immagine in evidenza dell'articolo etoro walletIl broker israeliano eToro ha sempre mostrato una certa propensione all’innovazione. Ce lo testimoniano strumenti come il Copy Trading e la celeberrima Area Social, ma soprattutto l’attenzione che fin dal 2012 eToro ha mostrato nei confronti delle criptovalute.

Oggi, in un certo qual modo, parleremo proprio di criptovalute ed innovazione, poiché analizzeremo in ogni suo dettaglio l’eToro Wallet, chiamato eToroX.

Immagine sito etorox

Possiamo subito dire che si tratta di una guida sul broker in ogni suo aspetto: per tutti coloro che vogliono approfondire il broker a 360 gradi è possibile visitare questa recensione sulle opinioni di eToro.

Si tratta di una guida completa e pensata appositamente per coloro che vogliono scoprire tutti i dettagli sull’offerta e gli strumenti messi a disposizione dal broker eToro.

Ma allora di cosa tratterà questa guida? Come suggerito dal titolo, in questa sede ci occuperemo solo ed unicamente del wallet per le criptovalute di eToro: appunto eToroX.

Cercheremo di capire cos’è e come funziona, ma soprattutto quali vantaggi e quali svantaggi comporta l’utilizzo di un simile strumento.

Esposto l’argomento delle guida di oggi, abbandoniamo ulteriori preamboli e cerchiamo di capire cos’è e come funziona eToroX.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)

eToro Wallet: cos’è eToroX

eToroX non è altro che un cryptowallet, ovvero, secondo definizione, portafoglio virtuale dedicato allo storaggio o immagazzinamento di criptovalute per uso personale.

Prima di tutto diciamo che eToro permette di acquistare anche in maniera diretta, dunque non solo in CFD, alcune delle criptovalute più famose al mondo.

Gli utenti eToro che decidono di acquistare valute crypto hanno sempre avuto il problema dello storaggio. In genere, questi si rifacevano a wallet esterni, ma ovviamente risultava più tedioso rispetto ad oggi.

Fu proprio nel 2018 che eToro decide di lanciare il suo portafoglio virtuale, appunto eToroX, agevolando, e di molto, la conservazione delle valute crypto acquistate dai propri utenti.

Con tutta probabilità la prima domanda che verrà in mente alla maggior parte dei lettori sarà circa la sicurezza offerta da eToro wallet.

Ebbene, da questo punto di vista non c’è dubbio che il broker israeliano abbia compiuto un lavoro davvero certosino e a tratti sorprendente.

eToroX riesce a garantire una crittografia FIPS 140, che corrisponde ad uno dei maggiori standard di sicurezza riconosciuti dagli Stati Uniti d’America per ciò che riguarda il rinvio di moduli crittografici.

In parole povere, un simile standard di sicurezza è paragonabile a ciò che può garantire gran parte della sicurezza informatica militare negli USA, il che dovrebbe rispondere definitivamente alle possibili preoccupazioni degli utenti.

Molto sicuro ma non certo particolarmente complicato. Utilizzare eToro wallet, infatti, è davvero molto semplice: basterà avere un conto reale con eToro, il cui deposito minimo ricordiamo essere di soli 200 euro, e fare richiesta al broker per l’utilizzo di eToroX.

Fatta questa breve presentazione di eToroX, passiamo a vederne più nel dettaglio il funzionamento.

Come Funziona eToro Wallet

Per capire il funzionamento di questo wallet, dobbiamo prima di tutto dire che è in gran parte gestito da SimpleX, azienda specializzata in architetture blockchain, con cui eToro ha deciso di collaborare per dar vita a questo progetto.

La tecnologia blockchain non è né semplice né economica, pertanto la manovra di eToro è abbastanza comprensibile.

Per utilizzare il wallet è necessario acquistare criptovalute reali su eToro. per fare ciò basterà cercare la criptovaluta che ci interessa e digitare su Buy, acquistando senza leva finanziaria (1:1).

Con un prezzo di commissione, eToro permetterà all’utente di spostare e conservare queste criptovalute sul proprio wallet.

Le valute crypto con cui è disponibile eToroX sono:

  • BTC – Bitcoin;
  • ETH – Ethereum;
  • XRP – Ripple;
  • LTC – LiteCoin;
  • BCH – Bitcoin Cash;
  • XLM – Stellar.

Non è escluso, comunque, che in futuro questa offerta possa ulteriormente allargarsi, vista la grande attenzione che da sempre eToro riserva a questo mercato.

Tornando a noi, eToro wallet non viene utilizzato come mera “dispensa” per questi asset. Con eToroX è anche possibile comprare o convertire criptovalute con le valute fiat, che in certi casi può rappresentare una strategia molto interessante.

Prima di spostare le proprie criptovalute dalla piattaforma al wallet, va ricordato che il movimento inverso no sarà possibile. Converrà pensarci più volte prima di effettuare questa scelta, anche se non ci sono particolari controindicazioni, come emerge anche da queste opinioni su eToro.

Comunque sia, questo è tutto ciò che c’è da dire sul funzionamento generale di eToroX. Dobbiamo ancora affrontare diversi temi importanti nel corso di questa guida, come il prossimo, ovvero le commissioni per ciò che riguarda eToro wallet.

Lo sapevi che grazie al social trading non bisogna essere trader per guadagnare come un trader? APRI UN CONTO ETORO E PROVA!

(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)

Commissioni eToro Wallet

Le commissioni, quando parliamo di investimenti, sono sempre uno degli argomenti più importanti da affrontare.

Ovviamente questo servizio, come altri simili, presenta le sue commissioni, nonostante la politica del broker sia stato spesso “no commission”. Per conoscere, invece, in maniera più approfondita le commissioni e i costi è per ciò che riguarda la piattaforma di questo broker basterà visitare eToro opinioni.

Si tratta di una recensione totale di questo broker, che prenderà in esame ogni caratteristica presentata da eToro.

Per ciò che riguarda le commissioni su eToroX, sono diverse le cose da dire.

Prima di tutto non è sono fisse, ma cambieranno in base ad alcuni fattori, come il tipo di operazione e la criptovaluta coinvolta.

Qualcosa in più possiamo dire sulle conversioni:

  • Conversione Crypto-Crypto da 0.1% a 0.4%
  • Conversione Flat-Crypto da 1% a 4%

Potrebbe essere applicata una Tassa Blockchain, ma in questo caso si consiglia di visitare il sito stesso del broker o l’assistenza di eToro per conoscere ogni possibile commissione del genere.

Pro e Contro dell’eToro Wallet

Arrivati a questo punto possiamo iniziare a tracciare un primo importante bilancio sull’eToro wallet, analizzandone i pro e i contro emersi dalla nostra analisi.

Partiamo dai punti di forza.

Prima di tutto, la sola possibilità di diventare il reale possessore di una criptovaluta scambiata sul broker è un’ottima per un trader.

In questo modo, l’utente potrà utilizzarle in diverse maniere: spendendole semplicemente, trasferendole a terzi o conservandole sperando in future crescite di valore.

Un plauso va fatto anche per il sistema di sicurezza messo in campo da eToroX, che possiamo anche definire sorprendente, considerata la poca esperienza dell’azienda israeliana con tecnologie blockchain.

Per questo il riconoscimento va diviso con SimpleX, che senza dubbio hanno svolto un ottimo lavoro nel creare un sistema affidabile e sicuro.

Altro vantaggio è la possibilità di comprare criptovalute con altre criptovalute. I trader più scafati avranno già intuito le potenzialità offerte da questa possibilità. Se ben sfruttati questi scambi potrebbero rivelarsi decisamente proficui.

Questi i vantaggi. Vediamo ora quali sono le note dolenti dell’offerta eToro wallet.

Prima di tutto, e si tratta di un problema tutt’altro che trascurabile, le commissioni sono eccessivamente alte, e potrebbero influire molto negativamente su tutta l’esperienza.

Dobbiamo anche notare che il numero di asset disponibili non è molto alto, anche se non è detto che non sia destinato ad aumentare già nel breve periodo.

Va detto, infine, che il sistema non è dei più intuitivi, soprattutto dando uno sguardo alla concorrenza.

Ma insomma, eToro wallet conviene?

eToro wallet conviene?

Prima di dare i nostri giudizi su eToroX, vogliamo ricordare che ci riferiremo unicamente a questo strumento, e non al broker stesso.

eToroX non è un cattivo servizio di portafoglio virtuale per criptovalute. Per certi versi è anche meglio di ciò che ci si poteva aspettare all’annuncio, il che conferma che questa azienda sa come muoversi anche quando esce dal proprio settore.

Tuttavia, almeno ad oggi, esistono prodotti meno costosi e sicuramente meglio indirizzati per questo tipo di manovre. In parole povere, se proprio si vuole usare un wallet per criptovalute, tanto vale affidarsi a quelli specializzati, in genere anche più intuitivi nell’utilizzo e spesso meno costosi.

Se non si ha l’esigenza di utilizzare le criptovalute nelle maniere che sono state descritte in precedenza, tanto vale lasciarle sulla piattaforma di eToro, dove non corrono comunque nessun rischio.

Non neghiamo che eToroX possa migliorare in maniera esponenziale nel tempo: l’azienda ha spesso confermato un certo ascendente rispetto alle criptovalute, mercato in cui scommettono molto.

Tuttavia ad oggi rimane un buon servizio ma non certo un top di gamma, e comunque assolutamente trascurabile.

eToro 5 stelle
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
etoro review logo
  • Regolamentato: FCA, CySEC, ASIC
  • Piattaforme: WebTrader
  • Deposito Min: $200
(Il 75% dei conti retail CFD perde soldi)