglio del trader stesso (un buon punto di partenza è di scaricare lo storico excel del trader e studiare i parametri e le performance delle operazioni eseguite)

Solo a quel punto si potrà decidere di tentare questo tipo di impostazioni avanzate, eventualmente partendo con il minimo indispensabile e poi aumentando fino ad arrivare alle impostazioni ottimali. In caso contrario, senza il dovuto studio, si corre il forte rischio di peggiorare le performance del Trader sia sul breve che sul lungo periodo.

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

ZuluTrade Pip di Compensazione (Offset pips)

Passiamo ai Pip di Compensazione (Offset pips).

Con questa funzione puoi decidere di replicare i trade di un Signal Provider ad un prezzo diverso da quello del trader stesso, di un numero di pip corrispondente al valore da te inserito.

zulutrade pip di compensazione

Per spiegarlo meglio, se inserisci -10 in Offset Pips e il Trader apre un trade, quel trade non verrà immediatamente replicato sul tuo conto, ma ZuluTrade aspetterà di vedere se quel trade raggiungerà -10 pips di Drawdown, e poi, solo a quel punto, aprirà il trade anche sul tuo conto. Ovviamente, il tuo prezzo di apertura del trade a quel punto non sarà lo stesso del Signal Provider.

All’inverso, con un valore positivo di +10, se il trade del Signal Provider raggiungerà i +10 pips di profitto, ZuluTrade procederà con la replica aprendo quel trade sul tuo conto.

Quindi, quando lavori in negativo i trade vengono aperti ad un prezzo migliore rispetto a quello del Signal Provider, viceversa, quando lavori in positivo, ad un prezzo peggiore.

Per scegliere se lavorare in positivo o negativo, e per quanti pip, è necessario conoscere a fondo la strategia operativa del Trader, in modo da poterla ottimizzare. Se non la si conosce approfonditamente, più che ottimizzarla si corre il rischio di peggiorarla sul lungo periodo.

Ricorda sempre che un trader serio ha testato la propria strategia su uno storico lungo e completo, per cui la sua strategia è già ottimizzata per lavorare su diversi scenari. Questo non vuol dire che non possiamo magari migliorarla un pochino con le nostre impostazioni, ma bisogna sicuramente agire con cautela e dopo opportune verifiche.

ZuluTrade Pips Spacing

Raggiungibile solamente dalle impostazioni personalizzate per coppia valutaria, il Pip Spacing è una delle ultime novità in casa ZuluTrade.

zulutrade pip spacing

Questa nuova funzione può servire a limitare l’operato di un Signal Provider, e funziona soprattutto con tutti quei trader che tendono ad aprire diversi trade a livelli di prezzo uguali o molto simili.

A volte si tratta di strategia, che prevede che una volta trovato un setup d’entrata il trader entri a mercato con più operazioni allo stesso livello per chiuderle poi in tempi o target differenti. Molte altre volte invece, una volta trovato un setup d’entrata, il Signal Provider posiziona più operazioni allo stesso livello semplicemente per aumentare il numero di commissioni guadagnate grazie alle replica di altri investitori, senza un vero motivo strategico.

Il funzionamento di Pip Spacing è semplice.

Posto che ci sia già un’operazione aperta a mercato, basta impostare il numero minimo di pip di differenza che il prezzo di apertura del nuovo trade dovrà avere dal prezzo di apertura della posizione già a mercato. Stessa storia per un ordine pendente.

Poniamo di avere un trade aperto a 1.5000 e un Pip Spacing di 20 pip. Se il Signal Provider aprirà qualsiasi tipo di trade, Long o Short che sia, a mercato o pendente, con un prezzo compreso tra 1.4980 e 1.5020, quei trade non verranno replicati sul tuo conto. Se invece aprirà trade con prezzo da 1.5021 in su, o 1.4979 in giù, allora verranno replicati sul tuo conto.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO ZULUTRADE E PROVA!

(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

La funzione ZuluGuard

zulutrade zuluguard

ZuluGuard è uno dei tentativi di ZuluTrade di fornire all’investitore inesperto uno strumento automatico di gestione del rischio. Il presupposto di ZuluGuard è molto valido, e con esso possiamo automatizzare delle azioni autorizzando ZuluTrade a compierle per noi.

Lo ZuluGuard viene gestito in maniera differente per i follower non UE (quindi non soggetti alla normativa europea MIFID II) ed i follower UE (che devono sottostare alla normativa MIFID II).

ZuluGuard per Utenti non UE

Per utilizzare la funzione basta cliccare sullo scudo arancione, e si aprirà una finestra pop-up con il pannello d’impostazione.

I parametri su cui ZuluGuard lavora sono tre:

  • Capital Protection (Protezione del capitale),
  • Single Trade Protection (Protezione per singolo trade),
  • Max Open Trade Protection (protezione per il numero massimo di trade simultanei).

Per ognuno di questi tre parametri puoi decidere un livello specifico di protezione identificato da una cifra, raggiunta la quale puoi dire a ZuluTrade di compiere fino a 3 azioni programmate:

  1. Close all trader’s trade: Chiudi tutte le operazioni del trader. Al raggiungimento del valore di protezione impostato, ZuluGuard si attiverà e tutte le operazioni di quel Signal Provider verranno irrimediabilmente chiuse.
  2. azioni da compiere zuluguardDisable the trader: Disabilita il trader. Il trader viene disabilitato e i suoi segnali non verranno più replicati. Se però non hai selezionato anche la prima opzione, i suoi trade aperti non verranno chiusi e sarai tu a doverli gestire.
  3. Replace the trader with equal or better ZuluRanked trader: Rimpiazza il trader con uno pari o meglio posizionato nella classifica ZuluRank. A nostro parere, l’opzione più insensata. Se, e solo se, hai selezionato la seconda opzione che scollega il Trader dal tuo conto, puoi selezionare anche la terza e lasciare che sia ZuluTrade a proporti in automatico un Signal Provider al posto tuo, nel tuo portafoglio. Nel caso, sarai poi tu a doverlo abilitare scegliendo il lot size e le altre eventuali impostazioni. Ovviamente, è l’opzione di ZuluGuard da non usare assolutamente se vuoi diventare un professionista e basare le tue scelte sulle tue conoscenze.

Parametri d’intervento di ZuluGuard

Vediamo ora uno per uno i tre parametri su cui ZuluGuard si può attivare:

Capital Protection: Protezione del capitale

protezione capitale zuluguard

Questo strumento funziona come un Trailing Stop, ma utilizzato su tutto il tuo capitale, e quindi sul saldo del denaro guadagnato grazie a quel Signal Provider. Come visto poco fa, il trailing stop è uno stop dinamico preimpostato, che si alza seguendo l’aumentare dei profitti, ma che al contrario non si abbassa mai al verificarsi di perdite.

In pratica, è il limite massimo di soldi che sei disposto a perdere con quel Signal Provider.

Facciamo un esempio.

Imposti 1.000 dollari di Capital Protection. Il trader opera e guadagna 2.000 dollari. Poi però comincia a perdere fino a farti perdere a tua volta 1.500 dollari, per cui il saldo passa da 2.000 a 500. Attenzione, questo è quello che sarebbe successo senza il Capital Protection. Con la protezione a 1.000 dollari invece, ZuluTrade avrebbe agito (in questo caso è consigliabile facendogli chiudere tutte le posizioni) appena l’ammontare delle perdite fluttuanti, cioè aperte, avesse raggiunto i 1.000 dollari. Questo vuol dire che non avresti trovato il conto a 500 dollari, bensì a 1.000 (2.000 – 1.000 = 1.000).

Inoltre, è uno stop dinamico. Poniamo il caso che il trader non ti faccia perdere 1.000 dollari, ma che che invece ti faccia guadagnare altri 2.000 dollari, portandoci a 4.000 di totale. A questo punto il peggiore scenario in cui potrai imbatterti è di avere il conto a 3.000 (4.000 – 1.000 di Capital Protection), perché raggiunta quella soglia interverrebbe ZuluGuard a proteggere i nostri profitti.

Da notare che, non solo bisogna considerare quanti pip il Signal Provider perde, ma soprattutto qual’è il lot size che gli hai assegnato, perché i soldi che effettivamente perderai dipenderanno da entrambi i fattori.

Fai attenzione però, usare dei valori troppo stretti potrebbe far scattare ZuluGuard troppo presto e inutilmente. È un valore da usare con cautela. Sicuramente sarà da considerare il valore di Max Drawdown per poterlo usare saggiamente.

Single Trade Protection: Protezione per singolo trade

protezione singolo trade zuluguard

Questo tipo di protezione ZuluGuard agisce su ogni singolo trade aperto da quel Signal Provider. Il numero di pips che sceglierai come Single Trade Protection sarà il numero massimo di pip che ZuluGuard tollererà prima di agire secondo le tue scelte.

È un po’ come un Safe Stop, l’opzione che abbiamo visto nella sezione sulle impostazioni ZuluTrade. In questo caso però puoi non solo chiudere quell’operazione, ma addirittura tutte, se non addirittura scollegare direttamente il trader.

Max Open Trades Protection

Questa è un’opzione molto utile di ZuluGuard.

protezione max compravendite aperte

Sappiamo che, nella strategia di un Trader, il numero massimo di operazioni mantenute aperte simultaneamente è un valore fondamentale per capirne il grado di rischio.

Se hai osservato i dati di almeno un anno, il numero di Max Open Trades statistico dovrebbe essere quello, a meno che il Signal Provider non specifichi diversamente. Oppure può esserci una comunicazione del trader che ti dice quanti Max Open Trade lui usa nella sua strategia.

In casi come questo, perché non usare questo strumento di protezione di ZuluGuard?

Se il Signal Provider all’improvviso dovesse aumentare anche solo di uno il suo Max Open Trade, vorrebbe dire che non sta più seguendo la sua strategia, o che qualcosa di molto anomalo e potenzialmente rischioso sta accadendo, quindi perché non cominciare col disattivarlo, e correre a vedere cosa sta succedendo?

ZuluGuard per Utenti UE

Per gli utenti Follower residenti in territorio UE, alcune dinamiche dello ZuluGuard sono differenti.

Per prima cosa la funzione di Zuluguard è obbligatoria, quindi non è possibile scegliere se attivarlo o meno ma è impostato di default.

Secondo, non è possibile né selezionare il tipo di protezione, né tanto meno le azioni da intraprendere alla sua attivazione. Tutti questi parametri sono imposti.

È stato un intervento che ZuluTrade ha dovuto necessariamente implementare per poter rientrare negli adempimenti imposti da MIFID II.

I parametri su cui lavora lo ZuluGuard UE sono stati semplificati, tuttavia non sono meno efficaci.

Per andare più nel dettaglio, iniziamo con l’individuare il tipo di protezione obbligatoria, che è necessariamente sul “capitale”, e non sul “trader”. Non è possibile quindi impostare una protezione sul singolo trader o sul numero massimo di trade aperti.

Se lo ZuluGuard viene attivato, le azioni che ZuluTrade intraprenderà sono la chiusura delle operazioni aperte dal trader e la disattivazione dello stesso. Non è quindi prevista la sostituzione del trader nel portafoglio (tutto sommato questa esclusione non ci dispiace).

zulutrade zuluguard attivazione

Ci sono poi altre due funzioni che puoi impostare in ZuluGuard, sia per gli utenti UE che non UE,

ZuluGuard Notifica di Protezione del Capitale

La notifica di protezione del capitale è un’interessante funzione che ti consente di essere sempre aggiornato su quanto sta accadendo al tuo account.

Per attivarla, devi spuntare il campo apposito che trovi in “impostazioni avanzate” del pop up, ed impostare la percentuale di perdita rispetto al capitale assegnato al trader raggiunta la quale ZuluTrade ti invierà una notifica.

zulutrade zuluguard notifica protezione

Facciamo un esempio pratico.

Se imposti 70% del capitale e alla voce “capitale che desideri investire” hai impostato 3.000 euro, la notifica di ZuluGuard ti verrà inviata al raggiungimento di una perdita sul tuo conto di euro 2.100, ovvero il 70% di 3.000.

In questo modo, se le cose non stanno andando bene, ZuluTrade ti invierà una notifica e tu potrai decidere il da farsi prima che il trader abbia raggiunto il livello di protezione di ZuluGuard.

ZuluGuard Take Profit

Lo Zuluguard Take Profit si imposta come valore di capitale.

Una volta inserito il target di guadagno, entrerà in azione solo nel momento in cui il trader raggiungerà sul tuo account un profitto pari a quello impostato nel ZuluGuard Take Profit. Una volta raggiunto quel livello di guadagno, ZuluTrade chiuderà tutti i trade aperti dal trader e lo disabiliterà.

In questo modo si cerca di preservare il profitto raggiunto.

zulutrade zuluguard take profit

Andando sul pratico, se imposti all’interno del campo ZuluGuard Take Profit il valore di € 1.000, appena il trader realizzerà sul tuo account un profitto di € 1.000, ZuluTrade chiuderà tutte le operazioni aperte, disattivando il trader.

Come usare la Classifica ZuluRank

Curioso di sapere come funziona la classifica dei Trader ZuluTrade, lo ZuluRank e tutti gli strumenti di ricerca?

Sei nel posti giusto.

La pagina di classifica ZuluTrade raccoglie tutti, e dico proprio tutti, i migliaia di Signal Provider disponibili su questa piattaforma.

zulutrade trader

Nei capitoli successivi di questa guida andremo a scoprire tutti i modi con cui si può lavorare con questo lunghissimo elenco, compresi tutti i metodi di ricerca, che sono importantissimi per trovare i trader con le caratteristiche che a noi interessano.

In questo post faremo una carrellata di tutti i valori che puoi vedere riportati per ogni singolo Signal Provider.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Dati personali del Trader ZuluTrade

Partiamo ovviamente da sinistra.

zulutrade trader nome

Come prima cosa troviamo la foto del trader e il nome completo. Foto e nomi non sono elementi da sottovalutare. Riconoscere la foto del trader è importante, ma quello che più conta è identificare con precisione il nome.

Alcuni Trader (che in realtà Trader non sono affatto) hanno creato utenze con una foto uguale e un nome molto simile a quelli di Trader famosi e molto seguiti. La loro speranza è che alcuni investitori sprovveduti si confondano quando decidono di seguire quel famoso Signal Provider, collegando erroneamente il falso trader. Si può copiare la foto, ma non si può copiare il nome, per cui fai sempre estrema attenzione al nome intero dei trader che ti interessano.

Il numerino che trovi alla sinistra della foto è un semplice riferimento, che una volta serviva esclusivamente per identificare la posizione in classifica del Signal Provider secondo lo ZuluRank, l’algoritmo di ZuluTrade che creava una graduatoria automatica. Oggi non è più così. La classifica ZuluRank non è sparita del tutto, ma è cambiato il modo per accedervi, tanto che abbiamo pensato di dedicare un post in cui parliamo di come funziona la classifica ZuluRank.

Direttamente sulla foto troviamo la bandiera del paese di provenienza del trader, mentre sotto il nome vengono riportate le prime parole della descrizione della strategia, direttamente fornita dal trader stesso.

Sotto ancora abbiamo lo spazio in cui viene mostrato con quale broker il trader ha il proprio conto trading. È molto frequente trovare scritto “ZuluTrade” al posto del nome di un broker. Questo non significa che ZuluTrade è diventato anche un broker. Questo è il risultato di un nuovo progetto attuato dalla compagnia, chiamato ZuluTrade+, in cui i Trader hanno la possibilità di fare trading direttamente dalla piattaforma di ZuluTrade, senza bisogno di avere un conto presso un altro broker e una piattaforma (ex MT4). I prezzi degli strumenti e dei cambi sono forniti da AAAFX, il broker di proprietà di ZuluTrade. In questo caso, al posto del nome del broker troverai scritto “ZuluTrade”, invece di, per esempio, AAAFX.

Di fianco al nome del broker c’è uno spazio in cui puoi trovare fino a 10 simboli. Vediamo cosa significano e quale può essere il loro valore:

dollaro verdeDollaro verde: il trader sta mandando i suoi segnali da un conto Live. Questo significa che il trader sta impegnando i suoi stessi soldi sulla sua strategia, e potrebbe essere un motivo di fiducia. Tuttavia è bene non dare troppo peso a questo dato. Ricordati che ormai si possono aprire conti Live con solo poche decine di dollari. Un Trader potrebbe aprire un conto con pochissimi soldi solo per ottenere questo simbolo e guadagnare fiducia, nonostante le sue capacità non siano un granché.

dollaro azzurroDollaro azzurro: il trader sta usando un conto demo per mandare i propri segnali, ma allo stesso tempo è anche un investitore Follower su ZuluTrade, e sta seguendo se stesso con un conto Live. Le considerazioni su questa opzione sono le stesse di prima.

zuluscriptsZS (ZuluScripts): il Trader utilizza il nuovo sistema ZuluTrade+ con la funzione ZuluScript. Questa funzione consente al trader di ospitare la sua strategia automatica di trading EA direttamente sui server di ZuluTrade. In teoria questo sistema dovrebbe rendere ancora più fluida e soprattutto fulminea la replica dei segnali.

zulutrading apiZuluTrading API: il Trader sta mandando e gestendo i segnali usando un proprio programma di trading che comunica con ZuluTrade grazie alle sue API. In sostanza, invece di accedere al proprio conto di Signal Provider su ZuluTrade e gestire l’attività da lì, il trader sta usando un proprio programma (non sappiamo quale) che riesce a comunicare con ZuluTrade grazie al sistema API di quest’ultimo.

FIFOFIFO: il Trader esegue scambi in conformità con la regola Fifo, che sta per First In, First Out (Il primo che entra è il primo che esce). È una pratica addirittura obbligatoria presso certi broker. In pratica, se il trader ha aperto due operazioni, non può chiudere la seconda fintanto che non ha chiuso la prima. Rispettare la regola Fifo, da un certo punto di vista, può sicuramente essere un indizio di sicurezza della propria strategia, anche se in alcuni casi diventa limitante. Questo simbolo in ogni caso identifica anche un trader che non applica tecniche di hedging, ovvero con operazioni di segno opposto sullo stesso strumento contemporaneamente (esempio, long e short in contemporanea su EUR/USD)

stellinaStellina: come vedremo nel capitolo dedicato al profilo del Signal Provider, gli investitori Follower con conti live hanno la possibilità di votare le prestazioni dei trader su 3 parametri, con voti che vanno da 1 a 5 stelle. Chi ha una media di almeno 4 stelle viene premiato con questo riconoscimento da parte di ZuluTrade.

hedgingHedging: nel trading ci sono diversi tipi di hedging, uno l’abbiamo visto poco fa. Un altro modo invece consiste nel fare trading sfruttando le correlazioni positive e negative che i diversi cambi possono avere tra di loro. Usare queste tecniche nella maniera appropriata può dare vita ad una buona gestione del rischio e dei drawdown. ZuluTrade, grazie al suo sofisticatissimo sistema di analisi delle performance, è in grado di capire chi usa (o tenta di usare) questo tipo di strategie.

medagliaMedaglia: i trader con questa medaglia sono gli ZuluVeteran. Il riconoscimento viene conferito solo a quei trader che hanno fatto trading connessi a ZuluTrade per almeno 2 anni, e che nella loro carriera di Signal Provider hanno sempre mantenuto un posizionamento in classifica mediamente alto.

calendar releaseCalendar release: fare trading quando le news economiche vengono rilasciate dalle agenzie di stampa può essere molto redditizio, come anche molto pericoloso, perché la volatilità può aumentare anche vertiginosamente, e a volte anche esplodere senza controllo. Tutto dipende ovviamente dal tipo di strategia attuata dal trader. Questo simbolo identifica quei Signal Provider che storicamente hanno fatto molte operazioni in concomitanza con il rilascio di queste notizie economiche.

expert advisorEA (Expert Advisor): il trader ha un conto presso un broker, non sappiamo se demo o live. Quello che sappiamo è che utilizza la piattaforma di Trading MetaTrader 4 (MT4), e per operare sta usando un Expert Advisor caricato sulla propria piattaforma.

Spostiamoci un pochino a destra per osservare il riquadro con dentro una sorta di Equity Line stilizzata. Clicca sopra una di esse. Si aprirà una finestra pop-up che ti mostrerà invece tutto il grafico disponibile. Analizzeremo questo grafico nel capitolo relativo al profilo del Signal Provider.

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Dettagli delle performance del Trader

La sezione dettagli delle performance riporta alcuni valori che sintetizzano la strategia operativa del Trader. È uno strumento utile per fare le prime considerazioni e scremature tra le migliaia di trader presenti in ZuluTrade.

Ad oggi è possibile, a seconda del proprio gusto e della propria utilità, sfruttare la visualizzazione delle performance estesa, che riporta un numero maggiore di dati, e quella semplificata, che ne riporta un numero minore. Per modificare la visualizzazione basta agire sui due tasti funzione posti sopra l’elenco dei trader sulla destra.

zulurank performance estese semplificate

Performance – Versione estesa

Troviamo ora una serie di valori specifici e divisi in colonne. Vediamoli uno a uno.

zulutrade zulurank performance estese

PIP: il numero di pips guadagnati dal Signal Provider in base alle sole operazioni chiuse. Questo valore non mostra tutti quelli che sta vincendo o perdendo in quel dato momento.

COMPRAVENDITE (TRADES): il numero di operazioni aperte fino a quel momento lungo tutta la sua carriera.

ROI: Return On Investment: Questo è uno dei valori al quale devi porre più attenzione, dato che NON è quello che pensi. Quello mostrato da ZuluTrade è un ROI annualizzato, non è la percentuale di profitto guadagnato fino a quel momento sul totale del capitale di partenza. Questo ROI di ZuluTrade è un valore molto diverso, e sapere cosa realmente esprime può fare la differenza.

Il ROI di ZuluTrade viene calcolato annualizzando il ROI classico, ma solo degli ultimi tre mesi registrati. Per fare un esempio, se negli ultimi 3 mesi il trader ha realizzato un ROI reale del 25% (ma ripeto, nei soli ultimi 3 mesi), ZuluTrade riporterà un ROI annualizzato del 100%, come a supporre che quel Signal Provider realizzerà le stesse performance per i prossimi 9 mesi a seguire.

Per ipotesi, un trader che per 9 mesi ha collezionato solo perdite perdendo il 90% del sul capitale, ma che negli ultimi 3 mesi è riuscito a recuperare qualcosa creando un incremento del 25% (ma dal punto più basso di drawdown, non dal capitale di partenza), mostrerà un ROI del 100% secondo i parametri di ZuluTrade. Per questo motivo, non c’è da fidarsi molto di questo valore, per entrambi i motivi detti sopra.

MED PIPS (Avg Pips): Average Pips, ovvero la media di pips guadagnati per ogni trade. Questo è un altro valore che puoi darci una prima indicazione generale sul tipo di strategia di trading attuata dal trader. Quei trader che hanno un valore basso è perché usano strategie di breve termine che quindi puntano a collezionare pochi pip e velocemente, mentre al contrario se hanno valori alti è perché la strategia è di lungo termine e i trade durano molto per cercare di ottenere molti pip per ogni operazione (ma per entrambi i casi non è sempre detto).

VINCITA % (WIN%): la percentuale di operazioni chiuse con profitto dal Trader, che ovviamente include solo le operazioni chiuse e non quelle ancora aperte, in vincita o perdita.

MAX DD PIPS (Massimo DrawDown in pips): Viene esposto il valore in pip di massima perdita, nella storia operativa del trader con ZuluTrade. Vista l’importanza di questo dato, ti spiegheremo tutto nel dettaglio nella lezione dedicata al Drawdown di ZuluTrade.

SETTIMANE (Weeks): qui troviamo l’età del Signal Provider, ovvero da quante settimane questo trader ha cominciato ad operare con il proprio conto collegato a ZuluTrade. Come già detto, per poter avere una serie di dati sufficientemente ampia per poter attuare un’analisi seria, è consigliabile che il Signal Provider abbia almeno un anno di età, ovvero 52 settimane.

Questo non significa che chi compie un anno è in automatico un buon Signal Provider da seguire, ma semplicemente che ora lo storico delle sue performance è sufficientemente profondo da poter ragionare efficacemente sulla sua strategia e sulle sue potenzialità.

UTENTI (Followers): gli ultimi di questa serie sono i dati forse più inutili di tutti. Indica il numero di investitori Followers, con conto sia demo che live, che stanno seguendo quel Trader.

Se tutti questi follower fossero dei rinomati esperti di finanza, investimenti e trading sul Forex, allora sicuramente darei un certo peso al loro giudizio, per cui se loro seguono quel trader potrebbero esserci dei buoni motivi. Ma siccome questo non è il caso, e la maggior parte degli investitori Follower sono persone normali che, non solo non sanno riconoscere i rischi, ma addirittura gli ignorano, non vedo perché dovrei seguire la massa ed accodarmi al gregge.

Come nella vita, anche nel Social Trading vale la regola che “Se tutti fanno la stessa cosa, tu fai diversamente e molto probabilmente farai meglio”. In ogni caso, non significa che i Trader molto seguiti sono da escludere a priori, o viceversa. Il concetto è che il numero di investitori Follower non deve condizionarti nelle scelte, che devono essere basate sulla tua conoscenza professionale e obiettiva dei rischi e delle potenzialità di un Trader.

Per concludere, cosa vieterebbe ad un Trader di aprire diversi conti Demo da investitore Follower, e auto-seguire il suo profilo da Signal Provider per ottenere i suoi primi seguaci?

SOMMA CHE SEGUE (Amount Following): questo valore riporta la somma del capitale di tutti i conti Live (solo live questa volta) che stanno seguendo quel Signal Provider. È un dato che in certo senso lascia il tempo che trova, perché non ci dice quanti soldi effettivamente quel trader sposta ogni volta che apre un operazione. Posso avere un milione di dollari sul conto e risultare quindi nel totale di Amount Following con il mio milione, ma magari sto seguendo quel Signal Provider solo con un micro lotto.

In linea di massima, anche per questo valore il concetto è lo stesso espresso poco fa per Followers. Quello che fanno gli altri non deve interessarmi.

PROFITTO DI FOLLOWER (Live Followers Profit): quanto hanno guadagnato fino ad ora gli investitori follower che hanno seguito il Trader. Un dato curioso, ma di sicuro poco utile. Non sai se quei guadagni sono stati fatti replicando esattamente la strategia del trader o, diversamente, andando a modificare alcuni parametri di replica.

Performance – Versione semplificata

zulutrade zulurank performance semplificate

La versione semplificata dell’esposizione dei dati delle performance riporta, come facile immaginare, meno dati statistici relativi all’operatività del trader, già tutti abbondantemente descritti più in su. Aggiunge però un elemento legato principalmente all’aspetto social della piattaforma di Zulutrade ovverlo la Valutazione.

VALUTAZIONE: La valutazione, che viene rappresentata graficamente da un minimo di 0 ad un massimo di 5 stelle, non è altro che la media dei giudizi che ogni singolo Follower live può rilasciare. Il peso che noi di InvestinGoal diamo a queste valutazioni è relativo, perché, come detto prima, molto spesso non ci troviamo di fronte ad investitori professionisti che si sono approcciati al trader avendo ben chiare le caratteristiche della strategia, gli obiettivi di rischio e di rendimento e tutte quelle cose che imparerai tu leggendo le nostre lezioni.

– Rimangono gli ultimi due tasti in fondo a destra nel riquadro di ogni singolo Trader.

Con l’icona a fumetto puoi accedere alla sezione “social” del Trader e leggere gli ultimi commenti lasciati sul suo profilo personale dagli investitori Follower che lo stanno seguendo con un conto Live.

Il tasto segui, invece, è quello per cominciare a seguire l’operatività di quel determinato trader, quindi per agganciare il suo conto al tuo. Non si trova solo su questa pagina, ma in diversi posti all’interno della piattaforma ZuluTrade, per cui non ci sarà bisogno che tu ritorni ogni volta qui quando deciderai di seguire qualcuno.

Conclusione

La pagina Trader è il punto di partenza per la ricerca e l’analisi dei Trader appetibili per il tuo portafoglio. Ci sono diverse funzioni in questa pagina, alcune interessanti, altre davvero utilissime, o per meglio dire fondamentali, una tra tutte lo strumento di ricerca avanzata, che lavora filtrando tutto l’elenco in base ai parametri di ricerca da te inseriti.

Per seguire un ordine logico e ordinato degli argomenti, tratteremo il resto di questa importante pagina in altri capitoli del corso.

Ora, dato che abbiamo cominciato a vedere i dati con cui i Trader di ZuluTrade vengono descritti, andiamo a vedere il loro profilo personale, dove possiamo trovare tutto quello che ci serve, e anche di più.

Guida all’analisi dei Signal Provider ZuluTrade

Vorresti sapere come scoprire tutti i segreti di un Trader (o Signal Provider) di ZuluTrade?

Sei nel posto giusto.

Abbiamo creato per te la guida definitiva ai Signal Provider ZuluTrade, con tutto quello che devi sapere per imparare a conoscerli e per trovare quelli davvero professionali e meritevoli.

Supponi di essere nella pagina Traders di ZuluTrade, e di avere trovato un Trader ZuluTrade che potrebbe interessarti.

Clicca sul suo nome o sul logo, e apri il suo profilo personale per andare a scoprire ogni minimo dettaglio delle sue performance. Puoi trovare talmente tante informazioni nei profili personali dei Signal Provider, che siamo stati costretti a dividere questa sezione in tre capitoli.

Queste tre lezioni rappresentano una sorta di guida ai Signal Provider di ZuluTrade, dove potrai scoprire e trovare spiegazioni ad ogni piccolo dettaglio riguardo i Signal Provider ZuluTrade, in modo da essere in grado di scegliere i migliori.

Per cui, non perdiamo altro tempo e tuffiamoci subito in questa nuova fondamentale sezione.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Profilo di un Signal Provider

La parte superiore del profilo di un Trader (Signal Provider)

Alcuni dati e valori li abbiamo già visti nella lezione sullo ZuluRank, ma ce ne sono moltissimi di nuovi a cui dobbiamo prestare grandissima attenzione.

zulutrade trader header

Cominciamo con la parte superiore e di sinistra del profilo personale di un Signal Provider ZuluTrade. Subito in alto abbiamo il logo a grandezza massima, il nome preciso del Trader, e la bandiera della nazione dal quale sta mandando i suoi segnali.

Al di sopra del logo abbiamo lo ZuluRank, ovvero la posizione all’interno della classifica di ZuluTrade. Nello ZuluRank sono presenti due freccette che ti consentono di consultare le schede dei trader che hanno una posizione di ZuluRank migliore o peggiore.

Al di sotto del logo troviamo il giudizio di rating, da 0 a 5, rappresentato da delle stelle e determinato dai giudizi dei live follower di ZuluTtrade.

Sulla destra è presente un riquadro dedicato alla STRATEGIA, in cui il Trader descrive a parole sue la strategia utilizzata. A volte offre anche dei consigli operativi per seguirla al meglio ed ottenere il massimo risultato.

Al di sotto della strategia è presente il broker e l’elenco dei vari simboli descritti nella lezione precedente.

Dollaro verde: il Signal Provider sta mandando i suoi segnali da un conto Live.

Dollaro azzurro: il Signal Provider sta usando un conto demo per mandare i propri segnali, ma allo stesso tempo è anche un investitore Follower su ZuluTrade, e sta seguendo se stesso con un conto Live.

ZS (ZuluScripts): il Signal Provider utilizza il nuovo sistema ZuluTrade+ con la funzione ZuluScript. Questa funzione consente al Signal Provider ZuluTrade di ospitare la sua strategia automatica di trading EA direttamente sui server di ZuluTrade. In teoria questo sistema dovrebbe rendere ancora più fluida e soprattutto fulminea la replica dei segnali.

EA (Expert Advisor): il Signal Provider sta usando la piattaforma di Trading MetaTrader 4 (MT4), e per operare sta usando un Expert Advisor caricato sulla propria piattaforma.

ZuluTrading API: il Signal Provider sta mandando e gestendo i segnali usando un proprio programma di trading che comunica con ZuluTrade grazie alle sue API.

FIFO: il Signal Provider esegue scambi in conformità con la regola Fifo e non esegue neanche tecniche di hedging sullo stesso strumento (esempio, long e short in contemporanea su EUR/USD).

Stellina: Signal Provider che ha ricevuto mediamente 4 stelle su 5 nelle votazioni fatte dai follower investitori con conti live.

Hedging: il Signal Provider usa delle strategie di Hedging tra cambi valutari correlati tra loro .

Medaglia: i Signal Provider che hanno fatto trading connessi a ZuluTrade per almeno 2 anni, e che nella loro carriera di Signal Provider hanno sempre mantenuto un posizionamento in classifica mediamente alto sono identificati come Zuluveteran.

Calendar release: identifica quei Zulu trader che storicamente hanno fatto molte operazioni in concomitanza con il rilascio di notizie economiche.

Sempre a fianco, nella parte alta del profilo personale, trovi il simbolo del broker che il Signal Provider sta usando per mandare i suoi segnali (oppure il simbolo “ZuluTrade” come visto nel precedente capitolo), e ancora più a destra 2 tasti per poter passare ai Signal Provider direttamente precedenti o antecedenti nella classifica ZuluRank.

Sotto abbiamo il riquadro che il Signal Provider può usare per le sue comunicazioni dirette dal profilo personale, che possono essere di due tipi:

– la Strategy Description, in cui il Signal Provider descrive a parole sue la strategia utilizzata, e a volte offre anche dei consigli operativi per seguirla al meglio ed ottenere il massimo;

A destra del riquadro dedicato alla strategia ci sono due tasti funzione:

  • Segui, che ti consente di includere il trader all’interno del tuo portfolio;
  • Aggiungi ad una lista, che ti consente di inserire il trader all’interno di una o più liste che hai creato per monitorare l’attività dei trader.

I tre pallini verticali posti a destra del tasto segui servono per:

  • Suggerire il trader ad un amico;
  • Confrontare il trader con altri;
  • Attivare una simulazione dei profitti potenziali che quel trader può generare all’interno del tuo portafoglio (vedremo nel dettaglio).

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Dettagli delle performance – Sezione laterale sinistra

Ora puoi passare a osservare tutta la parte di sinistra di questa pagina:

zulutrade trader dettagliSomma che segue (Amount Following): la somma del capitale di tutti i conti Live (solo live) che stanno seguendo quel Trader. Già visto e commentato nella pagina Traders.

Profitto Totale (Profit): il numero di pip guadagnati o persi dal Trader considerando le sole posizioni chiuse. Non vengono inclusi nel conteggio l’ammontare di pip realizzati o persi dalle posizioni attualmente aperte a mercato.

Posizioni Aperte (Open Position): ad integrazione del precedente valore “Profitto Totale”, qui viene riportato l’ammontare dei pip in attuale perdita o profitto, derivanti dalle operazioni aperte a mercato.

Settimane (Weeks): il numero di settimane in cui il Trader di ZuluTrade ha cominciato ad operare collegato a ZuluTrade, registrando i dati delle sue performance.

ROI annualizzato: il Return On Investment (ritorno sull’investimento). Analizzato nel capitolo sulla pagina ZuluRank ZuluTrade, non è il valore di ROI classico che potevi immaginare. Viene considerato il vero ROI, ma solo degli ultimi 3 mesi, e poi viene annualizzato, in pratica moltiplicato per quattro. Non bisogna assolutamente pensare che più questo valore è alto più la strategia del Signal Provider è buona.

Massimo DrawDown (Maximum Drawdown): il valore più importante per la costruzione del portafoglio. Lo vedremo nel dettaglio nella lezione sul drawdown ZuluTrade per capire con esattezza cosa mostra questo valore, e a cosa può essere utile. In ogni caso, qui viene espresso il valore di massima perdita in pip.

Miglior Compravendita (Best Trade): Ovvero il miglior risultato realizzato in pip attraverso un Trader. Vengono considerate solo le operazioni concluse per determinare questo valore.

Peggiore Compravendita (Worst Trade): il peggior trade della storia del Trader espresso in pip. Bisogna fare attenzione però perché questo non è il valore della peggiore operazione chiusa in perdita, ma è la perdita maggiore che un singolo trade ha raggiunto. In pratica è il peggior Drawdown che il trader ha subito da una singola operazione.

Utenti (Followers): il numero di investitori Follower, con conto sia demo che live, che stanno seguendo quel Signal Provider.

Ha utenti live (Has Live Followers: Yes or No). Qui ZuluTrade comunica se ci sono degli investitori follower, ma solo tra quelli con conto real, che stanno effettivamente seguendo i segnali di quel Signal Provider.

Visualizzato (Viewed): come le visualizzazione dei video di Youtube, mostra quante volte questo profilo personale è stato visitato dagli utenti.

Ultimo aggiornamento (Last Updated): Quanto sono vecchi i dati che stai analizzando? Qui puoi vederlo, e possiamo dire che ZuluTrade aggiorna i suoi dati più volte al giorno.

Profitto realizzato seguendo questo trader

profitto realizzato seguendo questo traderAl di sotto del riassunto, ZuluTrade ti mette a disposizione la sezione “profitto realizzato seguendo questo trader” (Profit Made From Following This Trader).

Questa è una di quelle informazioni che può non servire ai fini dell’analisi, ma è ottima per avere conferma della validità e della forza del Social Trading come mezzo d’investimento. In questo box infatti vengono mostrate le informazioni riguardo ai principali investitori follower che stanno seguendo quel ZuluTrade Signal Provider, e che stanno guadagnando il maggior ammontare di soldi.

Hai lo spazio del logo con la nazionalità, il codice numerico del conto, il nome del broker usato, e in mezzo il preciso ammontare di denaro guadagnato fino a quel momento grazie a quel Signal Provider. Inoltre, alcuni di questi investitori follower hanno reso pubblico il loro profilo, ed è quindi possibile cliccare sul loro nome e andare a vederlo per scoprire altre informazioni sulla loro storia.

Conosciuto anche come (“Also know as”)

conosciuto anche comeScendendo ancora più in basso nella zona del profilo personale a sinistra trovi il blocco “Conosciuto anche come” (Also Known As). Nel caso quel trader avesse aperto altri profili da Signal Provider, con altri nomi, questi verrebbero mostrati qui in questo blocco.

Questo fattore può mostrarti dei lati interessanti riguardo un trader (o presunto tale). Alcuni Signal Provider usano qualche altro profilo perché giustamente hanno bisogno di provare alcuni aspetti per quanto riguarda la replica sui profili degli investitori follower. Altri magari sono partiti con un profilo ma non sapevamo bene l’applicazione delle regole di ZuluTrade per i Signal Provider, e si sono trovati in difficoltà e hanno quindi deciso di ripartire con un profilo nuovo e pulito.

I casi possono essere diversi. Quello a cui devi stare particolarmente attento sono quei Trader che hanno decine di diversi profili. In quei casi devi drizzare bene le antenne, perché è molto probabile che sia solo un trader in cerca di commissioni. Alcuni di questi prendono la stessa strategia (rischiosa), e la replicano con piccole varianti su diversi profili, in modo che periodicamente qualche conto possa andare bene ed attrarre investitori sprovveduti. Ovviamente devi diffidare di trader del genere, per il semplice fatto che non sono assolutamente trader.

Clausola di esclusione della responsabilità

Qui ZuluTrade ci avvisa di un fatto importante ai fini della veridicità delle nostre analisi. Ovvero, ci comunica che tutti i dati e le performance che noi vediamo su ogni profilo personale, nascono esclusivamente dalle operazioni che il Signal Provider ha eseguito da quando è stato connesso alla piattaforma di ZuluTrade.

Inoltre, il Signal Provider non può in alcun modo alterare le sue performance, o fornire dati storici per mostrare diverse statistiche. Tutto quello che vedi qui è frutto solamente di quello che effettivamente poteva essere replicato attraverso la piattaforma di ZuluTrade.

Perciò, non c’è trucco e non c’è inganno.

Abbiamo parlato a lungo, ma siamo solo all’inizio di questa sezione. Continuiamo con il prossimo capitolo dedicato allo studio dei grafici.

Guida ai Signal Provider – Parte 2

In questa seconda lezione relativa ai Trader ZuluTrade andremo ad analizzare una delle parti più importanti per l’analisi grafica delle performance del Signal Provider su ZuluTrade.

Passeremo in rassegna la macro sezione chiamata “Scambio” della scheda di profilo del trader.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Scheda Profitto (Profit) del profilo di un Signal Provider

Prima di entrare nel merito di tutte le funzionalità e le informazioni che potrai trovare nell’area grafici del profilo del trader, voglio mostrarti i 2 filtri alla sua sommità:

trader zulutrade grafico filtri

Filtro Tutte le coppie valutarie: ti consente di selezionare le coppie valutarie che desideri analizzare all’interno del grafico sottostante.

trader zulutrade grafico filtri coppie valutarie

Come puoi notare, è possibile impostare la rappresentazione grafica per solo alcune coppie valutarie. Diventa utile se devi fare delle analisi specifiche sulla strategia operativa del trader su determinati sottostanti.

Filtro Temporale: Il filtro temporale ti consente di selezionare un determinato range temporale nel caso volessi verificare l’andamento operativo del trader in determinati periodi.

trader zulutrade grafico filtro temporale

Tieni sempre a mente che entrambi i filtri impattano sui grafici sottostanti.

Fatte queste dovute precisazioni possiamo partire!

Parlando della sezione profitto si comincia, ovviamente, dalla rappresentazione grafica di quanto un Trader ha guadagnato in termini di PIP, ovvero la sua Equity Line. Non saltiamo però subito alle conclusioni, perché questa Equity Line non è quella classica, come potresti pensare.

trader zulutrade grafico profitto

Prima cosa da dire, l’andamento è considerato giorno per giorno, quindi i valori riportati sono calcolati facendo una sommatoria delle operazioni giornaliere. Secondo, questa equity non mostra l’evoluzione dell’ammontare dei pip guadagnati o persi per le sole posizioni chiuse, giorno per giorno.

Questa è una Equity Line ibrida. Ogni giorno vengono calcolati i pip accumulati o persi con le operazioni che sono state chiuse, e a quel valore viene sottratto il peggior drawdown dell’intero conto in quella giornata, sempre in termini di pip.

Facciamo un esempio.

Supponiamo che il Trader in una giornata abbia 10 trade aperti, e ne chiuda uno con un profitto di 30 pip, mentre gli altri rimangono aperti. Tuttavia, durante la giornata alcuni trade sono andati in perdita, e in un certo momento tutti i trade aperti hanno portato il conto a raggiungere una perdita complessiva massima di -100 pip. Bene, ZuluTrade considera i 30 pip del trade chiuso in profitto, e sottrae a questo il valore -100 pip di drawdown che il conto del trader ha dovuto realmente subire nel suo peggior momento. Quindi: 30 – 100 = -70 pip. Per quella giornata la Equity Line del trader sul suo profilo personale mostrerà una decremento di -70 pip.

All’interno del grafico, in alto a destra, è possibile selezionare l’opzione compravendite aperte, che ti consente di veder rappresentato, accanto alla curva del profitto, anche la quantità di operazioni aperte a mercato, che hanno contribuito a realizzarlo.

trader zulutrade grafico compravendite aperte

Al di sotto del grafico hai una tabella che riporta dei dati analitico/statistici riferiti all’operatività del trader. Nel dettaglio:

  • Profitto in pips: Profitto totale dei pip generati dal trader, per il periodo di tempo che hai selezionato utilizzando il “filtro temporale”. Sono comprese nel conteggio anche le operazioni aperte a mercato.
  • Compravendite: Il totale delle operazioni concluse dal trader nel dato periodo selezionato.
  • Max Compravendite Aperte: il totale dei trade aperti in contemporanea, nel periodo di tempo analizzato.
  • Med Pips: il valore medio di pip guadagnati per ogni trade. Può darci un primo grande indizio per capire il tipo di strategia attuata dal Trader, ma non è per forza rivelatore.
  • Compravendite Vincenti: Riporta la percentuale di trade chiusi in profitto, sul totale di quelli aperti a mercato, sempre in riferimento al periodo preso in analisi.
  • Capitale Minimo Necessario: È un valore espresso in dollari e determinato da ZuluTrade sulla base dei dati operativi, analizzati sempre sull’orizzonte temporale impostato da te. Tale valore è puramente indicativo, ma comunque utile. Ti serve per capire quale potrebbe essere la somma di denaro necessaria a consentirti la perfetta replica del Trader.
  • Massimo DrawDown: Valore di massima perdita del conto, espresso in pip e riferito al periodo di tempo selezionato.
  • Tempo Medio Scambio: Sempre riferito al periodo di tempo selezionato per l’analisi, è un valore espresso in giorni, che riporta la durata media a mercato del singolo trade.

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Scheda Prestazione

Questo è di sicuro uno dei tab più corposi a livello di informazioni utili che possiamo trovare in questa sezione del profilo personale del Signal Provider ZuluTrade.

– PnL Mensile (Monthly PnL)

trader zulutrade grafico prestazione pnl

Si parte con il Monthly PnL (profitti e perdite mensili). È un grafico a istogramma, diviso per mesi, che mostra il numero di pip accumulati o persi ogni mese. La barra arancione mostra i profitti o perdite per le sole posizioni chiuse durante il mese, quella blu invece considera le operazioni non ancora chiuse, portate a cavallo tra un mese e l’altro (unrealized PnL = profitti e perdite non concretizzati).

Significa che, se allo scoccare della fine del mese, il Trader aveva ancora delle posizioni aperte, l’ammontare di pip di quelle posizioni verrà mostrato nella colonna blu. Ad esempio, supponiamo che un Signal Provider abbia guadagnato durante il mese 300 pip, e che allo scoccare del mese abbia tutte le operazioni chiuse, tranne una, in perdita di -300 pip. Il grafico mostrerà una colonna arancione di 300 pip, e una blu inversa di -300 pip.

Questo sistema è stato ideato da ZuluTrade per smascherare immediatamente quei Signal Provider che avevano la rischiosa abitudine di non chiudere mai le operazioni in perdita, ma di farlo solo e se queste fossero tornate in profitto. Senza la colonna blu avresti trovato solo delle colonne arancioni sempre positive, perché con le posizioni chiuse il trader di fatto guadagnava, ma non avresti visto graficamente l’enorme ammontare di pip in perdita che il Signal Provider si portava dietro con le posizioni aperte e mai chiuse.

Come puoi notare, di default questa opzione viene selezionata da ZuluTrade. Hai però la possibilità, sempre in alto a destra di selezionare l’opzione “Solo Compravendite Chiuse”, in questo modo vedrai solo gli istogrammi arancioni, che rappresentano appunto soltanto i trade chiusi nel mese. Di seguito il risultato grafico.

trader zulutrade grafico prestazione chiuse

Come puoi notare, le informazioni che ricevi da quest’ultimo grafico sono minori e parziali rispetto alle precedenti. Anche i valori che ti vengono riportati sono differenti, poiché non vengono considerati nel conteggio i valori positivi o negativi delle posizioni aperte a mercato.

– Volume Scambi (Trade Volume)

trader zulutrade grafico prestazione volumi

Ecco un altro istogramma. Sull’asse delle ascisse hai sempre il tempo, diviso per mesi, sull’asse delle ordinate invece hai il numero delle operazioni fatte dal Signal Provider. Con questo grafico non solo puoi vedere quante operazioni questo trader compie mediamente ogni mese, se è costante o meno, o se è cambiato nel tempo, ma puoi anche vedere quante di queste operazioni, mese per mese, sono andate in profitto, in perdita, o a break-even.

Per ogni mese, infatti, ha tre barre di tre colori differenti, Blu per le perdite, arancione per i profitti, grigio per le operazioni chiuse a pari. L’ampiezza di ogni colore è proporzionale al numero mensile di ciascuna tipologia di trade. Inoltre, passando con il mouse sopra ogni colonna puoi vedere l’effettivo numero di operazioni.

– Per coppia (By pair)

trader zulutrade grafico prestazione coppia

Un altro grafico ad istogramma. Sull’asse delle ascisse trovi i cambi valutari su cui il Trader ha operato fino a quel momento, sull’asse delle ordinate invece l’ammontare di pip guadagnati o persi per ogni coppia di valute.

Agendo sul filtro “valute” sopra al grafico, che ti consente di selezionare una o più di queste coppie, vedrai i profitti realizzati sui cambi selezionati.

trader zulutrade grafico prestazione coppia lineare

In questo caso il grafico si trasforma da istogramma a lineare, mostrandoti una equity line (classica questa volta).

Questo è un ottimo modo per capire dove il Trader dà il meglio di sé, e dove invece soffre un po’ di più.

– Migliore – Peggiore (Best – Worst)

trader zulutrade grafico prestazione migliore peggiore

Questo è uno dei grafici che mi piace sempre guardare con attenzione quando entro nel profilo personale di un Trader. Sull’asse delle ascisse trovi il tempo, mentre sulle ordinate hai i pip.

Il grafico mostra, per ogni giorno, l’ammontare di pip della migliore operazione chiusa e il numero di pip del peggior drawdown subito da un’operazione. Tutti i punti delle migliori operazioni sono congiunti da una linea arancione, tutti i punti dei peggiori drawdown sono congiunti da una linea blu. Solitamente la linea arancione sarà tutta sopra lo zero, ma non è per forza detto, perché se per caso un Trader dovesse aprire, poniamo il caso, solo due operazioni nella giornata, ed entrambe fossero in perdita, allora per forza di cose la sua migliore operazione sarà comunque un trade in perdita, chiaramente quella che ha perso di meno. Non è però vero il contrario. Potrebbero esserci anche solo 2 chiusure in una giornata, entrambe in vincita, ma essendo la linea blu un congiungimento di peggiori Drawdown, non di peggiori chiusure, la linea sarà comunque sotto lo zero (al massimo uguale a 0), indicando il peggior drawdown tra le due.

Possiamo dire che in linea di massima le conformazioni che preferiamo sono quelle con linee costanti e piuttosto piatte, dove l’escursione della linea la blu è molto stretta e l’arancione invece molto larga. Questa potrebbe rappresentare una bella indicazione di strategia solida e costante del Trader. Secondo e ancora più importante, significherebbe che, in linea di massima, il trader taglia presto le perdite e lascia invece correre i profitti, una delle caratteristiche migliori che si possa avere nel trading.

– Classifica (Ranking)

trader zulutrade grafico prestazione classifica

In questo grafico puoi osservare l’evoluzione del posizionamento in classifica del Trader nel corso del tempo.

Come abbiamo già detto, la classifica ZuluRank, nonostante gli sforzi di ZuluTrade, non è sicuramente uno modello affidabile per poter sostenere e avvalorare le proprie decisioni. Inoltre, come avrai modo di vedere, spesso ci sono degli scossoni davvero esagerati nel posizionamento del Signal Provider, che poi vengono recuperati quasi subito nel breve periodo.

Anche se riferiti alla classifica, sono comunque dei movimenti troppo esagerati, che dimostrano quindi la non affidabilità di questo strumento. Tuttavia, può essere un buon elemento per saziare la propria curiosità e vedere la storia del Signal Provider.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO ZULUTRADE E PROVA!

(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Scheda Scambio (Trading)

Nella sezione Scambio (Trading) passiamo ad analizzare i grafici a torta che ci mette a disposizione ZuluTrade. Sono due e sono selezionabili in alto a destra.

trader zulutrade grafico scambio coppie

Il primo, Coppie (Pairs), mostra graficamente l’ammontare dei trade eseguiti dal Trader per ogni singola coppia di valute rapportati al totale. Maggiore la fetta di torta, maggiore il numero di trade eseguiti.

Passando sopra con il mouse puoi osservare anche il numero effettivo di operazioni compiute sul quel cambio. Qui puoi vedere graficamente qual è il cambio preferito del Signal Provider, se opera in maniera omogenea su diversi, o se è specializzato solo su alcuni.

trader zulutrade grafico scambio fuso orario

Il secondo invece è ancora più interessante. Fuso orario di compravendita (Trading Timezone) infatti mostra quando questi trade sono stati aperti. Le operazioni vengono raggruppate secondo le quattro fasi temporali di mercato, chiamate anche sessioni di mercato.

Hai la sessione Asiatica, che coinvolge principalmente Giappone, Cina, Australia e Nuova Zelanda, c’è la sessione Europea mattutina che coinvolge tutti i paesi dell’euro zona, c’è la sessione Americana, che si interseca con la sezione pomeridiana Europea, creando il momento di maggiore volume di scambi in assoluto, c’è per finire la sessione Americana pomeridiana dove i volumi calano datato che in Europa è sera e i mercati chiudono.

Queste sono le fasce principali dove i trader fanno trading, in base alla loro strategia, e in base ovviamente al paese in cui vivono. È interessante capire come un trader si comporta anche rispetto agli orari. Alcuni Signal Provider usano delle strategie che prevedono l’apertura e la chiusura delle operazioni durante le ore serali, della sessione europea o americana, dove cioè la volatilità e i volumi sono più bassi e i rischi, in linea di massima, possono essere minori, come minori chiaramente saranno anche i pip per ogni operazione. Questo grafico è un modo ottimo per capire in fretta e con chiarezza dove un Trader concentra la sua attività.

Scheda Drawdown

Eccoci arrivati alla sezione più importante del profilo personale, quella in cui cercherai di capire il grado di rischio che un Trader potrebbe avere nel tuo portafoglio.

Abbiamo già visto nel precedente corso sul Social Trading cos’è il Drawdown e quali possono essere le sue versioni e i suoi significati. In questa lezione vedremo solamente cosa ZuluTrade ti mostra, mentre nella lezione vera e propria sul drawdown ZuluTrade discuteremo in maniera approfondita su cosa il Drawdown ti può rivelare per la tua analisi e per la tua strategia.

Per migliorare la tua esperienza di analisi del Trader, ZuluTrade ti mette a disposizione tre differenti indicatori all’interno del grafico DrawDown, selezionabili singolarmente o tutti assieme in diverse combinazioni.

Prelievo quotidiano (Daily DrawDown): Mal tradotto dall’inglese “Daily DrawDown”, è un indicatore che, attraverso un grafico ad istogrammi verdi, mostra l’entità giornaliera della massima perdita potenziale del trader, tenendo in considerazione la somma delle operazioni aperte sul conto ed in negativo.

trader zulutrade grafico drawdown prelievo quotidiano

Solo compravendite chiuse: attraverso una linea di colore blu, riporta l’andamento del saldo contabile del conto nel corso del tempo. Il saldo contabile dell’account, tiene in considerazione solo le operazioni chiuse.

trader zulutrade grafico drawdown compravendite chiuse

Profitto: È lo stesso grafico che trovi nella sezione “profitto”, di cui abbiamo parlato qualche paragrafo più in su. È, di fatto, la fusione dei due grafici precedenti, con l’aggiunta delle oscillazioni date dalle operazioni in profitto.

trader zulutrade grafico drawdown profitto

Come anticipato, hai la possibilità di analizzare il DrawDown prendendo in considerazione i singoli aspetti oppure mettendo nel grafico tutti i tre elementi.

trader zulutrade grafico drawdown totale

Dobbiamo riconoscere che rispetto agli inizi, dove non era tutto proprio chiaro, oggi ZuluTrade fornisce un’ampia profondità di analisi dei dati, che ti consente di individuare il trader con il giusto profilo di rischio e, soprattutto, di stanare i trader che fanno un po’ i furbetti.

Scheda Calo di Valore (Slippage)

Lo slippage non è nient’altro che la differenza tra il prezzo al quale è stato eseguita l’operazione del Signal Provider e il prezzo al quale è stato eseguita l’operazione dell’investitore follower.

I motivi per cui questo accade possono essere solitamente due:

  1. il broker del Trader e il broker dell’investitore follower quotano prezzi leggermente differenti quando il trade viene eseguito;
  2. nel lasso di tempo, seppur minimo (anche di pochi centesimi di secondo), tra l’esecuzione dell’ordine da parte del Trader e la replica sul conto del follower, il prezzo dello strumento è cambiato, per cui il broker del follower non può più garantire le stesse condizioni di prezzo che aveva il trader, ma solo quelle attuali.

trader zulutrade grafico calo di valore

Queste differenze ovviamente possono essere in positivo o in negativo, e avrai modo di accorgertene quando controllerai se i tuoi trade sono stati replicati bene. Per creare questo grafico, ZuluTrade considera tutte le volte che lo slippage è stato a sfavore dell’investitore follower, e riporta una media di questi valori per ogni broker.

Non troverai sempre e comunque tutti i broker per ogni Trader. Infatti, solo se un utente ha replicato dei segnali con un conto real presso un broker partner, ZuluTrade potrà analizzare il livello di slippage per quel particolare broker. Perciò, se un Signal Provider non ha avuto investitori follower con conto live, non troverai livelli di slippage analizzabili; nel caso invece ci siano stati o ci siano attualmente dei conti live collegati, troverai solamente le statistiche relative ai broker che sono stati “a contatto” con quel Signal Provider.

Ovviamente, minore il livello di slippage, migliore la qualità della replica dei segnali di quel trader, e più uniformi saranno le tue performance rispetto alle sue.

Come avrai modo di notare quando controllerai lo slippage nel profilo personale di un Signal Provider, tra le primissime posizioni, se non quasi sempre il primo, c’è il broker AAAFX, società di proprietà di ZuluTrade stessa.

Prova la piattaforma di Zulutrade!

74-89% dei conti CFD retail perde denaro

Scheda Cronologia (Trading History)

Proseguendo verso il basso passiamo alla sezione dove viene riportato l’elenco completo (e ricco di dettagli) delle operazioni eseguite dal trader.

zulutrade trader cronologia

Cliccando su Cronologia (Trading History) puoi vedere un elenco completo di tutte le operazioni chiuse eseguite da quel trader. Ad ogni colonna corrisponde un preciso dettaglio:

  • Valuta (Currency): il cambio valutario sul quale è stata eseguita l’operazione
  • Tipo (Type): il tipo di operazione eseguita, se ACQUISTA (Buy) o VENDITA (Sell).
  • Std Lots (standard lots): L’ammontare in lotti usato dal Signal Provider quando ha aperto quella operazione sul sul conto personale
  • Data apertura (Date open): la data precisa, compresa di minuto e secondo, in cui il trader ha aperto l’operazione
  • Data chiusura (Date closed): stessa cosa ma per la chiusura
  • Aperto/Chiuso (Open/Close): i prezzi a cui l’operazione è stata aperta e poi chiusa
  • Alto (High): l’ammontare massimo di profitto in pip raggiunto da quella singola operazione
  • Basso (Low): l’ammontare massimo di perdita in pip raggiunto da quella singola operazione
  • Roll: L’interesse maturato dall’operazione rimasta aperta oltre la giornata (può essere positivo o negativo a seconda di quale è stata la divisa comprata e quale quella venduta)
  • Profitto (Profit): l’ammontare di pip di profitto o perdita realizzato, e il corrispondente valore monetario in base al lot size con cui il trade è stato aperto.
  • Totale (Total): l’ammontare totale sul conto a fronte della chiusura di quella operazione, sia in termini di pip che di soldi.
  • Rimane l’icona “L”, la prima a sinistra. Cliccandola puoi avere un assaggio dell’assoluta professionalità con cui ZuluTrade mostra i dati e le performance. Qui trovi la storia grafica di ogni operazione, con un grafico che ti mostra quando è stata aperta e dove, quando ha raggiunto il suo massimo (high) e dove, così come per minimo e chiusura. Per i malati dell’analisi, questo è sicuramente un’opportunità unica.

zulutrade trader dettaglio compravendita

Questo elenco di operazioni può essere ordinato a nostro piacimento. Basta cliccare sul titolo di ogni colonna per organizzare i trade secondo quel valore, sia in senso ascendente, sia, cliccando ancora, in senso discendente. Vedrai come da questa possibilità potranno nascere un sacco di analisi e considerazioni molto utili per la creazione della tua strategia.

Un ultimo elemento importante della Cronologia è il fatto di poterla esportare in excel.

zulutrade trader excel

Elemento veramente molto importante per chi, come noi, ama poter incrociare più dati realizzando delle formule che vadano a sintetizzare l’operatività del trader.

Posizioni Aperte (Open Position)

In questo tab puoi osservare se ci sono e quali sono i dettagli delle operazioni che il Signal Provider ha tuttora aperte a mercato nel momento in cui lo stai analizzando. Tutte le logiche e le informazioni relative alla tabella sono identiche a quelle appena descritte per la Cronologia.

zulutrade trader posizioni aperte

Guida ai Signal Provider – Parte 3

Rimane da analizzare l’ultimo blocco del profilo personale di un Signal Provider ZuluTrade, ovvero l’aspetto social del trader.

Vediamo quindi tutto ciò che sta all’interno del tab Social e Follower live in ZuluTrade.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Sezione Social del Trader ZuluTrade

Nell’ultimo periodo ZuluTrade ha cercato di dare maggior spazio all’aspetto sociale della sua piattaforma. Dobbiamo dire che questo tentativo ha migliorato la condizione precedente, ma senza portarla al livello di altre piattaforme che sull’aspetto social hanno investito molto di più.

Tutto sommato a noi va bene così, i punti di eccellenza di ZuluTrade sono ben altri.

Per accedere all’aspetto social del trader bisogna cliccare sulla sezione Social. In questo modo si ha accesso ad un’area dove i dati oggettivi che riguardano la strategia operativa del Trader non contano più, ma conta l’opinione dei follower che lo hanno seguito con conti reali.

zulutrade social

– Aggiornamento dello stato

Il primo elemento visibile all’interno della sezione social, consente al trader di interagire con il suo pubblico.

zulutrade aggiornamento dello stato

Qui dentro solitamente il trader:

  • comunica l’andamento della sua strategia operativa
  • giustifica importanti DrawDown
  • anticipa alcune delle sue prossime mosse dando delle indicazioni per copiare al meglio la sua strategia
  • espone il suo punto di vista riguardo i mercati
  • varie ed eventuali

Utile, all’interno di quest’area, la possibilità di tradurre il testo nella tua lingua e, soprattutto, l’indicazione temporale di quando è stato pubblicato il messaggio.

– Commenti

zulutrade commenti

A seguire, troviamo la sezione dei commenti, dove esclusivamente i Follower live possono intervenire. Qui i Follower possono lasciare un commento sulla strategia del trader, su come il trader si sta comportando in una determinata fase operativa, o qualsiasi altra cosa gli venga in mente.

Come accade per le più popolari piattaforme social, è possibile esprimere un apprezzamento al commento cliccando su “mi piace”. Riteniamo poco utile la sezione commenti ai fini operativi, non sapendo chi ha espresso il commento non si è in grado di giudicarne l’autorevolezza.

Inoltre, in questo ambiente, le persone sono più propense a commentare negativamente quando perdono soldi, rispetto a commentare positivamente quando invece guadagnano. A volte i commenti (anche negativi) sono molto utili per scoprire aspetti a cui magari non avevi pensato. Moltissime altre volte sono solo l’espressione della frustrazione di molti follower inesperti.

– Aggiornamenti

zulutrade aggiornamenti

In quest’area hai la cronologia ordinata di tutti gli “aggiornamenti dello stato” fatti dal trader nel corso del tempo. Può essere interessante da guardare per capire un po’ il tipo di comunicazione che il trader intrattiene con i suoi follower.

– Valutazione

zulutrade valutazione

L’area valutazione riporta i giudizi, con commenti o meno, espressi dai Follower che hanno provato con i loro conti live la strategia del trader. Il giudizio va da 0 a 5 stelle.

Non riteniamo sia un dato determinante, in quanto ci siamo imbattuti più volte in trader con valide strategie che ottenevano giudizi negativi solo perché si trovavano in un momento negativo della loro strategia.

Ci piacerebbe che questa sezione venisse usata con maggior cognizione di causa, riportando giudizi che si basano sulla capacità del trader di mantenere invariata la sua strategia di trading e non, come spesso accade, come capriccio di un follower insoddisfatto perché entrato nel momento sbagliato di mercato, o peggio ancora perché non ha valutato la corretta compatibilità dello stile di trading del Trader al suo obiettivo di rischio/rendimento.

– Voto Trader

zulutrade voto trader

Il voto del trader può andare, come già detto, da 0 a 5 stelle. Il giudizio che trovi all’interno del riquadro “Voto Trader” è dato dalla media dei voti dei suoi follower con conti reali. Viene anche indicato il numero totale dei follower che lo ha votato.

Come sempre accade, maggiore è il numero dei votanti e più attendibile è il giudizio. Direi che nel caso del social trading la musica è leggermente differente, per i motivi legati all’inesperienza dei follower che abbiamo detto prima.

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Scheda Follower Live

L’ultimo tab di questa sezione del profilo personale è dedicato agli investitori Follower che stanno o hanno replicato i segnali di quel Trader con un conti live.

zulutrade follower live

Inizialmente ti viene riportato un breve riassunto di quanto il trader ha fatto guadagnare ai suoi follower e di quanti sono i follower che lo seguono.

A seguire, trovi le specifiche per singolo investitore, tra cui il broker che ha usato, il suo codice identificativo, quanti pip ha guadagnato da quel trader e a quanti soldi reali sono corrisposti.

Cliccando poi su ognuno di questi si apre un’altra sezione a fianco, dove ti viene mostrato un piccolo grafico con due equity, una della performance in pip del trader, una della performance del follower, per vedere se sono state omogenee o no. Se non sono omogenee può dipendere sia dallo slippage, ma anche dalle impostazioni decise dall’investitore per modificare la strategia operativa del Trader.

Sotto trovi informazioni relative a quali sono i trader che sta seguendo in questo momento (Following) e quali i trader che ha seguito nella sua storia con ZuluTrade (Has Followed). Questo può esserti utile per avere qualche spunto operativo (magari il follower a cui piace il trader che ha te interessa ne sta seguendo o ne ha seguiti altri che potrebbero piacerti).

Collegare un Trader al proprio conto

Arrivato a questo punto, hai analizzato le performance di un Signal Provider di ZuluTrade in lungo e in largo nel suo profilo personale, conosci ogni minimo dettaglio dei risultati che la sua strategia può produrre, e soprattutto i rischi che puoi attenderti.

Finalmente, hai deciso su che Trader puntare, anche se magari solo in demo per il momento.

zulutrade collegare un trader

È arrivato il momento di cliccare sul tasto “Segui” (Follow). Una volta cliccato comparirà una finestra pup-up.

zulutrade finestra collegamento trader

In questa finestra hai la possibilità di selezionare alcune impostazioni preliminari che andrai poi ad aggiustare dalla sezione mio conto una volta che il portfolio di copy trading sarà completo.

Il primo elemento da determinare è la “modalità di accodamento”, se Fissa o Pro-Rata, come abbiamo illustrato in un’altra lezione, e il relativo Lot Size o percentuale.

Altro elemento importante da impostare è il capitale che desideri investire sul totale tuo disponibile. Questo valore influenzerà l’eventuale Zuluguard (obbligatorio per gli investitori UE) e l’entità di replica delle operazioni nel caso tu sia in modalità Pro-Rata.

A seguire ti viene data la possibilità di impostare il numero massimo di operazioni aperte. In questa fase di definizione il consiglio è di impostare il valore di max compravendite aperte che trovi nella sezione “scambio” del profilo del trader. In seguito, deciderai se essere più stretto o più largo.

Per le impostazioni del Zuluguard Take Profit e di notifica di Zuluguard direi che ci possiamo pensare in un secondo momento, magari dopo aver visto la nostra lezione sullo ZuluGuard.

Poste in essere queste prime impostazioni, clicca su segui. Si comincia!

Come funziona e cosa mostra il Drawdown di ZuluTrade

Nel corso delle lezioni della nostra Guida ZuluTrade abbiamo citato più volte il Drawdown di ZuluTrade. Lo abbiamo fatto perché è un elemento fondamentale dell’analisi che ti porterà alla creazione del portafoglio adeguato ai tuoi obiettivi di rischio/rendimento.

ZuluTrade, che da sempre è molto attenta ai suoi investitori ed alla sua community, ha da diverso tempo modificato il modo in cui mostra il DrawDown dei suoi trader, portandolo da una rappresentazione distante dal concetto comune e condiviso di DrawDown (e dobbiamo dire anche un po’ fuorviante) ad una rappresentazione corretta e molto dettagliata, che dà possibilità al trader di farsi la corretta idea sulla rischiosità della strategia applicata dal trader.

Prima di passare in rassegna il DrowDown di ZuluTrade è importante capire cosa si intende tradizionalmente quando si parla di DrawDown.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Perché il Drawdown è così importante

Iniziamo chiarendo perché il Maximum Drawdown di un Trader di ZuluTrade sia un dato così importante per la tua attività di investitore follower. Il motivo è sempre legato alla fondamentale gestione del rischio.

Considerato su un trader con un sufficiente periodo di tempo (minimo un anno), il Max Drawdown rappresenta il peggior momento storico operativo del trader, il periodo in cui la sua strategia ha sofferto di più, prima di riprendersi. Per traslazione, quello è il momento peggiore che anche tu avresti potuto subire se avessi seguito i segnali di quel trader, per cui è un ottimo punto di partenza per cominciare a ragionare su quali possono essere i rischi associati a quel Trader e alla sua strategia.

Occorre chiarire comunque che le performance passate non sono mai garanzia di performance future. Questo vuol dire che, se un trader ha avuto un Max Drawdown per anni di 1000 pip, non significa che in futuro questo non possa peggiorarlo.

In ogni modo, siccome hai la possibilità di ragionare solo su dati certi e non su supposizioni, il valore di Max Drawdown è sicuramente un pilastro portante per progettare la gestione del rischio nel tuo portafoglio.

Per questo è fondamentale avere ben chiaro cosa vuol dire Drawdown, perché su questo dato dovrai basare il calcolo del tuo rischio, che è la cosa più importante per il successo del tuo investimento.

Il Drawdown classico

Partiamo dall’immagine 1.

drawdown classico zulutrade

Questo è un esempio del Drawdown tradizionale. Il grafico rappresentato è una Equity Line in pip, e potrebbe benissimo essere quella di un Trader di ZuluTrade.

Il punto A è il punto di partenza, ovvero il giorno 1 in cui il Signal Provider di ZuluTrade non ha guadagnato ancora niente. Il trader comincia a operare e nel giro di un mese realizza dei profitti, supponiamo di 1000 pip.

Il punto B rappresenta il nuovo ammontare del conto del Trader, trascorso il mese da quel primo giorno 1. Supponiamo poi che il Signal Provider continuai ad operare, ma questa volta con scarso successo. Trascorso un altro mese, il trader realizza una perdita, supponiamo di 400 pip.

Il punto C rappresenta il nuovo saldo di 600 pip, dopo che il conto su ZuluTrade ha incassato le perdite. Le operazioni continuano, e nel mese a venire il Signal Provider opera bene, e i suoi profitti sono tali che vengono sia recuperate tutte le perdite del mese precedente, sia generati nuovi profitti, tali che il conto, passato un altro mese, è in positivo di 1600 pip.

Come prima, il punto D rappresenta il nuovo saldo generato dal Trader, trascorso l’ultimo mese.

drawdown classico

Dalla situazione attuale puoi trarre le tue considerazioni. Il punto E è il punto in cui il conto, su ZuluTrade, è tornato al livello massimo, ovvero il punto B, e l’ha anche superato.

Ora il nuovo massimo, il nuovo punto più alto rispetto a tutti i precedenti nel saldo del conto su ZuluTrade è il punto D.

Ecco la condizione imprescindibile perché ci sia un Drawdown analizzabile. Per Drawdown classico si intende la misura delle perdite del saldo prima che questo abbia raggiunto un nuovo massimo.

Nel nostro esempio, il Drawdown è la misura tra il punto B e il punto C, ovvero il numero di pip persi da B a C, prima di arrivare al punto E. Possiamo dire che nel nostro caso, il conto del Signal Provider di ZuluTrade ha subito un Drawdown di 400 pip.

Di quel Drawdown possiamo dire anche che ha avuto una durata di circa un mese, ovvero è passato un mese prima che il conto tornasse a generare un nuovo massimo di profitto.

Una maniera molto utile di esprimerlo è in percentuale. Possiamo inoltre calcolarlo usando due diversi riferimenti:

  • Usando l’ammontare di pip prima che il Drawdown cominciasse. In questo caso avremo:

400 / 1000 = 0,40

0,40 x 100 = 40 %

Questa visualizzazione è ottima per capire cosa è successo quando quel Trader ha incontrato quel Drawdown. In questo caso possiamo dire che in quella particolare occasione il trader ha perso il 40 % dei profitti accumulati fino a quel momento. È un dato utilissimo, ma occorre contestualizzarlo, soprattutto con il periodo in cui è avvenuto.

  • Usando l’ammontare totale di pip guadagnati dal Trader fino a questo momento. In questo caso invece avremo:

400 / 1600 = 0.25

0.25 x 100 = 25%

Questa visualizzazione invece rivisita il Drawdown sul totale dei profitti, in pratica valuta sempre la portata della perdita, ma questa volta sul potenziale di guadagno che la strategia è stata in grado di generare. Di sicuro questo secondo modo di calcolare la percentuale di DD è il più utilizzato, ma non devi assolutamente sottovalutare il primo tipo, perché può essere davvero utile.

Il Drawdown di ZuluTrade – Ultima Versione

Come già anticipato, apprezziamo molto l’evoluzione che ZuluTrade ha fatto nella modalità di esposizione del DrawDown. Per questo motivo vogliamo descrivertela nel dettaglio.

Le informazioni sul DrawDown le puoi recuperare in diversi punti:

1) All’interno del dettaglio della classifica dei trader.

zulutrade drawdown classifica trader

2) All’interno della scheda di dettaglio del trader, nella sezione a sinistra

zulutrade drawdown sidebar

3) Sempre all’interno della scheda di dettaglio della strategia del trader, sotto il grafico.

zulutrade drawdown bottom

4) Infine, nella sezione grafici, dove è presente un’intera sezione correlata da tre filtri.

zulutrade drawdown grafico

Per i primi tre punti descritti, dove viene data visibilità al DrawDown, il valore viene esposto in pip e non in percentuale. Spetterà a te trovare la percentuale, applicando i ragionamenti che ti abbiamo descritto nel paragrafo precedente.

Vediamo invece più nel dettaglio quanto rappresentato all’interno del grafico.

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Solo Compravendite Chiuse

zulutrade drawdown solo compravendite chiuse

L’esposizione di questi dati avviene attraverso un grafico lineare blu, che unisce il saldo contabile dell’account del trader alla chiusura di ogni giornata operativa.

Questo tipo di esposizione (usata frequentemente in passato da ZuluTrade), non può rappresentare la realtà dei fatti, in quanto priva di molti dati importanti, come ad esempio tutto ciò che stanno combinando le operazioni aperte e ancora a mercato.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO ZULUTRADE E PROVA!

(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Prelievo Quotidiano (Daily DrawDown)

zulutrade drawdown prelievo quotidiano

Vista la carenza di dati del primo grafico, abbiamo la possibilità di selezionare il filtro “Prelievo Quotidiano” (brutta traduzione di “Daily Drawdonw”) che, attraverso degli istogrammi verdi, mostra l’entità della perdita giornaliera in pip dei trade aperti.

Questo grafico, contrariamente al precedente, è molto utile perché ti offre la possibilità di vedere l’entità delle perdite del trader, senza filtri.

Come abbiamo detto, qui puoi vedere l’ammontare giornaliero delle operazioni aperte ed in perdita del trader. Anche questo dato non è completo in quanto non sono visibili le operazioni aperte a mercato ma in profitto.

Mi spiego meglio, se nella singola giornata il trader avesse un operazione in profitto di 1.100 pip, ed una in perdita di 500 pip, questo grafico ti riporterebbe un istogramma di -500 pip, senza considerare che la posizione netta in realtà sarebbe in profitto per 600 pip.

Diciamo che da questo grafico vedi una situazione potenzialmente peggiore di quella reale. È comunque un bell’angolo di visuale, da dove puoi spiare i momenti bui della strategia del trader, ma non è l’angolo “reale”.

Come anche per il grafico precedente, posizionandoti sul punto di tuo interesse, riceverai l’informazione del giorno analizzato e dell’ammontare di pip di drawdown.

Profitto

L’ultimo ed anche il più gustoso filtro lo abbiamo tenuto alla fine. Se sommiamo i valori ottenuti con il filtro “solo compravendite chiuse” a quelli di “prelievo giornaliero” otteniamo il grafico “Profitto”.

zulutrade drawdown profitto

Il filtro Profitto nella rappresentazione grafica del DrawDown è la sintesi dei due precedenti indicatori.

Per la nostra personale esperienza, è il grafico sul quale vale la pena ricercare il massimo DrawDown in pip, che coincide con quello che troverai riportato negli altri settori che ti ho descritto precedentemente.

Ma quindi, se ho già il valore in pip, a che cosa serve il grafico?

Il grafico ci fornisce molte più informazioni di un singolo numero.

Con il grafico hai la rappresentazione dell’andamento storico del conto del trader e quindi puoi vedere:

1) Oltre all’entità, la durata che ha avuto il max drawdown. Per durata si intende il tempo impiegato dalle performance del trader a tornare al di sopra dei valori iniziali, dopo aver incontrato una serie di trade negativa. Sono considerazioni utili da fare quando progetti di copiare l’operatività del trader.

zulutrade drawdown profitto durata

2) L’entità media del DrawDown del trader, e puoi calcolarne la percentuale. Conoscendo il valore massimo in pip prima della discesa e quello minimo, puoi ricavare una percentuale. Deciderai poi a quel punto se sono valori che si allineano alla tua idea di rischio.

zulutrade drawdown profitto percentuale

3) Qual è il comportamento usuale nel tempo della strategia del trader, sempre in funzione della tua idea di rischio, di profitto e, in questo caso, anche di convivenza all’interno di un portafoglio più complesso di trader.

zulutrade drawdown profitto dd medio

Tutti i Filtri

I filtri che ti ho appena descritto possono essere usati singolarmente o anche in combinazione tra di loro.

zulutrade drawdown tutti filtri

Unendoli tutti assieme, all’interno dello stesso grafico, avrai la possibilità di ricevere molte più informazioni, in alcuni casi determinanti.

Nell’immagine che ti ho riportato a titolo di esempio, puoi vedere come la strategia operativa del trader nel tempo sia cambiata. Ora, per esperienza personale, senza nemmeno scendere troppo nel dettaglio, posso dirti che siamo di fronte ad un trader che usa molto la rischiosa strategia martingala per portare le sue operazioni in profitto.

Come puoi vedere, soprattutto all’inizio sono presenti posizioni in perdita per quasi 5.000 pip. Quindi, è un trader che lascia molto correre le operazioni in perdita. Si può notare però come nel corso del tempo, diciamo maggio 2017 questa tendenza sia cambiata per poi ripresentarsi in misura minore da gennaio 2018. In questi casi o il trader ha cambiato strategia (raro) ho sta incontrando dei mercati che lo agevolano nella sua strategia.

Indipendentemente da quello che può aver determinato una modifica della strategia operativa, avendo indagato attraverso i filtri che ZuluTrade ci ha messo a disposizione, abbiamo stanato il suo modus operandi. Ora possiamo davvero decidere se questo ci piace o meno.

Migliori Trader e Signal Provider su ZuluTrade

Una volta capito come analizzare un trader di ZuluTrade per coglierne il reale potenziale, è tempo di imparare a trovarli.

Ci sono migliaia di trader su ZuluTrade, motivo per cui imparare a filtrarli e a trovare rapidamente quelli più interessanti può aiutarci considerevolmente a costruire la nostra strategia e il nostro portafoglio di investimenti.

Per esperienza diretta, affidarsi ai trader suggeriti da ZuluTrade stesso non è assolutamente una buona strategia. Quando un trader raggiunge gli onori della cronaca (e della classifica) per le grandi performance, il più delle volte significa anche che i rischi sopportati per ottenere tali performance sono stati elevati.

Data la bellezza e anche la complessità dell’argomento, abbiamo creato un tutorial a parte molto dettagliato che ti guiderà passo dopo passo alla ricerca e alla scoperta dei migliori trader di ZuluTrade.

Eccolo: i migliori trader di ZuluTrade da copiare.

Come usare la Simulazione di Portafoglio

La funzione di simulazione di portafoglio di ZuluTrade, chiamata “Simulatore dei profitti Forex”, è sicuro uno degli strumenti più utili messi a disposizione su questa piattaforma.

Poter fare delle simulazioni è sempre stato uno degli strumenti di studio più utili ed interessanti per la costruzione di un portafoglio di investimento efficiente.

Gli accessi al simulatore sono disseminati un po’ lungo tutto il sito, ad esempio nella pagina di classifica trader, o nella dashboard principale del tuo account.

Zulutrade 5 stelle
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
zulutrade review logo
  • Regolamentato: HCMC
  • Piattaforme: Proprietaria
  • Deposito Min: dipende dal broker
(Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX)

Simulatore dei profitti Forex ZuluTrade – Cosa non è

La prima cosa importante che voglio farti capire è che questa non è una simulazione fatta con complicatissimi logaritmi che ipotizzano le performance future del tuo portafoglio in base al comportamento attuale dei Trader presenti in esso.

Non c’è nessuna previsione futura. Non è niente di tutto questo.

Il“Simulatore dei profitti Forex” di ZuluTrade, semplicemente utilizza i risultati operativi passati di un Trader, e li combina insieme a quelli di altri trader secondo le tue impostazioni.

simulatore profitti forex impostazioni

Questo significa che se tu vuoi fare una simulazione ad un anno con due Trader, ZuluTrade andrà a recuperare i dati dell’ultimo anno di quei 2 trader, e li combinerà insieme mostrandone il risultato e le performance. In pratica, ti mostra quello che avresti guadagnato se in quell’ultimo anno avessi seguito quei Signal Provider con quelle impostazioni.

Non pensare, per questo, che non sia uno strumento utile. Tutt’altro, è uno strumento prezioso.

Con questo simulatore dei profitti forex puoi giocare e sperimentare in lungo e in largo, testare tutto quello che vuoi. Soprattutto puoi valutare in maniera professionale dove avresti potuto ottenere i migliori risultati, sia come rendimento che come rischio, e non solo in base a differenti portafogli di trader, ma anche in base a delle specifiche impostazioni date ad ogni singolo Trader.

Occorre cominciare dal basso, dove trovi il box per la selezione e la gestione dei Signal Provider e delle loro impostazioni. Sono le stesse opzioni che potresti usare nella vera pagina di gestione del tuo account personale. Puoi impostare ovviamente il valore di lot size, ma anche tutta una serie di interessanti parametri.

Come gestire la simulazione di Portafoglio ZuluTrade

Al di sotto del grafico, prima dell’elenco dei Trader che puoi inserire all’interno della tua simulazione, trovi un paio di funzioni utili per automatizzare le tue analisi.

Carica Simulazione: Ti consente di inserire una nuova simulazione dove andrai a scegliere uno ad uno i trader da analizzare, oppure, usando l’opzione “le vostre impostazioni di fornitori di segnali attivi”, di andare a pescare le impostazioni attuali del tuo portfolio. Stessi trader e stesse impostazioni.

simulatore profitti forex carica simulazione

Salva: Questa funzione ti consente di salvare la tua simulazione per il futuro. Hai la possibilità di sovrascrivere le impostazioni passate o creare un salvataggio a parte con un nome nuovo.

simulatore profitti forex salva

Personalizza/Automatico: La funzione personalizza ti darà la possibilità di intervenire su molti parametri d’impostazione (lotti, max lotti aperti, max compravendite aperte, max compravendite aperte per valuta, limite, stop, pip di compensazione, calo di valore, ecc…). Al contrario, scegliendo “automatico” potrai intervenire principalmente sul fattore di rischio, ovvero quanto vorrai essere esposto sul trader.

simulatore profitti forex personalizzasimulatore profitti forex automatico

Che tipo di trader sei?

Il 67% dei conti retail perde soldi facendo trading in CFD con AAAFX

Due situazioni (+ una) in cui usare il simulatore dei profitti Forex con cautela

Premesso che nelle lezioni precedenti abbiamo visto nel dettaglio l’utilità di ogni singolo parametro presente in questa sezione e quindi se hai dei dubbi su come utilizzarlo ti conviene leggere le lezioni precedenti, in questo paragrafo vogliamo portare alla tua attenzione alcuni parametri che conviene maneggiare con cautela.

simulatore profitti forex traders

Troviamo in particolare il parametro “Calo di valore” (Slippage) e il nuovo “Pips di compensazione” (Offset pips).

Con il primo, sapendo a quanto ammonta mediamente il calo di valore con il broker presso il quale hai aperto il conto, puoi molto saggiamente verificare quanto e se le performance di profitto sarebbero diverse. Potresti notare che, considerato lo slippage, in certi casi il gioco potrebbe non valere la candela.

Con il secondo invece, i pips di compensazione, puoi simulare di modificare l’operatività del Trader, aprendo i suoi ordini solamente quando la sua operazione abbia raggiunto un certo numero di pip. Impostare ad esempio un numero negativo di -5 pip significa che ogni volta avresti aspettato che l’operazione del trader avesse raggiunto i -5 pip di drawdown, prima di aprirla anche tu sul tuo conto. In pratica, avresti aperto l’operazione ad un prezzo migliore di 5 pip rispetto a quello impostato dal Trader. Caso contrario invece se metti un numero positivo.

Fai molta attenzione con questo strumento. Se da un lato può essere molto utile per migliorare le performance, dall’altro, se non sai come e soprattutto in quali casi usarlo, rischi di farti più male che bene.

Aprire un trade meglio del tuo Signal Provider non significa evitare gli stop loss. Quelli ci sono sempre e le operazioni potranno comunque andare male. Inoltre, se esageri, corri il rischio di non replicare molti dei trade che magari sarebbero andati in profitto.

Un’altra importante funzione è la possibilità di inserire dei livelli fissi di stop loss o take profit decisi da te, e aggiungere inoltre l’utilissima funzione di “Stop Sicuro” (Safe Stop). Anche qui vale lo stesso discorso di prima. Si parla di modificare l’operato di un trader professionista (o comunque presunto tale). Se opera in quel modo si presume presuppone ci sia un motivo. Questo non vuol dire che allora tu non possa cercare di tutelarti di più, o addirittura di migliorare, ma che devi farlo con cognizione di causa, sapendo con precisione cosa stai facendo e perché. In caso contrario rischi di trarre più danno che beneficio.

I risultati della simulazione di portafoglio ZuluTrade

In ogni caso, questo strumento di simulazione di portafoglio è qui proprio per darti modo di fare tutte le prove e gli esperimenti che vuoi, senza il minimo rischio di farti male.

Sopra a tutto, sulla sinistra, puoi impostare i livelli temporali di simulazione, e anche modificare il saldo immaginario e la valuta del tuo conto, compresa la leva che vorresti simulare di avere.

simulatore profitti forex grafico

Quando imposti i dati e lanci la simulazione, ZuluTrade ti restituisce il grafico delle performance. Inoltre, in alto sulla destra vengono forniti anche i dati numerici sulle performance, in percentuale e in termini monetari.

Se intervieni con parametri che modificherebbero i tuoi ordini rispetto a quelli del trader, ZuluTrade ti fa vedere la equity line dei tuoi profitti in verde, e quella del trader in blu. Così è molto facile vedere se e come avresti fatto meglio o peggio.

simulatore profitti forex singolo trader

Come hai modo di capire, c’è davvero tanto da dire su questo utilissimo strumento di simulazione. È una possibilità per cominciare a lavorare professionalmente e cercare di ottenere il meglio dal proprio investimento con il Social Trading.

Perciò, sfruttalo al massimo.

Tutorial apertura conto live ZuluTrade

Ti abbiamo mostrato praticamente tutto ciò che sappiamo su ZuluTrade.

Ora è il tuo turno.

Il primo consiglio che riteniamo di doverti dare prima di iniziare a investire denaro reale è di rileggere tutto questo tutorial e gli altri nostri contenuti su ZuluTrade almeno un’altra volta.

Assicurati di capire bene come funziona questa piattaforma. Si tratta dei tuoi soldi.

Quando ti sentirai più sicuro, potrai passare all’ultimo passaggio: aprire il tuo conto live ZuluTrade.

Ma prima di lasciarci, dicci: cosa ne pensi di questo tutorial?

Faccelo sapere nei commenti!